Odio gli uomini

Odio gli uomini, Pauline Harmange, Garzanti

Odio gli uomini di Pauline Harmange, un libro in arrivo il 25 febbraio 2021 e che ha già fatto scalpore!

Odio gli uomini è un libro forte e diretto scritto da Pauline Harmange, edito Garzanti e in arrivo il prossimo 25 febbraio.

Odio gli uomini: un libro a sostegno della libertà delle donne

Pauline Harmange, scrittrice e militante femminista, ci regala un libro che può essere considerato come un inno alle donne, alla loro libertà, un testo che invita tutte le donne ad unirsi ed a fare scudo attraverso un’unica voce.

L’autrice, tra le altre cose, è anche volontaria all’interno di un’associazione che si occupa di combaOdio gli uominittere le violenze contro le donne e scrive sul blog Un invincible été, che tradotto letteralmente significa Un’invincibile estate.

Odio gli uomini nel momento in cui è stato pubblicato in Francia – da un piccolo editore – ha suscitato le ire di un funzionario del Ministero francese per la Parità di genere, questi ha infatti ritenuto che il libro fosse una chiara incitazione all’odio e così, in Francia, questo testo ha ricevuto minacce di interdizione e denunce penali: fatto sta, però, che questo libro è in fase di traduzione in ben sedici lingue.

Qualcosa significherà, no?

Probabilmente – ma questo potrò affermarlo con certezza solo dopo aver letto il libro – questo testo è stato oggetto di critiche, perché forse non usa mezzi termini e va dritto al punto: le donne devono essere rispettate, aborrendo qualsiasi tipo di violenza che possa essere perpetrata sulle stesse ed in qualsiasi forma venga espressa.

L’autrice, in fondo, non fa mistero: combatte per le donne, cerca di tutelarle ed incoraggiarle a far valere i loro diritti.

Una frase che mi piace ripetere spesso è che le donne non sono il sesso debole, come oramai ritenuto dalla notte dei tempi. No, proprio non lo sono.

Le donne sono forti e coraggiose, hanno determinazione e spirito combattivo, però, è altrettanto vero che non sempre riescono a tirare fuori quella forza per dire di no.

E quando questo accade, non bisogna pensare che allora è la donna che lo ha voluto, no, deve piuttosto farci vestire i panni di quella donna e comprendere che forse c’è un sottile filo psicologico che lei da sola non riesce a spezzare né a vedere.

Va detto, ad onor del vero, che però non si può fare di tutta l’erba un fascio, ovvero non tutti gli uomini sono uguali: per fortuna esistono coloro che le donne sanno trattarle con i guanti bianchi, che sanno rispettarle e trattarle alla pari.

Tuttavia, con mio rammarico, credo che ancora siamo lontani da quella agognata e osannata parità di genere e dal pensare che uomini e donne si trovino sullo stesso piatto di una bilancia, tanta strada dovrà ancora essere percorsa, ma ciò non significa che questo non sia possibile.

Odio gli uomini: perché tutte le donne sia coese nell’affermare la loro indiscussa libertà

Odio gli uomini un testo di certo diverso, che vuole scuotere le coscienze, che come detto ha creato scalpore, ma il fatto che stia per essere tradotto in tante lingue dimostra che probabilmente ha centrato il segnoOdio gli uomini

«Le donne sono state spesso accusate di odiare gli uomini, e istintivamente lo hanno sempre negato. Ma se invece non credere agli uomini, disprezzarli, e perché no, persino odiarli, fosse una risposta utile al sessismo dilagante?

Se questa reazione offrisse una possibile vita di uscita dall’oppressione, e desse inizio a una nuova forma di resistenza? Forse, proprio odiando gli uomini, si potrà essere finalmente libere.

 Pubblicato inizialmente da un piccolo editore in Francia, “Odio gli uomini” ha subito minacce di interdizione e di denunce penali da parte di un funzionario del ministero francese per la Parità di genere, con l’accusa di incitamento all’odio.

Il libro è oggi diventato un bestseller pubblicato in tutto il mondo, con il quale Pauline Harmange lancia un grido di battaglia, provocatorio quanto urgente, per le donne di ogni luogo e di tutte le età.»

«Un caso letterario.» (Cit. la Repubblica)

«Un libro che è soprattutto un invito alla sorellanza.» (The Guardian)

La frase utilizzata dal The Guardian, mi sembra quella che meglio racchiude ciò che il libro si professa di essere!

0 0 voti
Voto iCrewers

E tu, caro lettore, cosa ne pensi di questo libro divenuto già un bestseller?

Alessandra Di Maio
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI