10 sport più strani del mondo: dal Timbersport  alla Lingerie Football League!

Oggi, caro iCrewer, voglio farti divertire con gli sport più strani del mondo! Non perchè gli sport tradizionali non lo facciano, ma tra quelli che ho scoperto, alcuni sono davvero, perdonami la parola, un po’ FOLLI! Lo sai, sono sempre in cerca di nuove notizie e quando improvvisamente mi sono imbattuta in queste notizie, ho iniziato a leggere e sono scoppiata in una sonora risata. Poi mi sono detta che era meglio approfondire e ho scoperto che, nonostante la follia, gli sport in questione sono praticati e anche con molta costanza. E allora mi sono chiesta, perchè non condividerla, in fondo sono solo i…

10 SPORT PIÙ STRANI DEL MONDO!!!

Sei pronto per conoscere i primi due? Cominciamo con il TIMBERSPORT!

Timbersports

Devi sapere che il il Timbersport è nato negli Usa nel 1985 e consiste nel tagliare in fretta e con massima precisione, enormi tronchi di legna con colpi di ascia, sega e motosega. Insomma una sfida a chi sega più in fretta il tronco, ti posso assicurare che le gare sono seguitissime. Nella finale della competizione più difficile dei Champions Trophy che i Timbersport possano offrire, Brad Delosa è stato capace di tagliare 4 tronchi in 57,59 secondi, migliorando di oltre un secondo il suo stesso record del mondo stabilito nel 2014 ma questo incredibile e, oso aggiungere, pericolosissimo sport è approdato cinque anni fa anche in Italia e, ancora più incredibile, anche noi abbiamo la nostra nazionale di taglialegna! Elemento di spicco è Roberto Fornoni, un giovane boscaiolo di 35 anni nato ad Ardesio che già da alcuni anni si presenta preparatissimo ai mondiali di specialità.

«Tutto è nato nel 2013 grazie a Battista Fornoni, anche lui di Ardesio, che mi ha coinvolto in questa avventura – racconta -. Abbiamo voluto portare questo sport in Val Seriana. Da lì è nata la passione: abbiamo cominciato ad allenarci e fare gare».

LogoTimbersports

A proposito, la prima gara internazionale dell’anno si è conclusa con la vittoria dell’americano Matt Cogar che si è aggiudicato il titolo di campione durante il Champions Trophy; mentre, in questi giorni, e precisamente l’8 e il 9 settembre scorso ad Alzate Brianza nella provincia di Como, i migliori atleti italiani si sono sfidati per aggiudicarsi il titolo di Campione dell’edizione 2019 di STIHL Timbersports. Ma solo uno di loro ci riuscirà… sarete informati!

Comunque, mi rivolgo a te, uomo forte e coraggioso, se vuoi metterti alla prova e vuoi avere qualche notizia in più su questo sport da “uomini veri che non mollano mai,” visita la pagina Facebook STIHL Timbersports! 

Passiamo ora ad un altro sport tutto da “gustare ma soprattutto da vedere”, con gioia certamente di chi riesce ad ammirarle! Sto parlando del LINGERIE FOOTBALL LEAGUEcampionato di football americano femminile. Le regole di questo tipo di football sono le stesse di quello maschile, la insolita caratteristica sono le giocatrici che oltre alle necessarie protezioni a testa, spalle, gomiti e ginocchia, si affrontano in lingerie per la gioia dei fotografi a caccia di immagini sexy.

Lingerie Football League

Vuoi sapere com’è nato?  All’inizio era un gioco-parodia, avvicinandosi molto al gioco del wrestling e alla lotta nel fango per unire due grandi passioni maschili americane: il football e le donne semi nude. Ben presto è diventato una cosa seria, tanto da formare in poco tempo dieci squadre negli Usa, con sfide incredibili negli stadi e le inevitabili scene da Rocky Balboa che tanto piacciono agli spettatori americani. Attenzione alle regole: si gioca sette contro sette, con caschi da hockey ghiaccio, non da football, che permettono di mostrare i visi delle atlete, spesso truccati con make up molto pesante misto ai segni di guerra.

Immaginale per un solo attimo…

Comunque è inevitabile pensare che se in America tutto sia possibile anche trasformare lo sport nazionale nello sport più “attraente” del mondo, in Italia (purtroppo direbbero gli ometti) non ha trovato terreno fertile e le critiche sono state forti anche quando l’inglese Gemma Hughes, a mio avviso molto coraggiosa, ha fondato la Lingerie Football League del Regno Unito dove il football americano è stato sostituito dal calcio, certamente meno sexy ma più europeo. Nonostante le modifiche, l’iniziativa ha fruttato bene vista la grossa partecipazione degli appassionati, che dire, il businness ha avuto la meglio sulle “critiche dei benpensanti”

Roberto Gotta

Se ti piace questo sport, come sempre, per rinfrescarti la memoria, ti consiglio un libro sul football americano, non vedrai donnine in culotte e scarponcini ma sono certa che ti piacerà, Il libro si chiama  Il mondo di Tom Brady. Football e vita di un’icona americana edito da Indiscreto, uscito da poco nelle librerie e dedicato al  giocatore di football più famoso del mondo, uno dei pochi a essere conosciuti dai non appassionati anche al di fuori degli Stati Uniti.

Ti lascio alle immagini di una sfida tutta americana di Football femminile con lingerie annessa spero proprio che ti piaccia (ne sono sicura), ma attenzione la settimana prossima ti farò conoscere due sport ancora più speciali.

Ne vedrai delle belle!!

 

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami