Per la XIX edizione di Scrittorincittà di Cuneo è stato scelto l’argomento Briciole.

Al Centro Incontri della Provincia di Cuneo una serie di dibattiti saranno l’occasione di confronto tra 197 ospiti e tutte le persone che vorranno partecipare ai 182 appuntamenti previsti.
Dalla locandina di presentazione:

[…] abbiamo scelto il tema Briciole, pensando alla bellezza e all’importanza di sentirci, nel nostro piccolo, parte di un tutto più grande. Dalla dimensione della famiglia, a quello della nostra comunità, del nostro Paese, dell’Europa, del mondo e, perché no? dell’Universo, riflettendo sulla bellezza che ci circonda ma anche sulla fatica che ne deriva.

Oltre allo spazio dedicato alla narrativa ci sono quelli per la musica, per la cucina, per la comicità, per l’arte, per il teatro e per il cinema.

Briciole, soprattutto nelle prime giornate, proporrà molti eventi per le scuole, suddivisi per fasce d’età. Si passerà dall’ascolto di letture per i bimbi più piccoli a spettacoli teatrali per i ragazzi delle scuole superiori.

briciole

Per quanto concerne gli incontri con gli autori è veramente difficile segnalarvene solo alcuni in quanto sono molto vari e di alto spessore.

Vi ricordiamo quindi, sabato 18 novembre, Tiziana Ferrario che presenterà il suo Orgoglio e pregiudizi (Chiarelettere) ed impronterà il dibattito sulla reale parità.

Invece, domenica 19 novembre, saranno due gli autori che dialogheranno su un tema ripreso dai loro scritti: gli esseri umani e le relazioni interpersonali. L’evento è “Oltre l’apparenza” e saranno presenti: Luca Doninelli con La conoscenza di sé (La nave di Teseo) e Dario Voltolini con Pacific Palisades (Einaudi).

[amazon_link asins=’B075QFFLB4,8893442906,8806236288′ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d0df1d52-bfb8-11e7-8dfe-f3c56a573fa7′].

Naturalmente volevamo ricordare anche l’incontro che chiuderà Briciole. Sarà lunedì 20 all’Ospedale Santa Croce e Carle dove dei rappresentanti del Gruppo Ambasciatori di Storie leggeranno delle fiabe ai bambini del reparto di pediatria.

In conclusione, cogliamo l’occasione per ricordare che quest’anno Cuneo si è candidata a diventare Città Capitale Italiana della Cultura per il 2020.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami