Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Dugongo

Dugongo: la mucca di mare

Dugongo: la "mucca del mare"

Caro lettore, oggi ti voglio parlare del dugongo, comunemente soprannominato mucca di mare, per una struttura fisica tozza e compatta; è un mammifero appartenente all’ordine Sirenia, lo stesso che include il lamantino.

Dugongo

È a rischio di estinzione nell’arco dei prossimi quarant’anni; il Qatar, al fine di tutelarlo, ha organizzato una mostra. Il nome di questo animale significa sirena in malese.

Le dimensioni da adulto sono quelle di un animale di grossa mole: tre-quattro metri di lunghezza, quattro-cinquecento chilogrammi di peso; alla nascita è lungo circa un metro e pesa trenta chilogrammi.

Presenta una pinna caudale orizzontale suddivisa in due lobi e due pinne anteriori appiattite, queste ultime sono utilizzate sia per il movimento che per la direzionalità dell’animale.

La testa presenta occhi e orecchie, come molti mammiferi marini, oltre a spesse labbra, legate alla sua dieta completamente vegetariana.

Presenta una pelle spessa utilizzata per accumulare materia grassa, utile come protezione termica; resistente e con elevata capacità di rigenerazione, questo consente una rapida guarigione a seguito di una ferita inflitta da una rete da pesca; inoltre, è ricoperta da peli con funzione sensoriale.

Dugongo

La sua vita è completamente acquatica, prediligendo le acque salate, ad eccezione dei momenti in cui deve emergere per respirare aria: l’ossigeno si fissa alla mioglobina nei muscoli, questo consente di evitare le embolie.

Vivono in gruppi, costituiti da tre o quattro individui; poltriscono per numerose ore, galleggiando immersi nell’acqua.

Raggiunge la maturità sessuale a 8 anni, fino a 18; l’accoppiamento può durare anche diverse ore; la gestazione dura 12 mesi, al termine dei quali concepisce un cucciolo, che dev’essere aiutato, a salire in superficie, dalla madre, affinché possa effettuare il suo primo respiro.

L’allattamento avviene con la mamma in posizione verticale, così da poter tenere la testa fuori dall’acqua; il cucciolo è tenuto “in braccio” con le pinne anteriori, così da consentirgli di arrivare facilmente alle mammelle.

Consigli letterari sul dugongo

Dugongo-foto

I primi libri di oggi sono rivolti ai piccoli lettori che potranno sfogliarli, osservando le bellissime foto di questo mammifero: Dugongo: Foto stupende e fatti divertenti Libro sui Dugongo per bambini di Kelly Craig, Dugongo: Immagini bellissime e fatti interessanti Libro per bambini sui Dugongo di Katie Mercer e Dugongo: Fantastici fatti e immagini di Pam Louise.

Se, invece, i piccoli lettori, oltre alla mucca del mare, vogliono conoscere anche il lamantino e la foca, potranno sfogliare il libro Lamantini, dugonghi e foche: sereni e tranquilli di Andrea Izzotti, ricco di immagini di questi tre sirenii.

L’ultimo libro di oggi è Ho abbracciato il dugongo. Il mondo visto da vicino di Lella Costa, Maurizio Carrara, dove è raccontata l’esperienza del CESVI, un’organizzazione umanitaria rivolta alla cooperazione e allo sviluppo dei paesi che necessitano di aiuto nella ricostruzione e nella lotta alle malattie.

Leggete… con la lettura volerete! Buona lettura!

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Orgoglio e pregiudizio

Spazio ai classici: Sono posizionati tutti nello stesso modo in ogni libreria?

L'Imbalsamatore

Recensione l’imbalsamatore di Alison Belsham Newton Compton

Il diavolo ha due volti

Novità: Il diavolo ha due volti di Nancy Urzo

Il segreto di Olivia

Novità in libreria: Sperling & Kupfer, le uscite di ottobre 2021

1001 quiz sulla storia dell'arte

Novità in libreria: Newton Compton, le uscite di ottobre 2021

Speciale

Lifestyle: Trotula, la prima medica d’Italia e d’Europa

Caro lettore, conosci il dugongo? Oggi ti descrivo le sue caratteristiche peculiari e ti parlo dei libri in cui questo animale è presente! Ti auguro una buona lettura! Aspetto i tuoi commenti!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0