0

News: Fiamme all’alba nel piccolo borgo di Lucignana: Incendio in libreria

Dopo le stelle e i bambini, ciò che c’è di più bello al mondo, è un libro. Fabrizio Caramagna

Libreria sopra la penna
1+

0

Leggi la sinossi

Caro iCrewer, qualche tempo fa ti avevo parlato di una poetessa, una libreria e un piccolo borgo toscano.

libreria sopra la pennaOggi torno a parlarti di Alba Donati e La libreria Sopra La Penna, la libreria che Alba ha aperto da pochi mesi nel piccolo borgo di Lucignana dov’è nata. Purtroppo la settimana scorsa un incendio ha quasi distrutto completamente la libreria. Le cause non sono ancora chiare, ma è la stessa Alba Donati ad escludere il dolo, essendo l’incendio divampato all’interno vicino alla macchina del caffè: “Io non so cosa sia accaduto ma il dolo lo escluderei perché la libreria è bruciata da dentro. È bruciato un angolo, l’incendio ha avuto origine vicino alla macchinetta del caffé; potrebbe essere stato un corto circuito. Gli invidiosi esistono è vero ma stamattina ho visto tante facce tristi e lacrime e poi come per l’alluvione di Firenze ho visto tanti angeli del fumo rimboccarsi le maniche dividere i libri, pulirli e ricominciare, ho visto una storia brutta farsi racconto di una comunità”. La pista più accreditata è quindi quella del cortocircuito ma saranno i rilevamenti effettuati dopo l’incendio a spiegare quanto accaduto.

Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, tra i primi ad intervenire, ha commentato con un misto di tristezza e speranza: “Un’immagine che colpisce al cuore, la piccola Libreria sopra la Penna bruciata fa venire i brividi. Solidarietà ad Alba Donati e a tutti quelli che l’hanno voluta e frequentata con amore. Con lo stesso amore di tutti noi risorgerà ancora più bella e accogliente”. L’incendio che ha quasi distrutto la libreria è divampato alle 5 del mattino; a darne l’allarme è stato Michele Orlandi, un operaio di ritorno dal turno in fabbrica. libreria sopra la pennaGli abitanti di Lucignanasoprannominati “Gli angeli del fumo” dopo lo shock iniziale, hanno da subito aiutato a pulire i locali e i pochi libri che si sono salvati dall’incendio. Nonostante ce ne siano con copertine annerite e pagine bruciate (l’edizione di Alice nel Paese delle meraviglie è completamente bruciacchiata) Alba Donati è fiduciosa e non si lascia abbattere: “Non mi arrendo, riapriremo. Abbiamo molti danni, la gran parte di libri e dell’arredo sono danneggiati in maniera irreparabile“.

Sono partite subite raccolte fondi in favore della Libreria sopra La Penna, al momento sono stati raccolti circa duemila euro che verranno investiti per riaprire al più presto.

Per chi volesse fare una donazione l’Iban intestato a Alba Franceschini è: IT36Q0306902887100000007577 causale Donazione per ricostruzione la libreria.

In un periodo particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo leggere notizie come queste aggiunge ulteriormente tristezza. Io ho avuto bisogno di alcuni giorni per elaborare quanto accaduto. Amo i libri e le librerie per me sono luoghi magici, che ti danno la chiave per viaggiare nel tempo e nello spazio senza muoverti da casa. Auguro ad Alba Donati di riuscire a riaprire al più presto la libreria e di continuare a sognare e a far sognare.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
In un periodo particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo leggere notizie come queste aggiunge ulteriormente tristezza. Io ho avuto bisogno di alcuni giorni per elaborare quanto accaduto. Amo i libri e le librerie per me sono luoghi magici, che ti danno la chiave per viaggiare nel tempo e nello spazio senza muoverti da casa. Auguro ad Alba Donati di riuscire a riaprire al più presto la libreria e di continuare a sognare e a far sognare.
1+