Agosto, tempo di mare, montagna e in una parola vacanza! Tempo di relax e di… lettura!

Ormai ci siamo, Ferragosto è alle porte e, anche per chi farà solo qualche giorno di vacanza, i prossimi giorni sono quelli che vedranno milioni e milioni di persone partire verso le svariate mete estive che ogni anno si riempiono di turisti.

Noi lettori, noi appassionati di parole, di storie e di emozioni scritte, dobbiamo parlarci chiaro, che tanto tra di noi ci si intende. A noi non fa differenza se saremo spaparanzati al sole su un lettino vicino alle onde del mare o sotto un albero secolare ai piedi di un importante massiccio roccioso, non fa differenza se saremo impegnati a visitare una grande città o se faremo zig zag tra le zanzare in una bella località di campagna… noi saremo sempre e comunque con il nostro bel libro in mano!

Lettura in spiaggia
Leggere in spiaggia, cosa c’è di più bello?

Leggeremo cosparsi di crema solare, uno di quei romanzi rosa che nelle località marine si comprano nelle edicole, o uno di quei romanzi gialli che si trovano scontati con super promozioni nelle bancarelle sul lungomare durante la passeggiata serale. Leggeremo l’ultimo libro comprato prima di partire, durante l’ultimo giro in libreria prima delle vacanze, magari su una terrazza naturale a più di mille metri di altezza. Leggeremo la guida turistica di una città d’arte e per approfondire le nostre conoscenze leggeremo anche la storia della città che gireremo in lungo e in largo per soddisfare la inesauribile voglia di bello che ci contraddistingue. Leggeremo un quotidiano, o un fumetto, o addirittura le barzellette del settimanale con i giochi enigmistici sulla veranda di un agriturismo mentre cala il sole dietro un vasto campo di girasoli e il profumo di una grigliata ci invade il nostro equilibrio sensoriale.

Ma non ci fermeremo qui, perchè ammettetelo amici lettori, entrerete sornioni ed affamati in tutte le librerie che troverete sul vostro cammino. Vi lascerete cullare dal colore delle copertine e dal profumo della carta, riconoscerete i tanti “lettori per caso”, quelli che un libro lo comprano solo perchè sono in vacanza e devono “ammazzare” il tempo e forse neanche lo leggeranno davvero tutto, e vi sentirete insidiati nel vostro habitat naturale: la libreria. Vi ricorderete di essere in vacanza, in una libreria diversa da quella che frequentate abitualmente, e così andrete alla ricerca di autori locali da scoprire e conoscere sillaba dopo sillaba. Lo farete. Oh si che lo farete.

Tornerete a casa con almeno un libro in più, da mettere nella vostra libreria personale, e sarà come aver comprato un bel souvenir di questa ennesima vacanza che sarà finita troppo presto anche quest’anno.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami