0

Libri da… Somalia: Mohamed Aden Sheikh, Nuruddin Farah…

Somalia: un paese povero, in via di sviluppo

Somalia
0

0

Leggi la sinossi

Caro lettore, oggi il nostro viaggio letterario è arrivato nella Repubblica Federale di Somalia, istituita nell’agosto 2012 e più semplicemente detta Somalia, tale nome le fu attribuito dall’esploratore Luigi Robecchi Bricchetti. E’ uno stato situato nel corno d’Africa. Durante la storia questa nazione è stata governata da numerosi stati, tra cui Inghilterra e Italia, questo purtroppo l’ha reso un paese povero e violento. Geograficamente presenta due regioni: quella settentrionale, costituita da altopiani e quella meridionale caratterizzata da pianure. E’ bagnata da due grandi fiumi: Uebi Scebeli e Giuba. Il clima è notevolmente influenzato dal vicino equatore e dall’essere bagnata dall’Oceano Indiano. Queste caratteristiche influiscono sugli ecosistemi e quindi sulla biodiversità. I biomi presenti sono: la savana, la foresta equatoriale e la steppa. La religione maggiormente professata è quella mussulmana, solo la diocesi di Mogadiscio appartiene alla chiesa cattolica. Il somalo è la lingua ufficiale, ma sono parlati anche l’arabo, l’italiano e l’inglese. Non esiste un sistema sanitario pubblico, l’assistenza sanitaria è merito delle ONG volontarie. L’economia è basata principalmente su produzione agricola e allevamento nomade. Il mezzo di trasporto principale è il dromedario.

Ti darò pochissimi consigli letterari, perché fino al 1972 la tradizione orale era il metodo principale per diffondere le produzioni poetiche.

Consigli letterari

I “Padri” della letteratura somala sono Mohamed Aden Sheikh e Nuruddin Farah. Il primo ha vissuto per un periodo in Italia, luogo dove si è laureato in medicina. Per sei anni è stato prigioniero politico. Il suo libro più famoso è La Somalia non è un’isola dei Caraibi. Nuruddin Farah è stato un insegnante ed ha scritto due trilogie: Variazioni sul tema di una dittatura africana (comprende Latte agrodolce, Sardine, Chiuditi Sesamo) e Blood in the Sun (comprende Mappe, Doni e Segreti). Tra i poeti cito Aw-Muuse Ismaaciil, Raage Ugaas Warfaa, Cali Jaamac Haabiil, Sayid Maxamed Cabdille Xasan, Ismaaciil Mire. Voglio ricordare anche un paio di autori di teatro: Cali Sugulle e Xasan Sheekh Muumin.

Leggete… con la lettura volerete!

Buona lettura!

Hai letto qualche scrittore somalo? Un libro ti è piaciuto in particolare?

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Hai letto qualche scrittore somalo? Un libro ti è piaciuto in particolare?
0