Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
francesca savino

Il mondo di Alphazoo, capitolo primo

Il mondo di Alphazoo: Il primo viaggio

Entriamo da oggi in un mondo fantastico, Il mondo di Alphazoo di Francesca Savino, che terrà compagnia ai bambini ma sarà apprezzato molto dagli adulti con il suo libro di animali

Il mondo di Alphazoo

IL PRIMO VIAGGIO

La musica soave di un triangolo si diffuse, era il segnale! In breve tempo alcuni animali si riunirono attorno ad Acemoz.

“Cari re e regine dell’aria, dell’acqua e del suolo, un nuovo anno è iniziato e stanno tutti arrivando. C’è anche una nuova risorsa, si chiama Kewan, è il figlio di Alam.

Alziamo code, piume e zampe e recitiamo il nostro inno: Animali noi siamo,
La natura amiamo,
Rispettiamo il luogo in cui viviamo, E questo noi insegniamo.”
Il coro ripeteva puntualmente ogni verso.

“Ora andate nei vostri Animalia, e vivete un altro anno di vita felice e sicura!” Così dicendo Acemoz congedò gli animali. Kewan stava terminando di leggere le sue pagine serali quando la mamma si affacciò alla porta. “Kewan e Dyr è ora di dormire, domani dovete andare a scuola.”il mondo di alphazoo - francesca savino
“Finisco il capitolo e spengo la luce.”
“Duchessa e Romeo saranno sul comodino ad aspettarvi anche domani sera.”
“Sì mamma, ho appena finito il capitolo.” “Buonanotte mamma!” dissero in coro i due fratelli e si strinsero la mano.
“Buonanotte Kewan, buonanotte Dyr!”
Mentre si stavano per addormentare furono trasportati improvvisamente nel fantastico mondo dell’Alphazoo.

Non sapevano come fosse successo. “Kewan, dove siamo?”
“Non lo so fratellino, ma tienimi la mano e non lasciarmi. Con lo spettacolo che ho davanti mi sembra di essere in mezzo ad una foresta, con alberi alti e molto ricchi di foglie, ma ci sono anche dei frutteti dai prodotti colorati e profumati, mettono l’acquolina in bocca al solo sguardo. Nell’intreccio dei rami poi si possono intravedere degli animali a me noti e altri sconosciuti.”

Da un lato entrambi erano intimoriti, ma dall’altro avevano un cuore da esploratori che gli balzava in petto dall’emozione. Acemoz si voltò e vide due bambini dai capelli castani, uno con gli occhi marroni, l’altro, un po’ più piccolo teneva gli occhi chiusi, ma Acemoz non ebbe alcun dubbio nel riconoscerli.

“Non abbiate timore, noi dell’Alphazoo aspettavamo un solo ragazzino ma non importa, più siamo meglio è!”
Quando si voltarono Kewan vide davanti ai suoi occhi un animale che gli apparve quanto mai strano, a stento trattenne le risa. Assomigliava ad un pappagallo, ma solo il muso e le ali corrispondevano a quella specie, il resto del corpo aveva in sé caratteristiche che avrebbe attribuito ad altri animali. E poi… che strane quelle gobbe sulla schiena!
“Tu… scusi, lei chi è?”

“Scusate la mia maleducazione, ho dimenticato di presentarmi, mi chiamo Acemoz. Tu devi essere Kewan, ti stavamo aspettando; tu devi essere Dyr, suo fratello.”
“Esatto signore. Ma lei ci conosce? E scusi la domanda: dove siamo?” La voce di Kewan trasmetteva tutto il suo stupore nel rendersi conto che quello strano animale parlava la sua lingua e per giunta conosceva sia lui che suo fratello.

“Una cosa alla volta ragazzo, non essere impaziente. Ieri hai compiuto sei anni, è una tappa importante, è la fase di passaggio da bambino a ragazzino e questo viaggio nel mondo degli animali è la porta per iniziare ad essere un ragazzo. Vi siete addormentati tenendovi per mano e così facendo hai trascinato con te anche tuo fratello, che avrebbe fatto questo viaggio fra qualche mese. Oh vabbè, come ho detto più si è, meglio è!”

“Ah già, dimenticavo, di spiegarvi dove siamo. Questo è Alphazoo. È un mondo magico, che vi farò visitare, se vorrete. All’interno troverete piante e animali suddivisi in base alla lettera iniziale, alcuni vi saranno familiari, altri sconosciuti. È un mondo inventato dalle mamme perché i bambini imparino l’amore e il rispetto per gli animali e la natura.

Diventare grandi vuol dire imparare a non picchiare un animale, non inquinare l’ambiente cioè rispettare un’altra forma vivente e la casa in cui viviamo, rispetto per coloro che sono belli, ma anche per quelli che sono brutti. Siamo tutti, oh beh tranne io, ma questa è un’altra storia, dicevo… siamo tutti esseri viventi creati da Dio, con un compito: aiutare il susseguirsi della natura. La terra è sempre più inquinata, sempre più specie si stanno estinguendo. Le varie specie vivendo qui hanno la possibilità di stare nel loro habitat, di generare una discendenza, così da limitarne l’estinzione.”

“Scusa, mi puoi ripetere il tuo nome?” “Acemoz”
“Acemoz, e come ci muoviamo nel tuo mondo? Come è fatto questo mondo?”
“Montate sulle mie gobbe, grazie a me potremo muoverci sia sulla terraferma, che in acqua. Come ho detto prima questo è un grande e meraviglioso mondo magico. Immaginate una serie di vasti luoghi, all’ingresso di ognuno, sulla porta c’è il nome dell’ambiente che si sta per visitare. Gli animali sono liberi di girare, ma rispettano le loro destinazioni.

“Acemoz, tu che animale sei?”
“Questa è un’altra storia, ve la racconterò un’altra sera, o rischiamo di fare tardi”

E così i ragazzi salirono a bordo di quello strano animale, che si incamminò tra alberi altissimi che delimitavano diversi luoghi all’interno dei quali si intravedevano gli animali.
“Acemoz, quella è un’anatra? E lì c’è un asino?”
“Sì, stiamo andando lì, ma ora vi devo dire la regola fondamentale di questo viaggio. Gli animali non sono abituati ad avere molti visitatori, quindi parlate a bassa voce, così da non spaventarli!”

Mai visti dei ragazzini così curiosi, speriamo bene, pensò Acemoz mentre camminava verso il punto della partenza di quell’anomalo viaggio.
“Se non avete altre domande possiamo iniziare questo cammino!”
“Acemoz posso fare io una domanda?”
“Dimmi Dyr! E poi iniziamo!”

“La mamma ci ha raccontato che quando siamo nati stava male, e quindi gli animali fanno solo tanti cuccioli… ma gli fa male!?”

“Dyr, hai fatto bene a farmi questa domanda, che in realtà fanno molti bambini. In natura gli animali nascono, crescono, si riproducono e muoiono. Spesso l’uomo impedisce questo processo e vi racconterò che molti animali rischiano di non esserci più tra qualche anno. Loro seguono il loro normale corso solo senza intervento dell’uomo; quando i cuccioli sono pronti per lasciare la tana o il nido della mamma mentre dormono vengono portati sulla terra. Ma ora andiamo o vi svelo troppi segreti!”

“Ragazzi, siete pronti ad iniziare?”
“Sì” risposero i fratelli, curiosi di conoscere tutti gli animali sulla terra.
“Andiamo e mi raccomando in silenzio o a voce bassissima, o altrimenti vi devo mandare fuori!”

 

A martedì prossimo con il secondo capitolo de Il mondo di Alphazoo 

5 3 voti
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Le avventure di Arsenio Lupin, ladro genitluomo

Leggilo anche tu: Le avventure di Arsenio Lupin

Speciale

Eyvind Johnson, un proletario premio Nobel 1974

La peste

La Peste, protagonista di un progetto di lettura condivisa del SalTo

Il Necronomicon

Creepy Book: Howard Phillips Lovecraft creatore de Il Necronomicon

Speciale

Novità in libreria. La nave sepolta-The Dig di John Preston

Il potere della scrittura.Come mettere nero su bianco le proprie emozioni per migliorare l'equilibrio psico-fisico

Caffè letterario motivazionale: la scrittura espressiva

Ti è piaciuto questo primo capitolo?
Sottoscrivi
Notificami
guest
14 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
Erika
Erika
9 mesi fa
Voto iCrewers :
     

Brava Francesca😊… bello il mondo che hai creato❤️. Non vedo l’ora di leggere il seguito🤩

Francesca Savino
Francesca Savino
9 mesi fa
Reply to  Erika

Grazie Erika!!! Buona lettura!!!

Maria Savino
Maria Savino
9 mesi fa
Voto iCrewers :
     

Fantastico questo racconto, speriamo che lo leggano tanti bambini e perché no anche qualche adulto, soprattutto perché sottolinei valori importanti, fondamentali per la vita. Brava Francesca, mi sorprendi un’ altra volta. Una curiosità, ma come ti vengono in mente i nomi così strani, quasi stranieri ? Al prossimo capitolo ciao zia Maria

Francesca
Francesca
9 mesi fa
Reply to  Maria Savino

Grazie zia per il tuo sostegno!!! Spero vivamente che sia molto condiviso e letto dalle generazioni in crescita, perché a loro dobbiamo lasciare un mondo più bello e tutto dipende dalle generazioni già cresciute! Per la risposta su nomi, invece dovrai attendere alcuni capitoli! Ti aspetto martedì per il secondo capitolo!!!

Maria Savino
Maria Savino
9 mesi fa
Reply to  Francesca

Bellissimi anche i disegni ciao ciao zm

Francesca
Francesca
9 mesi fa
Reply to  Maria Savino

Grazie zia! Riporto i tuoi complimenti all’illustratore Monica Parussolo!

Maurizio
Maurizio
9 mesi fa
Voto iCrewers :
     

Complimenti per la fantasia e semplicità del racconto. Brava Francesca

Francesca
Francesca
9 mesi fa
Reply to  Maurizio

Grazie Maurizio!!! Ti aspetto martedì per il secondo capitolo!!!

Dominella
Dominella
9 mesi fa

Bellissima idea per accostare i bambini alla lettura e fargli imparare il rispetto per gli animali.
Aspettando il prossimo capitolo…

Francesca
Francesca
9 mesi fa
Reply to  Dominella

Grazie Comunella per il tuo interesse, hai colto gli scopi di questo racconto e questo mi rende molto felice!!!

Sylvi
Sylvi
9 mesi fa

Bello! Attendo con goia il secondo capitolo! 🙂

Francesca
Francesca
9 mesi fa
Reply to  Sylvi

Grazie Sylvi!!!!!! Buona lettura!!!

Rachele
Rachele
9 mesi fa

Mi sta incuriosendo…mi sa che noi adulti lo apprezzeremo e lo leggeremo fino alla fine!

Francesca Savino
9 mesi fa
Reply to  Rachele

Grazie Rachele per il tuo commento! Sono sicura che se continuerai a seguirci scoprirai numerosi animali, alcuni più noti, altri più sconosciuti! Per il terzo capitolo devi attendere sabato, ma intanto puoi leggere il secondo capitolo: https://libri.icrewplay.com/il-mondo-di-alphazoo-di-f-savino-animalia-a/

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+7