La gabbia dorata Book Cover La gabbia dorata
Farfalle
Camilla Lackberg
gialli e thriller
Marsilio
11 aprile 2019
cartaceo
410

Caro Icrewer oggi pongo alla tua attenzione l’ultimo libro di Camilla Lackberg, la regina del giallo nordico per antonomasia.

LA GABBIA DORATA

Siamo uguali. Ambiziosi. Solo che tu hai uno svantaggio nella tua corsa verso l’alto: sei una donna. E questo è un mondo di uomini.”

Quante volte abbiamo dovuto ingoiare amaro, reprimere le nostre emozioni, e ambizioni, non avere il coraggio di presentare le nostre idee, solo perchè Donne!

Nonostante le rivoluzioni messe in atto perchè la “nostra visibilità” abbia un posto d’onore nel mondo, continuiamo a subire angherie in forme e modi sempre più sottili ed estreme.

Il libro della Lackberg è una storia audace, forte, dai risvolti inquietanti.

La storia di una donna tradita e usata dal marito. La storia di un inganno, di un riscatto, di una vendetta.

Faye sembra avere tutto. Un marito perfetto, una figlia adorabile e un lussuoso appartamento nel quartiere più elegante di Stoccolma. Ma, al di là della superficie scintillante, è una donna tormentata dai ricordi legati al suo oscuro passato a Fjällbacka, una donna che sempre più si sente prigioniera di una gabbia dorata. Un tempo era forte e ambiziosa. Poi è arrivato Jack, il marito, e lei ha rinunciato alla sua vita. Jack non è un uomo fedele, però, e quando Faye lo scopre, il suo mondo va in pezzi. Non le resta più niente, è distrutta. Fino al momento in cui decide di passare al contrattacco e di vendicarsi in modo raffinato e crudele… Faye non è certo la prima donna al mondo a essere stata umiliata dal marito, trattata come una stupida e costretta a lasciare il posto a una più giovane e piacente. Ma per lei è arrivato il momento di dire basta: «Unite siamo forti, non ci rassegneremo mai più al silenzio.»”

Con questo romanzo la scrittrice intende avviare una nuova serie nella sua già vasta produzione letteraria presentando la protagonista, Faye, portavoce di un forte messaggio femminile, donne maltrattate pronte a tutto per vendicarsi; per non farsi calpestare dagli uomini, lottare per i propri diritti senza mai perdere la propria dignità.

Camilla Lackberg

E’ nata a Fjallbacka, in Svezia, il 30 agosto 1974. La cittadina in cui è nata è una piccola comunità dedita alla pesca e al turismo, principali fonti di reddito, ed è conosciuta per essere la residenza preferita di Ingrid Bergman. Ma da quando la Lackberg ha iniziato a scrivere l’ha resa ancor più famosa avendola descritta in alcuni suoi romanzi.

Ha iniziato molto presto, aveva cinque anni, quando ha scritto il primo racconto su Babbo Natale “Tomten“.

Prima però di avviarsi definitivamente a scrivere, preferisce seguire un corso di studi tradizionale e quindi segue il corso presso School of Business, Economics and Law a Göteborg, per lavorare poi come product manager in alcune società.

Grazie ad un regalo da parte del marito, della madre e del fratello segue un corso specializzato nella narrativa crime che fa rinascere l’antico amore e da questo momento non abbandonerà più la scrittura.

Oggi può definirsi una delle scrittrici più lette in Europa del genere CRIME, ma accanto a questa nutrita produzione, ha al suo attivo alcuni titoli per l’infanzia, e la trasposizione cinematografica di alcuni suoi romanzi.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami