Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Novità in libreria: La trasparenza del camaleonte di Anita Pulvirenti.

Nasconderti tra la folla non può' impedirti di scoprire chi sei.

la trasparenza del camaleonte
Un romanzo brillante e delicato su cosa significa essere Asperger, una condizione poco conosciuta e che riguarda molte più persone di quanto pensiamo. Ti è capitato di incontrare una persona che avesse questa patologia? Come ti comporteresti? mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero.

Sta per uscire il libro più avvincente e delicato che riguarda un disturbo che incomincia ad avere un nome: sindrome di Asperger.

A creare questo capolavoro di delicatezza è Anna Pulvirenti, che è nata e vive a Catania e cura uno dei bookblog letterari più seguiti.

La trasparenza del camaleonte

in libreria a partire dal 21 gennaio 2020 a cura di DeA Planeta ti accompagna con mano salda attraverso questo disturbo che affligge tante persone.

Un breve estratto:

“Carminia è una quarantenne dedita al proprio lavoro e fedele fino all’ossessione ai propri riti quotidiani: si alza alle sette meno dieci, mangia sempre una fetta di crostata alle ciliegie e indossa gli abiti rigorosamente ordinati sulla sedia la sera precedente. Non ama condividere il suo tempo coi colleghi, o conversare con loro; la gente non le piace, non la fa sentire a suo agio. Per questo motivo da piccola la prendevano in giro e ancora oggi tutti la definiscono “strana”. Infelice e consapevole dei propri limiti, si rende conto di confondere la fantasia con la realtà oltre che di parlare con personaggi immaginari che però sembrano davvero aiutarla a trovare un percorso da seguire.”

Per questo testo la scrittrice ha ricevuto una menzione speciale: “per la qualità della scrittura e l’originalità della narrazione e della caratterizzazione dei personaggi” al concorso letterario “fai viaggiare la tu storia” indetto da Libromania, un accordo tra DeA Planeta e Newton Compton editore.

La conoscenza aiuta, e se la lettura diventa piacevole, anche alcune situazioni “scabrose” possono essere “digerite”.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0