L'altra faccia della luna Book Cover L'altra faccia della luna
Latinos
Marianna Vidal
Romanzo rosa
Vidal
18 aprile 2019
Ebook e cartaceo
510

Sul grande schermo ha il volto e le movenze dell’ultimo Zorro, ma nella vita reale, Julián Gutiérrez non ha mai avuto grossi problemi da affrontate: bello, ricco e amato dalle donne, sembra destinato al successo.
Eppure c’è qualcosa che lo preoccupa. Julián teme la deriva del successo e l’asfissiante adorazione delle donne. Per sfuggire a queste in particolare, è disposto a tutto, anche a sposare la sua migliore amica, Rocio Sanchez, da sempre innamorata di lui!
Ma quando all'orizzonte appare Bea…
Beatriz Ortega ha fin troppi problemi per preoccuparsi di Julián Gutiérrez!
È il migliore amico di Rocio, la sua coinquilina e amica, ed è troppo in vista, per pensare a una relazione clandestina. Giornali, radio e televisione sembrano non poter vivere senza di lui e lei, da quando è finita la sua relazione con Jaime, non ha più avuto storie sentimentali, ma solo incontri di pelle, da tenere nascosti tra quattro mura.
Ma lui insiste e lei non è poi così insensibile…
Sulla pista da ballo di “Bailando con las estrellas” incantano milioni di telespettatori, ma la visibilità li rende vulnerabili. Un grave pericolo, infatti, incombe su loro e, per la prima volta, Julián dovrà combattere una battaglia degna del personaggio che lo ha reso famoso.
Una storia d’amore intensa, che tiene con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.
Un romanzo dedicato alle donne, per le donne.

L’altra faccia della luna è l’ultimo romanzo della serie Latinos di Marianna Vidal.

Ho letto tre dei suoi libri e il racconto di Natale e ho apprezzato particolarmente i personaggi, sempre molto ben delineati sia caratterialmente che fisicamente: anche questo romanzo non ha deluso le mie aspettative.

Rispetto a Vieni via con me, che rimane per me il “migliore” tra quelli che ho letto, quest’ultimo è risultato un po’ più lento, soprattutto nella prima parte.

Ma andiamo per gradi e partiamo dall’ambientazione. Gli studi di Televesa, dove si svolge la gara di ballo e l’appartamento nel quale la protagonista, Beatriz Ortega, vive sono le principali ambientazioni a Città del Messico nelle quali si svolge la storia, ma c’è anche Guadalajara dove vivono i genitori di Julian e una meravigliosa isola nel mar dei Caraibi.

In questo romanzo, rispetto agli altri, l’attenzione è spostata principalmente sulla difficile storia di Beatriz e sui suoi sentimenti, lasciando un po’ meno spazio al resto. Questo aspetto mi è piaciuto molto perché ho potuto notare la sensibilità dell’autrice verso un tema complesso e difficile come quello della violenza sulle donne.

Julian, Rocio, Beatriz e Jamie sono i protagonisti principali. Julian, in particolare, rappresenta l’uomo, quello che rispetta la sua donna, che la ama in ogni circostanza e che non la costringe a fare nulla contro la sua volontà. Jamie è il “mostro”, lui ha scambiato l’amore per il possesso e piuttosto che vedere Beatriz con un altro la preferisce morta. Rocio è una vera amica, lei vuole davvero bene a Beatriz e glielo dimostra, rimanendole accanto sempre. Beatriz è una donna molto insicura, all’apparenza sembra perfetta ma lei si sente tale solo quando balla. La sua insicurezza, dovuta anche ad una difficile storia famigliare e soprattutto al rapporto conflittuale con la madre, l’hanno spinta a non credere di meritare la felicità, il resto lo ha fatto l’amore sbagliato con Jamie.

Anche la famiglia, in particolare i Gutierrez, ha un ruolo fondamentale nella storia. C’è grande intesa e collaborazione tra i tre fratelli Daniel, Pablo e Julian e questo è molto importante per garantire a Julian la forza e l’appoggio necessari per affrontare le difficoltà che non mancheranno di intralciare la sua felicità e quella di Beatriz.

La cover mi piace molto: sono proprio loro, Beatriz e Julian e quel dolce sorriso e il loro abbraccio dolce e sensuale al tempo stesso è ciò che merita ogni donna.

Non posso anticipare nulla, ma ci sono dei momenti particolarmente forti nella storia e sono quelli nei quali emerge l’impatto psicologico che può avere un rapporto sbagliato nel quale la donna subisce violenza. Questa è la parte che ho apprezzato di più e a farla risultare ancora più realistica e forte è stata la caparbietà di Julian che ha agito con grande coraggio e determinazione.

Dal punto di vista stilistico complessivamente il romanzo è scritto bene, tranne qualche piccolo refuso. L’ho trovato un po’ lungo nella prima parte; in alcuni passaggi poco coinvolgente e talvolta ripetitivo, però la seconda parte mi ha dato la possibilità di rivalutare la lettura da un punto di vista del contenuto e del messaggio finale che l’autrice ha voluto dare.

Marianna Vidal si è raccontato nella rubrica Sogni di carta, dove potrai trovare la nostra intervista. I romanzi della serie Latinos hanno tutti una trama autoconclusiva ma, secondo me, per apprezzarli ancora di più, è meglio leggerli nell’ordine in cui l’autrice l’ha pubblicati. Qui trovi i links alle recensioni: Vieni via con me, Il tuo bacio tra mille, Una cena di Natale, Uno scapolo da sposare, Prendimi al laccio, Lezioni d’amore, Mio Unico amore e L’altra faccia della luna.

Come sempre buona lettura!

VOTO FINALE
L'altra faccia della luna
Articolo precedenteLibri da… Iraq, terra che non trova pace
Articolo successivoRecensione: Assolo di Edy Tassi. Emmabooks
Anna Francesca Perrone
Quando scelgo un libro cerco delle risposte e immancabilmente le trovo... I libri per me sono come torce che si accendono quando durante il cammino mi sembra di non vedere bene e illuminano ciò che avevo bisogno di guardare con più attenzione. Leggere mi fa volare, mi fa sentire libera.

2
Lascia un commento!

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
2 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Anna Francesca PerroneMarianna Vidal Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Marianna Vidal
Ospite
Marianna Vidal

Grazie mille!!!^_^

Anna Francesca Perrone
Ospite
Anna Francesca

Grazie a te! 🤩