Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
francesco semprini

Novità in libreria: “Twenty. Il Nuovo Secolo Americano” di Francesco Semprini

Francesco Semprini pubblica il suo primo saggio intitolato "Twenty. Il Nuovo Secolo Americano" firmato Signs Publishing.

Ciao iCrewer! Oggi sono qui per segnalarti un nuovo saggio scritto da Francesco Semprini intitolato Twenty. Il Nuovo Secolo Americano, edito Signs Publishing.

Il libro è uscito l’11 settembre 2021, ed è disponibile sia in versione e-book che formato cartaceo. La prefazione è scritta Federico Rampini, la postfazione, invece da Alberto Simoni, in più sono presenti gli stralci di due interviste inedite: una ad Ahmad Massoud, classe 1989, figlio del “Leone del Panjshir” e l’altra a Zabehullah Mujahed, portavoce ed esponente di spicco dei Talebani.

L’edizione (autori F. Semprini, F. Rampini e A. Simoni) è arricchita dalle illustrazioni di Stefano Mazzotti e da contenuti multimediali fruibili con smartphone o tablet (QR Code). Il volume è anche audiolibro con i brani letti da Francesco Semprini.

Vediamo in anteprima la trama del libro di Francesco Semprini, Federico Rampini e Alberto Simoni.

Twenty. Il Nuovo Secolo Americano (Francesco Semprini, Federico Rampini e Alberto Simoni), la trama

francesco semprini

Venti anni di guerra e pace nelle cronache di un giornalista italiano.

Gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001 sono una dichiarazione di guerra destinata a cambiare per sempre il volto del pianeta mentre l’umanità si sta affacciando al nuovo Millennio, abbagliata dalle chimere di una globalizzazione spinta e dal trionfo del modello liberale. Anche quella dichiarazione di guerra è globale, tanto da richiedere una risposta altrettanto globale, la prima vera prova di forza che prescinda dai meccanismi meramente economico-finanziari che dominano la fine del Novecento. Una scossa di magnitudo tale da mettere in discussione la tenuta della comunità internazionale. A distanza di circa dieci anni dalla fine della Guerra Fredda, gli Stati Uniti riscoprono il ruolo di leader politico mondiale in questo nuovo sforzo contro i “cattivi” del pianeta. Ma gli Usa non sono più gli stessi, il mondo nemmeno. Le coordinate spazio-temporali che regolano la vita terrena si calcolano con unità di misura assai diverse, assai più dinamiche e fluide. È la sfida nella sfida.

Un paio di mesi prima dell’11 settembre 2001, Francesco Semprini decide di recarsi a New York per studiare e inseguire il suo “sogno americano”. Vive in presa diretta i tragici eventi di quel mite martedì di fine estate, dinanzi ai quali non ripiega facendo retromarcia verso l’Italia tornando nella sua Roma. Decide piuttosto di rimanere negli Stati Uniti maturando la convinzione di diventarne un moderno narratore. Il suo percorso e quello dell’America procedono dapprima in parallelo, sovrapponendosi e intrecciandosi a doppio filo nel corso degli ultimi venti anni.

Twenty è la narrazione dell’America del secolo XXI e della relativa proiezione planetaria, venti anni di cronache di guerra e pace osservati attraverso gli occhi di un giornalista italiano e raccontati nella doppia veste di cittadino e osservatore. Una sequenza di scatti e dispacci che ripercorrono i principali accadimenti dei due ultimi decenni, amplificati nelle diverse dimensioni della multimedialità. Racconti puri che lasciano al lettore lo spazio di giudicare conferendo opportuni strumenti di critica. E con la sacrale consapevolezza di una narrazione prevalentemente in presa diretta, senza filtri né privilegi se non quello dell’opportunità di essere rimasto sempre il più vicino possibile ai fatti.

 «Mettere insieme i fatti, gli eventi, allineandoli uno dopo l’altro, ricostruire il dettaglio di ciò che accadde, è un tipo di lavoro che, alla lunga, invecchia meno delle dotte e presuntuose analisi, degli editoriali in prima pagina, molti dei quali, se riletti oggi, provocano imbarazzo. Francesco Semprini ha messo insieme, in quest’opera, il suo lavoro di cronista in prima linea, materiale tuttora utile e interessante».  (Federico Rampini)

Gli autori, Francesco Semprini e Federico Rampini

Francesco Semprini, giornalista professionista, vive negli Stati Uniti dal 2001. Ha seguito per La Stampa le più importanti vicende politiche ed economiche americane del nuovo secolo, ed è stato inviato di guerra nei principali teatri di crisi del pianeta. Per il quotidiano torinese ha aperto un ufficio di corrispondenza alle Nazioni Unite. Ha curato ed è co-autore del volume Emergenza Libia (Rubbettino Editore) e ha prodotto Siete Mil, documentario breve sulla crisi del Venezuela.

federico rampiniFederico Rampini, giornalista e saggista italiano naturalizzato statunitense; è stato vicedirettore del Sole 24 Ore e dal 1997 è corrispondente estero per La Repubblica. Alberto Simoni, giornalista,  è capo della Redazione Esteri de La Stampa.

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Speciale

Libri dalla Storia: l’importanza dei piccioni viaggiatori, i postini del cielo

Speciale

Sport in book I più belli dello sport, Alika Shmidt dalle Olimpiadi alle sfilate

Dress code rosso sangue

Novità in libreria: Mondadori, le uscite di ottobre 2021

La ragazza fuggita da Auschwitz

Novità in libreria: Newton Compton, le uscite di ottobre 2021

Orgoglio e pregiudizio

Spazio ai classici: Sono posizionati tutti nello stesso modo in ogni libreria?

L'Imbalsamatore

Recensione l’imbalsamatore di Alison Belsham Newton Compton

Leggerai questo libro? Fammelo sapere nei commenti! Per ora è tutto; ti mando un saluto virtuale e alla prossima!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0