0

0

Novità in libreria: le nuove uscite 66thand2nd Editore

In libreria dal 25 giugno due nuovi romanzi scritti da due giovanissimi autori.

66thand2nd Editore
0

0

iCrewPlay consiglia

A breve in pubblicazione

  • Fratelli Grimm e Le fiabe del focolare: la nascita della raccolta sarà pubblicato alle 10:00 del 09.07
  • Spose bambine: il triste destino di tante piccole Donne sarà pubblicato alle 12:00 del 09.07

Ormai ci siamo, siamo nel pieno dell’estate, che, seppur caratterizzata ancora dal distanziamento sociale e dalle mascherine, per fortuna, oltre ad offrirci il tempo giusto per le vacanze al mare o in montagna, continua ad offrirci nuove uscite letterarie e di conseguenza, nuovi spunti di lettura. Oggi segnalo due nuove uscite 66thand2nd editore.

66thand2nd Editore

Andiamo quindi a scoprire due romanzi, disponibili in libreria dal 25 giugno, quindi freschissimi, che caratterizzano le nuove uscite 66thand2nd di questo fine mese.

NUOVE USCITE 66THAND2ND EDITORE

Il primo romanzo è Scusate il disturbo, il libro che segna il debutto letterario di Patty Yumi Cottrel, una giovane autrice coreana, cresciuta negli Stati Uniti, paese in cui vive, specificatamente in Florida. Con questo romanzo, nel 2018 si è aggiudicata il premio Whiting Award riservato alle giovani promesse della scrittura.

E sicuramente, in questo lavoro, si evince tutto il talento di questa scrittrice che è già considerata una voce nuova e del tutto singolare nel panorama mondiale della letteratura.

nuove uscite 66thand2nd editore

Helen Sorella Affidabilità, Helen paladina dei più deboli, Helen salvatrice del mondo. Helen che condivide un monolocale a New York e si occupa di ragazzi problematici dopo una breve, brevissima stagione di popolarità come artista emergente a Milwaukee. Helen che riconduce sempre tutto a sé stessa, una delle sue molteplici doti.

Eppure quando il fratello adottivo si suicida, e lei torna nella casa d’infanzia in cerca di indizi che possano spiegare il suo gesto, si ritrova alle prese con due genitori che preferirebbero non averla tra i piedi e uno zelante consulente del dolore che la tratta con troppa condiscendenza.

La sua indagine si complica: su un sito Internet legge che le ragioni dietro un suicidio sono sei, come illustra a un amico del fratello che la ascolta basito, ma poi si rende conto che in realtà sono migliaia, che sei è «solo un altro modo di dire abisso». Presto tra le intenzioni di Helen e le azioni delle persone che la circondano si crea un cortocircuito che dà vita a una narrazione brillante – in cui riecheggiano le opere di Bernhard, Beckett e Bowles -, impregnata di tetro umorismo, sempre in bilico tra realtà e nonsenso.

La seconda proposta, tra le nuove uscite 66thand2nd Editore di questo inizio estate, ci porta invece a casa nostra, grazie all’autore Francesco Bolognesi, nato a Ferrara nel 1994, giovanissimo anche lui.

Il suo romanzo Dimenticare nostro padre, segna il suo esordio letterario ed è ambientato nell’estate del 2006, quella indimenticabile in cui l’Italia si è laureata campione del mondo ai mondiali di calcio. Bolognesi, diplomato alla Scuola Holden e alla Scuola di cinema di Luchino Visconti, attualmente lavora come regista. Con questo romanzo è arrivato in finale alla XXXII edizione del Premio Calvino. 

nuove uscite 66thand2nd

È l’estate del 2006 a San Zenone, un paese in provincia di Ferrara. Un gruppo di ragazzini delle medie trascorre le giornate a giocare a calcio sull’argine: è questa la loro passione, il loro linguaggio. Per alcuni sarà l’ultima estate prima delle scuole superiori a Ferrara, per altri quella del primo amore, della prima sbronza, della morte del nonno.

Per tutti sarà l’estate dello scoppio di «Calciopoli» e del Mondiale di Germania che scandirà il loro tempo. Eruzione, Mietitura, Ilvangelo e gli altri, cresciuti tra il catechismo e i silenzi dei padri, un giorno trovano dei ragazzi pakistani che giocano a cricket nel «loro» campo, quello da calcio. Inizia così un percorso che porterà i giovani calciatori a scontrarsi tra loro e con i pakistani.

Fino a quando Zanna arriverà a mentire e calunniare pur di riconquistare il campo, portando così il gruppo a chiedersi cosa sia davvero il calcio, cosa rappresenti per loro la tradizione e cosa siano disposti a fare in suo nome. “Dimenticare nostro padre” ruota quindi attorno alla domanda cruciale di ogni formazione: Fino a che punto siamo noi a decidere chi siamo e quanto invece influiscono il luogo in cui siamo nati e la nostra famiglia?

Francesco Bolognesi scrive un romanzo di formazione, tra nazionali che si sfidano al Mondiale e culture che si incontrano (e scontrano) in un’estate emiliana afosa e piena di zanzare.

Due romanzi sicuramente diversi tra loro, ma due proposte di lettura assolutamente interessanti, sopratutto per il fatto di trovarci di fronte a due giovanissimi talenti già selezionati e premiati dalla critica. Sicuramente un motivo per prestare attenzione a queste due nuove uscite 66thand2nd editore.

 

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Che ne pensi di queste due nuove proposte letterarie?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x