Eleonora Pescarolo

Torna Cherry Fox di Eleonora Pescarolo

Eleonora Pescarolo e “Cherry Fox”

Caro iCrewer dopo un periodo di tempo in cui Eleonora Pescarolo si è fatta attendere sono qui a recensire un suo nuovo racconto “Nessuna Pietà” che rientra nell’affascinante saga “Cherry Fox”.

Ma direi di fare le presentazioni con ordine e quindi per adesso andiamo a vedere cosa è accaduto dopo la nostra recensione di “Braccati.

Eleonora Pescarolo

“Cherry Fox”, la saga di Eleonora Pescarolo 

Edita dalla Adiaphora Edizioni e caratterizzata da accattivanti copertine disegnate da talentuosi grafici che si sono divertiti a dare un volto ai protagonisti della storia, la saga ambientata nello spazio e dai toni western della Pescarolo ha avuto grande fortuna.

Iniziamo dai racconti

Si tratta di volumi speciali, da collezione che contengono delle storie inedite della saga “Cherry Fox” e che consentono al lettore di scoprire le particolarità dei personaggi della serie dei romanzi attualmente in corso di pubblicazione. Questi i loro titoli in ordine cronologico: “Dea degli inganni”, “Nessuna pietà” e “Verso Jannar”.

Eleonora PescaroloEleonora pescaroloEleonora Pescarolo

I romanzi

Due sono i romanzi di questa saga che si intrecciano ai racconti qui sopra illustrati e che ora ti illustriamo.

Braccati, 2017

Eleonora Pescarolo

 La Caccia alla Volpe è di nuovo aperta.
Dopo tre anni di apparente quiete e inosservato contrabbando, Ireen Devar fugge a bordo della Ruvak assieme al copilota Korrar Tammon, nel disperato tentativo di proteggere ciò che in mani nemiche potrebbe far risorgere la tirannia nella Galassia.
La Sirena di Jannar.
Il cristallo alieno da sempre al centro di miti e complotti.
Il passato, però, non dà loro tregua. Un tormentato passato di schiavitù e soprusi, di perdite e addii. Un passato da cui risorge la figura della Cacciatrice di Schiavi Calhar Redna, sadica e inarrestabile, e l’incubo dell’esplosione che ha dilaniato corpo e anima dell’astronave Ruvak.
Un passato di tradimenti, come quello architettato da Nardim, un tempo amico e ora spietato omicida votato al folle Culto di Gaanar.
La ragione di ogni cosa sembra risiedere nel DNA di una creatura ambigua, aliena e incredibilmente potente: un’adolescente di nome Nouv’al.
La Caccia alla Volpe è aperta e Ireen Devar dovrà tornare a combattere.

Illusioni, 2018

Eleonora pescarolo

Korrar Tammon è alla deriva.
Annebbiato dall’alcol, dalle continue risse e dal vuoto lasciato dalla scomparsa di Ireen Devar, si trascina di pianeta in pianeta, nello Spazio Selvaggio. Sobbarcandosi sfiancanti lavori manuali nella speranza di raccogliere il denaro necessario per continuare la sua ricerca, non accetta di arrendersi alla disperazione. Non gli rimane altro che una flebile speranza e la Ruvak.
Eppure, una notte, Ireen torna da lui. È confusa e marchiata da nuove orribili cicatrici fisiche e psicologiche, inflitte dalla Cacciatrice Calhar Redna e dal traditore Nardim Shen. Korrar vorrebbe credere che quell’incubo sia finalmente concluso, ma qualcosa gli suggerisce di non fidarsi. Qualcosa lo avverte, sotto la pelle, che una fitta rete di inganni sta stringendosi attorno a loro.
Nonostante l’evidenza, non può smettere di tormentarsi: è la vera Ireen Devar, la donna al suo fianco?
E se tutto fosse soltanto un’illusione?

E dopo queste dovute presentazioni ti rimando alla seconda parte di questo articolo in cui recensiremo “Nessuna pietà” .

Eleonora Pescarolo 

Eleonora pescarolo

Eleonora Pescarolo nasce nel 1992 a Este (PD), solesinese di residenza, ma ferrarese d’adozione.

Fin da bambina la sua più grande passione è narrare, in ogni forma possibile, prediligendo però le matite e le penne. Attualmente studia “Archeologia del Vicino Oriente Antico” nella facoltà di Filosofia e Beni Culturali – corso di Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali – all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Dal 2011 al 2015 ha partecipato all’organizzazione del “Rovigo Comics: Cosplay & Games” collaborando con l’Associazione Culturale Comic’s Trip di Rovigo (Ro).

Ama i fumetti, per questo ha partecipato a corsi di disegno, che l’hanno portata a partecipare all’edizione della “24HIC – Ventiquattr’ore del Fumetto” organizzata dall’Associazione Culturale Comic’s Trip a Villanova del Ghebbo (RO) nelle edizioni 2011 e 2013.

Le sue opere letterarie

Panico da foglio bianco”, 2012 in “Roba da Scrittori – L’Ombra dell’Ignoto” a cura di Antonio Schiena e Beniamino Soprano e pubblicato tramite ilmiolibro.it.

Interview with the devil”, 2012 in “Stirpe Chimerica – vol.1” curata da Angela Visalli e Stefano Muscolino.

Il Marchio”, 2013, racconto selezionato dalla casa editrice GDS e incluso nell’antologia “Dreamscapes – i Racconti Perduti”.

Naltatis – il Sentiero degli Dei”, 2015, romanzo edito dalla casa editrice I doni delle Muse.

Christmas Loop”, 2016 all’interno della raccolta natalizia “Chi ha ucciso Babbo Natale?“,  offerto dal Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara.

 “I Cacciatori d’Ombra“, 2017 in “Nel Tempo e nello Spazio” edita da Edizioni Pendragon, la prima dedicata alla serie tv britannica “Doctor Who”

A Dicembre 2017 è uscito il primo volume della serie di fantascienza “Cherry Fox” edito da Adiaphora Edizioni.

0 0 voti
Voto iCrewers

Cristiana Meneghin
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI