Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Leggilo anche tu: L’età dalla mia parte di Alessandro Casillo

Sogni. Emozioni. Talento. Successo. Felicità. Che significato hanno?

Alessandro Casillo! Chi è?

Caro iCrewer neanche io lo conoscevo; è il vincitore delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo del 2012, ma è assurto, quest’anno,  agli onori della cronaca per essere stato uno dei pochi, se non l’unico, che abbia avuto il coraggio di abbandonare la scuola di Maria De Filippi, Amici 18; ( lo scrivo tra parentesi perché non avendo mai visto il programma, non ho la certezza di poter asserire che sia stato l’unico ad abbandonare!).

Una delle motivazioni è riportata in un testo che è stato anche pubblicato, e che oggi fa parte del libro che ha scritto: L’età dalla mia parte.

“… Me ne sono andato prima della registrazione della puntata che per me poteva rappresentare l’ultima opportunità di proseguire il mio percorso. Sono pronto a prendermi tutte le responsabilità di questa scelta che è solo mia, e di prendermi ovviamente tutti i giudizi, le critiche e le sentenze. Sono stati cinque mesi di alti e bassi, come è la vita. Ad Amici ho deciso io di partecipare e in tutti questi mesi, fino all’ultimo giorno, tutte le mattine mi sono sempre alzato con tanta voglia di studiare, provare, cantare, fare lezione, crescere.”

A ogni bivio, a ogni stop, a ogni ripartenza c’è qualcosa da imparare, qualcosa da portare con sé, qualcosa che lo aiuta a guardarsi dentro per capire chi è e cosa vuole. Proprio come i grandi personaggi che lo hanno ispirato con le loro scelte di vita e la loro unicità. E proprio come tantissimi ragazzi e ragazze della sua età, che si affacciano sul futuro pieni di sogni, dubbi e speranze. L’età dalla mia parte è la storia di un giovane che va quotidianamente alla ricerca della propria strada e non ha paura di mettersi in discussione, scoprendo che non esiste un solo modo di esprimere il talento e che si può essere straordinariamente felici anche nelle cose semplici, ogni giorno.

 

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Alice nel paese delle meraviglie

Alice nel paese delle meraviglie, perché in fondo siamo tutti un po’ come Alice

Border love

Novità in libreria: Border love di Martina Salvatori

Speciale

Addio allo scrittore operaio: Antonio Pennacchi

Speciale

Libri dalla Storia: almanacchi, tra i primi mezzi di diffusione della cultura

Più nero della notte

Novità in libreria: Più nero della notte, Alberto Minnella

Speciale

Sport in book: Tokyo 2020, Two is better than one

L’unica cosa  che mi lascia perplessa è una frase: “Non posso accettare di non piacere a chi deve giudicarmi.”  Tu che ne pensi? Sarei felice di conoscere anche il tuo pensiero.
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1