0

Recensione: “Nessuna pietà” di Eleonora Pescarolo

Eleonora pescarolo
0

0

“Nessuna Pietà” racconto a tiratura limitata della saga “Cerry Fox”

Eleonora pescarolo

Caro iCrewer e come da promessa eccomi qui a parlarti di “Cherry Fox” e in questo caso preciso di “Nessuna Pietà” uno dei tre racconti di questa emozionante saga, scritta da Eleonora Pescarolo.

Inizio con ciò che più mi piace di questa saga, ovvero la cura dei dettagli che la Adiaphora edizioni ha dedicato a questa saga, attenzione che si nota già solo osservando le copertine dei romanzi e dei racconti, ad esempio possiamo qui vedere la cover di “Nessuna Pietà” creata da Nicoletta Migaldi.

Ciascuna copertina da un volto a uno dei personaggi di questa storia a cui è molto difficile non affezionarsi, in “Nessuna Pietà” possiamo vedere la crudele cacciatrice Cahlar Redna e i colori fantascientifici che caratterizzano questa saga ambientata nello spazio.

Nulla è lasciato al caso e questo è dimostrato dalla presenza dei racconti da collezionare di cui “Nessuna Pietà” fa parte e che vengono venduti durante le fiere di settore.

Cosa aggiungere, nulla se non che un grande applauso alla Adiaphora Edizioni e alla giovane Pescarolo.

E ora a noi la mia recensione di “Nessuna Pietà

La crudeltà e un pizzico di malsana follia caratterizza la cacciatrice Cahlar Redna, sempre in giro per le galassie alla ricerca sfrenata di Ireen Devar e Korrar Tommon, disposta a tutto per una loro cattura e a scendere a qualunque mezzo.

Canlar Reina è così ben descritta in tutte le sue sfaccettature che anche se è la cattiva della situazione non riesci a non affezionarti a lei è un personaggio veramente emblematico e dotato di molto fascino oltre che di un’enorme testardaggine.

Mi è piaciuto questo racconto, i personaggi sono caratterizzati, ti sembra quasi di vederli; l’ambientazione mi ha conquistata, i pianeti e le galassie descritte dalla Pescarolo sanno affascinare il lettore, molto simpatiche le armi inventate dall’autrice e le navicelle spaziali, mi piace anche il clima da vecchio Western, credo che “Cherry Fox” sia veramente una saga vincente.

Lo stile di scrittura della Pescarolo non consente tregua al lettore che è portato a finire il racconto in poche ore per vedere cosa accadrà alla fine e a chiedersi: riuscirà la terribile Cahlar Redna a catturare l’abile Ireen Devar e il suo fedele Korrar Tommon?

Io non ho questa risposta, ma sono sicura che prima o poi la Pescarolo ce la concederà.

Eleonora Pescarolo 

Eleonora pescarolo

Eleonora Pescarolo nasce nel 1992 a Este (PD), solesinese di residenza, ma ferrarese d’adozione.

Fin da bambina la sua più grande passione è narrare, in ogni forma possibile, prediligendo però le matite e le penne. Attualmente studia “Archeologia del Vicino Oriente Antico” nella facoltà di Filosofia e Beni Culturali – corso di Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali – all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Dal 2011 al 2015 ha partecipato all’organizzazione del “Rovigo Comics: Cosplay & Games” collaborando con l’Associazione Culturale Comic’s Trip di Rovigo (Ro).

Ama i fumetti, per questo ha partecipato a corsi di disegno, che l’hanno portata a partecipare all’edizione della “24HIC – Ventiquattr’ore del Fumetto” organizzata dall’Associazione Culturale Comic’s Trip a Villanova del Ghebbo (RO) nelle edizioni 2011 e 2013.

Le sue opere letterarie

Panico da foglio bianco”, 2012 in “Roba da Scrittori – L’Ombra dell’Ignoto” a cura di Antonio Schiena e Beniamino Soprano e pubblicato tramite ilmiolibro.it.

Interview with the devil”, 2012 in “Stirpe Chimerica – vol.1” curata da Angela Visalli e Stefano Muscolino.

Il Marchio”ne 2013, casa editrice GDS e incluso nell’antologia “Dreamscapes – i Racconti Perduti”.

Naltatis – il Sentiero degli Dei”nel 2015, casa editrice I doni delle Muse.

Christmas Loop“, 2016 all’interno della raccolta natalizia “Chi ha ucciso Babbo Natale?“,  offerto dal Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara.

 “I Cacciatori d’Ombra“, 2017 in “Nel Tempo e nello Spazio” edita da Edizioni Pendragon, la prima dedicata alla serie tv britannica “Doctor Who“.

Dicembre 2017 “Cherry Fox” edito da Adiaphora Edizioni.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp