1+

0

Recensione: Prima di tutto appassionati di… cinema

Prima di tutto appassionati di... cinema

3/5
1+

0

  • Letture estive alternative: Fuori di testa! di Louise Vercors e Pierre d'Onneau, luglio 2020 sarà pubblicato alle 14:00 del 14.08
  • Ferragosto di Gianni Rodari: una filastrocca per il 15 Agosto sarà pubblicato alle 16:00 del 14.08
  • Letture estive alternative: Fuori di testa! di Louise Vercors e Pierre d'Onneau, luglio 2020 sarà pubblicato alle 14:00 del 14.08
  • Ferragosto di Gianni Rodari: una filastrocca per il 15 Agosto sarà pubblicato alle 16:00 del 14.08
3/5

Le nostre redazioni si sono messe alla prova e hanno portato a termine il loro compito scrivendo quattro libri. La redazione di cinema.icrewplay.com ha stilato un libro che percorre le fasi dello sviluppo del cinema. In Prima di tutto appassionati di… cinema ogni capitolo si occupa di un decennio di storia del cinema e i vari redattori lo hanno fatto in modo semplice ma chiaro. Il libro non ha la pretesa di essere un vademecum della storia del cinema così come chi lo ha scritto non ha quella di essere uno scrittore, è stato un esperimento che ha portato buoni frutti. Ci si addentra in un po’ di storia del cinema con degli accenni a qualche produzione in particolare e a qualche film che ha fatto la storia.

Come dicevo è scritto in modo semplice, lo si legge con facilità e velocemente. Tra i vari capitoli si nota che i diversi redattori arrivano da altrettante vicende che traspaiono a volte nella scrittura più o meno fluida, più o meno strutturata.

Sicuramente un esperimento ben riuscito che può essere la base per altri libri futuri per questo gruppo di persone che amano il cinema e parlano del grande schermo.

Undici capitoli per cento anni di storia del cinema raccontati attraverso un’analisi di undici appassionati che analizzano i film cult che hanno segnato le epoche e la loro vita. iCrewPlay Cinema vi accompagnerà in un percorso nel mondo del cinema che parte dagli anni ’20, col primo film dei fratelli Lumière, fino ai giorni nostri col fenomeno dei cinecomic; passando da Charlie Chaplin, dai grandi film con l’indimenticabile Humphrey Bogart, da grandi registi come Alfred Hitchcock, il maestro del brivido, o Stanley Kubrik, il Maestro. Troveremo i film di genere, come gli horror, e la psichedelia degli anni ’70 e ’80. Tutto questo raccontato non con la voce dell’esperto che tutto sa, ma con l’entusiasmo di chi crede nel cinema e nella sua immensa forza di comunicazione. Chi crede, insomma, in questa bizzarra invenzione che ha contribuito a cambiare, in meglio, il mondo.Ascoltate i nostri racconti e forse vi accorgerete di aver trascurato un film o un regista che potreste imparare ad amare. Sicuramente mancheranno all’appello molti nomi, ma non per demerito loro o negligenza nostra, semplicemente perché abbiamo scelto di raccontare quello che ci piace.

3

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x

Undici capitoli per cento anni di storia del cinema raccontati attraverso un’analisi di undici appassionati che analizzano i film cult che hanno segnato le epoche e la loro vita. iCrewPlay Cinema vi accompagnerà in un percorso nel mondo del cinema che parte dagli anni ’20, col primo film dei fratelli Lumière, fino ai giorni nostri col fenomeno dei cinecomic; passando da Charlie Chaplin, dai grandi film con l’indimenticabile Humphrey Bogart, da grandi registi come Alfred Hitchcock, il maestro del brivido, o Stanley Kubrik, il Maestro. Troveremo i film di genere, come gli horror, e la psichedelia degli anni ’70 e ’80. Tutto questo raccontato non con la voce dell’esperto che tutto sa, ma con l’entusiasmo di chi crede nel cinema e nella sua immensa forza di comunicazione. Chi crede, insomma, in questa bizzarra invenzione che ha contribuito a cambiare, in meglio, il mondo.Ascoltate i nostri racconti e forse vi accorgerete di aver trascurato un film o un regista che potreste imparare ad amare. Sicuramente mancheranno all’appello molti nomi, ma non per demerito loro o negligenza nostra, semplicemente perché abbiamo scelto di raccontare quello che ci piace.

3

1+