Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

La casa del cedro, Monica Pais, Longanesi

La casa del cedro di Monica Pais è un romanzo dedicato all’ambiente e in cui perdersi dolcemente...

La casa del cedro
La casa del cedro
Caro iCrewer e a te non piacciono i libri che inseriscono nelle loro trame i nostri splendidi luoghi? Aspetto le tue risposte nei commenti. ❤️

La casa del cedro: il nuovo libro di Monica Pais 

Caro iCrewer ti parlo oggi de La casa del cedro, il nuovo romanzo dell’amatissima Monica Pais. Dopo aver scritto due libri che hanno ottenuto un ampio successo, editi entrambi da Longanesi, la veterinaria Monica Pais, seguitissima sui social, torna con una nuova storia ma questa volta autobiografia: La casa del cedro, sempre edita da Longanesi.

Ancora una volta l’amore per la natura e l’ambiente sono i grandi protagonisti di questa storia molto toccante, La casa del cedro è ambientato in Sardegna e le descrizioni in esso contenute riescono a incantare il proprio lettore.

La casa del cedro, sinossi

La casa del cedro

Una grande casa nel cuore di Orosei, sulla costa orientale della Sardegna.
Un cortile con un enorme cedro carico di nidi, un pollaio dove giocare, un frantoio abitato dai gatti, una soffitta piena di rondini, una finestra da cui spiare il viavai di gechi e fantasmi nelle notti estive.
Questi gli ingredienti delle estati
agrodolci che Monica trascorreva «in vacanza forzata» al mare, da bambina. Ultima di tre figli, a sette anni non capiva perché i genitori decidessero di lasciarla dagli zii da giugno a settembre, tanto lontana dalla loro casa di Oristano. Ma poi il posto era bellissimo e incantato e c’era sempre tanto da fare: infastidire il vecchio asino bisbetico, andare al trotto sul fiume con uno dei mansueti cavalli da tiro della fattoria, sfamare nidiate di micini e trascorrere infiniti pomeriggi storditi dal sole, a guardare le lucertole o salvare i topini dalle trappole di zia Gesuina. E c’era il mare da navigare ed esplorare, selvaggio e trasparente, luogo di portentosi incontri: guizzanti delfini, tartarughe palustri intraviste a pelo d’acqua, seppiette combattive e branchi argentei di pescetti.
Quel che Monica non sapeva è che il suo abbandono estivo corrispondeva al calvario di Isa, la sorella maggiore amatissima e malata. Mentre lei, piccola «orfana estiva» di madre e padre, viveva tre estati indimenticabili immersa in uno stato di ribellione e perfetta comunione con la Natura, la sua famiglia attraversava un guado doloroso che avrebbe trasformato ogni cosa.
Colmo degli echi magici di un mondo perduto e incantato, La casa del cedro è una commovente storia ecologista, di formazione e amore.

Monica Pais

La casa del cedro

Caro iCrewer credo che anche tu come me ricordi le terribili vicissitudini che coinvolsero Palla, il delizioso cagnolino che vedi in foto; Monica Pais è niente meno che il Chirurgo veterinario che se ne prese cura.

Dal 2003 ha fondato con il marito Paolo la Clinica Duemari di Oristano, presso la quale esercita la sua vocazione: prendendosi cura degli animali di famiglia e dei rottami, ovvero degli animali selvatici o randagi. Ha incontrato Palla nel 2016 e dopo averle salvato la vita ha creato la onlus Effetto Palla. Un’organizzazione che si occupa degli animali di nessuno e che è diventata un’insieme di strutture veterinarie e volontari che operano sia in territorio Italiano che estero aiutando i nostri piccoli amici in difficoltà. Tra i suoi libri ti ricordo: Animali come noi, Longanesi, 2019, a cui segue, Storia del cane che non voleva più amare, 2019, Longanesi.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0