Una vita apparentemente perfetta Book Cover Una vita apparentemente perfetta
Autoconclusivo
Michelle Hunziker
Biografico
Mondadori
31/10/2017
Ebook/cartaceo
264

Tutti conoscono Michelle Hunziker per il senso dell'umorismo, l'autoironia, i lunghi capelli biondi e il sorriso sfolgorante. Eppure c'è stato un tempo in cui quel sorriso era la più luminosa delle maschere, indossato per nascondere le fragilità di una ragazza di poco più di vent'anni. Proprio nel momento più buio della sua esistenza avviene l'incontro destinato a cambiarla. Lei è una donna accogliente, materna, empatica, capace di intercettare negli altri le debolezze e le crepe di cui forse nemmeno sono consapevoli: proprio per questo, una formidabile manipolatrice. La mela rossa con la quale seduce Michelle ha il sapore dolce della comprensione profonda, dell'ascolto privo di giudizio. Dopo di che, la puniva abbandonandola, impedendole ogni tipo di contatto con lei e con gli altri membri della setta, "perché prima di tornare tra noi devi purificarti". Con la speranza che condividere la sua esperienza possa aiutare chi ne sta vivendo una simile, Michelle racconta i quattro anni trascorsi in una setta: i ricatti, le privazioni, il controllo costante, la progressiva perdita dell'indipendenza, la paura di rimanervi invischiata per sempre e il terrore alla sola idea di venirne fuori. Fino a quando ha trovato la forza di uscirne. Grazie all'amore.

Cari iCrewers per la rubrica “Inchiostro d’artista” vi presentiamo “Una vita apparentemente perfetta” edito da Mondadori di Michelle Hunziker.

Una vita apparentemente perfetta

Vorrei solo dire di credere negli affetti veri e non nei ‘maestri’. Se è capitato a me non deve per forza capitare a tutti.”
Michelle Hunziker 2017

Una vita apparentemente perfetta

Pubblicato il 31 ottobre 2017, “Una vita apparentemente perfetta” è un libro in cui Michelle Hunziker confessa per la prima volta la sua esperienza in una setta. È durata cinque anni e la allontanò dagli affetti, isolandola completamente dal mondo intero e portandola quasi alla distruzione.

“Sono stata prigioniera di una setta e ho perso i miei affetti.”

È un segreto che ha custodito nel suo cuore, così terribile da non riuscire a raccontarlo neppure a sua madre Ineke, ma solo a suo marito Tomaso Trussardi, padre delle sue due figlie: Sole e Celeste.

“Quando ci siamo conosciuti abbiamo condiviso tutto: lui i suoi lutti (aveva perso il padre nel 1999 e il fratello Francesco nel 2003) e io la mia esperienza dei cinque anni in una setta“.

Il libro è dedicato al manager Franchino Tuzio, recentemente scomparso. In esso Michelle racconta di tutti i mesi da lei passati sotto l’influenza della guru Clelia, che abilmente riuscì a manipolarla allontanandola dalla famiglia, dagli amici…
La sua vita ai tempi poteva sembrare apparentemente perfetta. Lei era la moglie di una grande star, ovvero Eros Ramazzotti e mamma della piccola Aurora, che aveva appena 3 anni. Tuttavia la sua realtà era segnata da un grande vuoto, dovuto a un’interruzione del rapporto che aveva con suo padre ed è su questo punto debole che la setta fa breccia e la intrappola in una ragnatela da cui è difficilissimo uscire.

La Trama

Lei è una donna accogliente, materna, empatica, capace di intercettare negli altri le debolezze e le crepe di cui forse nemmeno sono consapevoli: proprio per questo, una formidabile manipolatrice.
La mela rossa con la quale seduce Michelle ha il sapore dolce della comprensione profonda, dell’ascolto privo di giudizio. “La tua famiglia siamo noi” le ripeteva in continuazione. “Non hai nessun altro. Tua madre non ti vuole bene: non ti cerca mai. Tuo marito non ti amava, altrimenti non ti avrebbe lasciato. Senza di noi sei sola, solissima.” Dopo di che, la puniva abbandonandola, impedendole ogni tipo di contatto con lei e con gli altri membri della setta, “perché prima di tornare tra noi devi purificarti”.
Con la speranza che condividere la sua esperienza possa aiutare chi ne sta vivendo una simile, Michelle racconta per la prima volta i quattro anni trascorsi in una setta: i ricatti, le privazioni, il controllo costante, la progressiva perdita dell’indipendenza, la paura di rimanervi invischiata per sempre e il terrore alla sola idea di venirne fuori.
Fino a quando ha trovato la forza di uscirne. Grazie all’amore.

Michelle Hunziker

Una vita apparentemente perfetta

Michelle Hunziker si può definire una professionista dello spettacolo con la risata negli occhi. È nata a Soregno il 24 gennaio 1977 da madre olandese e padre svizzerotedesco. Nel 1993 lascia la Svizzera per l’Italia e viene scelta dalla Riccardo Gay per la storica campagna pubblicitaria “Roberta Intimo”. Dal 1996 inizia finalmente la sua carriera televisiva. È mamma di tre meravigliose figlie: Aurora e le piccole Sole e Celeste.

Tutti conoscono Michelle Hunziker per il senso dell’umorismo, l’autoironia, i lunghi capelli biondi ed infine il sorriso sfolgorante. Tuttavia c’è stato un tempo in cui quel sorriso era la più luminosa delle maschere, indossato per nascondere le fragilità di una ragazza di poco più di vent’anni. Ed è proprio nel momento più buio della sua esistenza che avviene l’incontro destinato a cambiarla.

[amazon_link asins=’8804683708′ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’fb6f8e6f-eba6-11e7-8525-c9ba17501daa’]

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami