0

Libri, ricette e fantasia: La dieta sono io. Come ho perso 50 chili. Definitivamente

"Ma essere normali è un'altra cosa". In realtà, nessuno è normale, l'illusione per poter durare ha bisogno di cure amorose, come una pianticella delicata,

libri ricette e fantasie
“‘Ma l’impresa eccezionale, dammi retta, è essere normale’ cantava Lucio Dalla. Così eccezionale, aggiungo, da essere praticamente impossibile. Possiamo fingere di essere normali, nasconderci nel gruppo, stare nel coro e muovere la bocca senza cantare, esprimere opinioni solo dopo esserci assicurati che non faranno danno a nessuno. Ma essere normali è un’altra cosa. In realtà, nessuno è normale, l’illusione per poter durare ha bisogno di cure amorose, come una pianticella delicata, ed è sufficiente un istante di distrazione per capire come non soltanto il nostro cammino sia pieno di trappole, ma come sia impossibile non cadere in qualcuna di esse. Me ne sono reso conto quando la bilancia ha cominciato a registrare un peso superiore ai 130 chili, fino alla cifra spaventosa di 140 chili. Come ero potuto arrivare a tanto?”
Leggi la sinossi
“‘Ma l’impresa eccezionale, dammi retta, è essere normale’ cantava Lucio Dalla. Così eccezionale, aggiungo, da essere praticamente impossibile. Possiamo fingere di essere normali, nasconderci nel gruppo, stare nel coro e muovere la bocca senza cantare, esprimere opinioni solo dopo esserci assicurati che non faranno danno a nessuno. Ma essere normali è un’altra cosa. In realtà, nessuno è normale, l’illusione per poter durare ha bisogno di cure amorose, come una pianticella delicata, ed è sufficiente un istante di distrazione per capire come non soltanto il nostro cammino sia pieno di trappole, ma come sia impossibile non cadere in qualcuna di esse. Me ne sono reso conto quando la bilancia ha cominciato a registrare un peso superiore ai 130 chili, fino alla cifra spaventosa di 140 chili. Come ero potuto arrivare a tanto?”
Leggi la sinossi

Caro iCrewer, nella nostra rubrica del sabato, ti segnalo La dieta sono io. Come ho perso 50 chili. Definitivamente di Luca Doninelli.

Doninelli è nato a Leno, in provincia di Brescia, nel 1956. Si è laureato in filosofia nel 1982 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con una tesi su Michel Foucault. Ha insegnato presso alcuni istituti superiori e universitari e, come critico letterario ed editorialista, scrive per diverse testate giornalistiche.

E’ autore di romanzi, racconti, anche per bambini, e di saggi. Tra le sue opere narrative, I due fratelli, che comprende due romanzi brevi I due fratelli e Il luogotenente (Rizzoli, 1990), La revoca (Garzanti, 1992), la raccolta di racconti Le decorose memorie (Garzanti, 1994), La verità futile (Garzanti, 1995), Talk Show (Garzanti, 1996), La mano (Garzanti, 2001), sulla figura di un musicista rock. E’ anche autore di Intorno a una lettera di Santa Caterina (Rizzoli-BUR, 1981), di Conversazioni con Testori (Guanda, 1993)e di una raccolta di racconti per bambini Le avventure di Annibale Zumpapà (Mondadori, 1994).  Per il teatro è anche autore, tra l’altro, del testo Ite Missa Est, che ha debuttato nel 2002 con la regia di Claudio Longhi.

Con questo nuovo libro ha voluto raccontare la sua esperienza personale e soprattutto condividerla.

Si tratta di un romanzo autobiografico, che mette nero su bianco l’esperienza difficile e piena di ostacoli di  una persona che ha deciso di fare i conti con il suo peso e soprattutto con sé stessa. Un uomo che un giorno capisce che per riuscire nella sua impresa deve ricominciare da zero  e soprattutto deve demolire l’odio che ha coltivato per sé stesso e tramutarlo in amore.

Non serve solo fare una dieta, ciò che è importante è comprendere i motivi di quell’odio e liberarsene. In tutto questo percorso l’autore sottolinea l’importanza della nostra mente nel portare avanti scelte difficili come quella di dimagrire e racconta, senza pudori, il percorso per farlo una volta per tutte.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp