Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Premio Chiara 2019: la terna finalista

Premio Chiara baner
Premio Chiara baner

Scopriamo le tre opere finaliste del Premio Chiara 2019

Caro iCrewer, il mese di ottobre si sta per concludere e, nella stagione dei premi letterari, significa che sta per essere consegnato il Premio Chiara di quest’anno! La cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento, dedicato alla figura del celebre scrittore Piero Chiara e che è ormai giunto alla sua trentunesima edizione, si terrà infatti domenica 27 ottobre presso la meravigliosa Sala Napoleonica delle Ville Ponti a Varese.

Ville Ponti Varese
Villa Andrea, uno degli edifici facenti parte delle Ville Ponti di Varese

Come per ogni edizione, una Giuria letteraria appositamente scelta ha vagliato le raccolte di racconti pubblicate nell’ultimo anno e ne ha selezionato tre. La terna di quest’anno è particolarmente interessante… e peculiare. Si tratta infatti di una finale tutta al femminile: caso che non si ripresenta dal premio del 2000! Altra buffa curiosità è il fatto che ognuna delle autrici ha il cognome che comincia con la lettera M

Chi saranno mai queste fantastiche donne in concorso? Caro iCrewer, scopriamolo subito insieme!

Più grande la pauraLa prima opera in gara è Più grande la paura (Marsilio) di Beatrice Masini, apprezzatissima autrice di libri per l’infanzia, editor e traduttrice editoriale. Come in altri suoi lavori, al centro di questa raccolta di racconti ci sono i bambini, i loro giochi, le loro contraddizioni e il loro percorso verso l’età adulta.

 

Brividi immorali

La seconda raccolta scelta è Brividi immorali (La nave di Teseo) di Laura Morante, nota e premiata attrice e regista del cinema nostrano. Questo suo esordio come scrittrice ha convinto la giura per l’intensità delle coppie protagoniste, che sono vittime di equivoci, gelosie ed incomprensioni. Racconto dopo racconto, i rancori e i tradimenti prendono il sopravvento, cancellando qualunque morale, e lasciano il lettore sgomento davanti alla violenza del quotidiano.

Il dono di Arianna

L’ultimo lavoro in concorso Il dono di Arianna (Guanda) di Marta Morazzoni, premiata scrittrice e critica teatrale. In questa raccolta, l’autrice rilegge i miti dell’Antica Grecia in modo inaspettato e creativo, a tratti trasgressivo ma senza intenzione. Chiara è la base di partenza di queste storie, ma non lo è altrettanto lo svolgimento di ciascuna di esse.

Queste, caro iCrewer, sono le opere finaliste del Premio Chiara 2019. La vincitrice dell’edizione XXXI verrà svelata durante l’evento in programma per domenica 27 ottobre, nella splendida Sala Napoleonica del complesso Ville Ponti di Varese. La cerimonia inizierà alle ore 17.00 e lo spoglio avverrà in diretta. Non ci resta allora che attendere la nomina di quest’anno!

La redazione di iCrewPlay Libri augura buona fortuna alle tre autrici in concorso!

 

 

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0