Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Natale

Tre libri per… aspettare il Natale

Libri per Natale: la mia selezione nella rubrica Tre Libri per Te

Il Natale è alle porte, ed è un periodo di solito molto gioioso, frenetico, orientato alla condivisione, ma anche legato al raccoglimento, soprattutto per chi è credente.

Questo 2020, però, richiama al rispetto, al ricordo e alla riflessione tutti noi.

La pandemia ancora in corso frena qualsiasi entusiasmo, ciò che ci rimane è la speranza che questo incubo passi in fretta e la grande voglia di abbracciare i nostri cari e tenerli stretti a noi.

Ho pensato di fare una piccola selezione di libri per Natale, che raccontino cosa è il Natale per me e che possano anche essere delle idee regalo per le persone che vi stanno più a cuore.

Libri per Natale

Un libro ha sempre un messaggio da portare

E allora se sei pronto, caro Lettore, iniziamo con la selezione di Libri per Natale!

Il libro per curare

E’ una nuova uscita Panesi EdizioniStoria di Claire, di Barbara Chinello, un intenso racconto di amore e legami affettivi che, tra passato e presente, va a scavare tra le pieghe di una storia famigliare nata durante la Seconda guerra mondiale.

Libri per Natale

Sarà disponibile dal 18 dicembre in versione digitale, mentre a gennaio arriverà anche l’edizione cartacea.

Dopo la morte di entrambi i genitori, Amanda decide di vendere la casa dove ha trascorso la sua infanzia, ma prima deve mettere ordine fra le scatole e i bauli pieni di oggetti che sua madre ha accumulato negli anni. Tra i tanti “ricordi” della sua infanzia, Amanda trova anche l’abito da sposa della madre, ma qualcosa attira la sua attenzione: un cofanetto di legno, nascosto nel tulle del vestito. All’interno alcune foto e una lettera.

Chi sono l’uomo e la donna ritratti in quelle immagini? Amanda chiede consiglio a Marie, la sua vicina di casa, che le rivela che l’uomo e la donna delle foto sono Edward e Claire Hughes, i genitori di sua madre. Le svela, inoltre, che, al contrario di quello che le era sempre stato fatto credere, i suoi nonni sono ancora vivi e il motivo per cui non li ha mai conosciuti sta in un litigio avvenuto molti anni prima tra Claire e sua madre, dopo che questa era venuta a conoscenza di un enorme segreto che Claire le aveva taciuto. Cosa può essere successo di così imperdonabile? Non c’è altro modo per scoprirlo se non quello di chiederlo proprio a Claire.

Il libro per ispirare

Non è mai troppo tardi di Stefania Russo edito Sperling & Kupfer.

La storia, commovente e ironica, di un’arzilla ottantenne che mobilita il vicinato per aiutare la fidata badante. Il tema è il valore del tempo donato e ricevuto.


Mi chiamo Annarita, ho ottantaquattro anni e vivo nel Mostro di cemento, un anonimo complesso residenziale nella periferia di Milano, su una stramaledetta sedia a rotelle. Non si può certo dire che io sia autosufficiente, ma per fortuna posso contare sull’aiuto di Olga, una donna rumena premurosa e gentile.

Ho anche una figlia, Katia, che vive proprio nella palazzina qui accanto, ma non ha più tempo ormai da dedicare alla sua vecchia. C’è una cosa, però, per cui le sarò per sempre grata: sua figlia Stella, la mia affettuosa nipotina sedicenne, la mia felicità quotidiana. Trascorro le mie giornate tra un caffè con i vicini e i romanzi che Olga mi legge, trascinandomi, di tanto in tanto, nel cortile del Mostro, dove ho conosciuto questo strambo vicinato con cui mi sono trovata a vivere: le vecchiette con cui vado a messa, Alessio – il fidanzatino di Stella – e gli altri ragazzotti con i pantaloni strappati, il giovane e instancabile Totò e don Antonio, su cui tutti possiamo sempre contare.

Non ho mai visto il Mostro così animato come nelle ultime settimane, tanti vicini disposti a donare il loro tempo e altrettanti a pagare per imparare a impastare il pane o a usare il computer. Si chiama Banca del Tempo. L’idea è venuta a Stella: chi vuole può rendersi disponibile offrendo dei corsi, e il denaro raccolto dai partecipanti servirà ad aiutare la sorella di Olga, gravemente malata. Speriamo solo che non sia troppo tardi…

Il libro per viaggiare

Il giardino segreto di Francis Burnett editoreL’Ippocampo Ragazzi 

“Quando avete un giardino, avete un futuro” Frances Hodgson Burnett

Libri per NataleSi è vero è un libro per ragazzi, ma leggerlo sarà come tornare bambini e non potrai fare a meno di farti trasportare da questa meravigliosa storia. Questa edizione integrale è arricchita da delicate illustrazioni ed elementi interattivi firmati dallo studio MinaLima.

Scoprite il valore dell’amicizia e della famiglia nella storia senza tempo del Giardino segreto. Seguite Mary Lennox nella sua emozionante avventura tra difficoltà, amicizia e felicità. Uno splendido giardino rinasce e si svela ai nostri occhi attraverso pop-up, mappe, porte e chiavi nascoste, lettere segrete…

Con questa selezione di libri per Natale spero che ti arrivi anche il mio abbraccio e l’augurio di un sereno Natale.

Come sempre Buona lettura!

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

1001 quiz sulla storia dell'arte

Novità in libreria: Newton Compton, le uscite di ottobre 2021

Speciale

Lifestyle: Trotula, la prima medica d’Italia e d’Europa

Alla ricerca di Nino Manfredi

Alla ricerca di Nino Manfredi di Andrea Ciaffaroni. Recensione

Speciale

Libri e Cinema: la nuova rubrica di iCrewplay Libri

L’alba dei nuovi dei

Novità in libreria: Mondadori, le uscite di ottobre 2021

Speciale

Lifestyle: libri sulla creatività per non annoiarsi mai

Qual è la tua selezione di libri per Natale? Ti va di condividerla ?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0