Il bacio dell'oblio
Federico Ferrauto
Fantascienza
BookaBook
210

Il bacio dell’oblio è l’opera d’esordio del palermitano Federico Ferrauto, scritto a cavallo tra la sua terra natia, la fredda ma tutto sommato accogliente Milano, l’europeissima Boston e la quanto mai caotica Roma. Ambientato in nessuno di questi luoghi e forse in ognuno di essi, il romanzo fonde elementi classici della fantascienza internazionale a prestiti dai mondi visionari in cui vive l’autore. Gli avvenimenti raccontati in queste pagine, per quanto assurdi possano sembrare, non sono così improbabili secondo l’autore che sottolinea che “esistevano prima di me e di voi, erano semplicemente in cerca di qualcuno che gli desse forma”. È da questa corsa sfrenata verso la Realtà, questa urgenza di venire al mondo che nasce il romanzo che avete davanti. La trama ruota attorno agli ultimi giorni di vita di Bliedrick, il figlio del Signore dei Sogni e dei Reami Oscuri. Le vicende sono ambientate in un universo che solo in apparenza assomiglia ad un probabile futuro distopico. Il giovane vive immerso in un mondo diviso tra l’esasperazione e l’esaltazione del silicio e entità dai poteri incredibili, in grado di manipolare la realtà a loro piacimento. Dopo aver speso anni immerso nel mondo di suo padre, decide di abbandonare ogni diritto alla successione per farsi coinvolgere nelle vicende umane, nelle quali rimane totalmente invischiato fino a far suoi i peggiori vizi. Giunto alla resa dei conti con se stesso e il resto dell’Universo, dovrà fare una scelta senza ritorno che lo porterà a comprendere più di quanto abbia mai chiesto. Nel suo cammino, Bliedrick è accompagnato da morte, dolore e disperazione ma anche dalla vita, tanta vita che aspetta solo di essere compresa e realizzata al pieno del suo potenziale creativo. 

Salve lettori, oggi vi parlo di un Romanzo italiano di fantascienza disponibile in pre-ordine sulla piattaforma bookabook.it e scritto da Federico Ferrauto.

Il Romanzo

La trama è incentrata attorno alla figura di Bliedrickdel, figlio del Signore di Sogni e dei Reami Oscuri, il quale per tutto il libro è perseguitato da vicessitudini che lo portano a scontri e a situazioni alquanto inusuali e addirittura atipiche, come ad esempio essere messo incinta.

L’ambientazione apparentemente può sembrare quella di un futuro dispotico, o almeno questo permane dalla prima decina di pagine, in realtà la storia non ha una vera e propria ambientazione ne un’epoca precisata.

La Recensione

Quello che ci si aspetta da un libro Fantasy o di stampo fantascientifico è che per iniziare, ci introduca nel contesto che avvolge la storia, non tanto per scioglierne i sigilli, ma per rendere al lettore più facile la contestualizzazione e la traduzione spazio/temporale di cui ci si accinge a leggere. Questo può avvenire in vario modo, o con un capitolo introduttivo incentrato su questo aspetto, o in una maniera più complessa. La seconda è anche quella che invoglia maggiormente il lettore a continuare la lettura pagina dopo pagina. Lo scoprire passo passo, infatti, mette l’acquolina in bocca e stuzzica. Ma questo aspetto purtroppo nel romanzo non è stato minimamente curato.

Quello che ci troviamo a leggere è un flusso di idee in successione, un susseguirsi di fatti che non formano un Romanzo, ma che sarebbero perfetti come bozza da cui partire per scriverne uno.

mio padre, il primo….erano una cosa sola, lo erano sempre stati. si era dato la caccia, si era scagliato contro l’intero esercito del consiglio per far sì che potesse arrivare lì, davanti a se stesso e uccidersi, dando a me la possibilità di esistere.

La trama infatti non è affatto scontata, e anche se fino all’ultimo non è ben chiaro dove la storia voglia andare a parare, il finale è molto interessante, come anche alcune situazioni che coinvolgono il protagonista.

Una di queste è il fatto che lui, nonostante sia un maschio, venga messo incinta. La particolarità della situazione sta sia nell’atipicità della gravidanza, sia nel modo in cui questa avviene. L’autore avrebbe potuto sfruttare maggiormente l’idea specificando meglio il come questo sia avvenuto, il perché sia stato fatto e come la gestazione  si concretizzi, trattandosi infatti di un gestante di sesso maschile. Insomma, le idee non mancano, ma restando bozze non danno valore alla storia.

Spero che l’autore capisca il valore di ciò che ha tra le mani perfezionandolo e sviluppandolo al meglio, ma questa volta come un vero Romanzo. In questo modo ci permetterà di entrare nel mondo fantascientifico da lui creato e fluito. Il terreno fertile non manca e con il giusto lavoro, in un prossimo futuro, non potrà che dare ottimi frutti.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami