0

0

Libri, ricette e fantasia: Piovono mandorle di Roberta Corradin

Un libro di Roberta Corradin, La prima indagine della commissaria Gelata

libri ricette e fantasie

iCrewPlay consiglia

A breve in pubblicazione

  • Novità in libreria: Newton Compton editore sarà pubblicato alle 10:00 del 08.07
  • News: Il 9 luglio a Milano l'inaugurazione della nuova libreria Libraccio Canonica sarà pubblicato alle 12:00 del 08.07

Nell’estremo sud-est della Sicilia, in una Scicli cosmopolita, teatro di note serie tv e film internazionali, accadono delitti veri. A occuparsene, tra il maschilismo dilagante e la fatica di districarsi tra le troupe che assediano la città, è la commissaria Maria Gelata, donna di grande intuito, una vita privata fallimentare, un segreto ben celato nel curriculum e una passione sconfinata per la mitologia greca, che per lei è in grado di risolvere qualunque crimine. Il nuovo caso che si trova di fronte è più complicato di altri: il morto è un noto psicoterapeuta newyorkese tornato alle origini sciclitane, Salvo Diodato, deceduto in circostanze poco chiare. A piangerlo, o a provare sollievo, le sue pazienti: una pubblicitaria americana teorica degli amori infelici, una docente di lingua inglese che colleziona farabutti, una cuoca immolata sull’altare della figlia adolescente, una manager coach divisa tra Hong Kong e Marzarellì. E, naturalmente, tutti gli sciclitani, tra cui Guglielmo, chef del ristorante più in voga del momento, Ignazio, meccanico con salotto, e Nino, pescatore innamorato. Sarà un’indagine dai continui colpi di scena, ree confesse e falsi indizi che porterà la commissaria Gelata a capire che a volte la verità è meglio che resti sepolta.
Leggi la sinossi
Nell’estremo sud-est della Sicilia, in una Scicli cosmopolita, teatro di note serie tv e film internazionali, accadono delitti veri. A occuparsene, tra il maschilismo dilagante e la fatica di districarsi tra le troupe che assediano la città, è la commissaria Maria Gelata, donna di grande intuito, una vita privata fallimentare, un segreto ben celato nel curriculum e una passione sconfinata per la mitologia greca, che per lei è in grado di risolvere qualunque crimine. Il nuovo caso che si trova di fronte è più complicato di altri: il morto è un noto psicoterapeuta newyorkese tornato alle origini sciclitane, Salvo Diodato, deceduto in circostanze poco chiare. A piangerlo, o a provare sollievo, le sue pazienti: una pubblicitaria americana teorica degli amori infelici, una docente di lingua inglese che colleziona farabutti, una cuoca immolata sull’altare della figlia adolescente, una manager coach divisa tra Hong Kong e Marzarellì. E, naturalmente, tutti gli sciclitani, tra cui Guglielmo, chef del ristorante più in voga del momento, Ignazio, meccanico con salotto, e Nino, pescatore innamorato. Sarà un’indagine dai continui colpi di scena, ree confesse e falsi indizi che porterà la commissaria Gelata a capire che a volte la verità è meglio che resti sepolta.
Leggi la sinossi

Piovono mandorle di Roberta Corradin

Caro lettore, oggi ti voglio parlare del libro Piovono mandorle. La prima indagine della commissaria Gelata di Roberta Corradin, pubblicato da Piemme Edizioni.  Ecco un altro libro dove le indagini di un omicidio, con numerosi colpi di scena,  sono mescolate a ingredienti presenti nelle nostre cucine, a qualche ricetta tipica del luogo. Il libro si svolge a Scicli, comune in provincia di Ragusa, nella parte sud-orientale  della Sicilia.

Piovono mandorle di Roberta Corradin

Questo paese, oltre ad essere stato insignito, da parte dell’UNESCO, del titolo di Patrimonio dell’Umanità, per l’architettura barocca del centro storico è famoso nelle orecchie dei lettori italiani, in quanto è il luogo dove si svolgono le vicende di Salvo Montalbano, il commissario presente nei romanzi di Andrea Camilleri.

Roberta Corradin

La scrittrice, insieme al marito Antonio, gestisce un ristorante di pesce, molto apprezzato, Il Consiglio di Sicilia, a Donnalucata, comune vicino a Scicli, sul Mar Mediterraneo. Nel libro potrai trovare numerosi riferimenti al luogo dove i personaggi presenti nel racconto cenano e pranzano, alle tradizioni e agli usi e costumi siciliani che l’autrice conosce così bene. Le altre opere scritte da Roberta sono: Ho fatto un pan pepato, pubblicato da Zelig; Un attimo, sono nuda, scritto con la complicità di Luciana Littizzetto e pubblicato da Piemme; Le cuoche che volevo diventare – Ventuno grandi donne in cucina, pubblicato da Einaudi; La repubblica del maiale – Sessant’anni di storia d’Italia tra scandali e ossessioni culinarie, pubblicato da Chiarelettere.

Non mi resta che raccomandarvi di aprire l’ombrello… delle polpette in testa potrebbero far male, soprattutto se sono letali, come quelle ingoiate dal newyorkese, noto psicoterapeuta, ritornato alle origini, Salvo Diodato, figlio di una parrucchiera taorminese. Gli ingredienti ci sono tutti: suspense, un pizzico di ironia, ingredienti culinari, descrizioni della bellissima Sicilia e le indagini per l’omicidio, avvenuto in circostanze poco chiare.

Leggete… con la lettura volerete! Buona lettura!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Hai letto questo libro? O altri libri “ambientati” tra pentole e ingredienti? Aspetto le tue impressioni!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x