Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Sport in Book: I grandi eroi della montagna di Pietro Garanzini, Rossella Monaco

Uomini e donne che si sono distinti sulle vette più alte del mondo, superando i limiti umani

AlpiL’amore per la propria terra nasce con l’individuo, è nel suo DNA, cresce, matura, si identifica fino a divenire parte integrante del proprio vissuto. Come l’infinito del mare e i suoi orizzonti, così i silenzi delle montagne innevate sfiorate dal vento che piano e poi più forte muove gli alberi che le vestono. Qualcosa di indefinibile percepito nell’anima di chi vive la maestosità e l’immensità di vette irraggiungibili che si aprono fiere a raccogliere le sfide di chi quelle stesse vette ha sempre desiderato raggiungere. Sono gli eroi della montagna, uomini o donne che per passione, si sono spinti oltre i limiti del possibile, intrappolati dall’amore per la natura incontaminata e l’irrefrenabile desiderio di provare sensazioni uniche. E’ l’eco silenzioso delle montagne a richiamare l’istinto primordiale dell’uomo, lo sospinge fino in cima alla ricerca della sua parte più profonda, un richiamo continuo verso l’infinito troppo spesso dimenticato dalla frenesia del vivere quotidiano. Montagne, a volte, troppo sfidate e per questo culla di tragedie che ci riportano alla memoria eroi dei nostri tempi che di quell’infinito hanno fatto la loro ultima dimora, e forse era questo il loro destino.

A loro è dedicato un libro emozionante scritto da Pietro Garanzini e Rossella Monaco distribuito da Newton Compton e disponibile già da qualche giorno nelle librerie. Il libro parla dei grandi eroi della montagna, uomini e donne che alla montagna hanno dedicato parte della loro vita, ognuno con il proprio bagaglio di esperienze, a volte trasmesse con scritti perchè di quei momenti si potesse sempre avere memoria.

Pietro Garanzini e Rossella Monaco

Pietro Garanzini ama la montagna come i suoi eroi, ha cambiato vita molte volte, ma l’unica costante è stata la grande passione per la montagna che l’ha reso una Guida Alpina certificata UIAGM, con specializzazione Canyoning e lavori in  fune. Ha viaggiato in Nepal, Argentina, Norvegia e Russia. Oltre alla passione per la montagna ha sempre coltivato quella per la scrittura e con Newton Compton ha anche pubblicato il suo romanzo L’assassino del lago.

Walter Bonatti

Il titolo del libro richiama chiaramente il messaggio e il senso che gli autori hanno voluto dare al libro. I grandi eroi della montagna sono gli Uomini e donne che si sono distinti sulle vette più alte del mondo, superando i limiti umani e sono davvero personaggi unici e speciali. Ci sono tutti:  Reinhold Messner, Walter Bonatti, Daniele Nardi, Reinhard Karl, l’alpinista scrittore, Beverly Johnson, Junko Tabei. La prima donna sulla vetta dell’Everest e tanti altri.

Pietro Garanzini

Il rapporto dell’uomo con la montagna è antichissimo. La montagna, spesso ostile e pericolosa, l’ha protetto dai pericoli, gli ha permesso di cogliere il mondo dall’alto, nel suo insieme, di guardare il cielo e sentirsi più vicino all’infinito. È il luogo in cui l’uomo ritrova sé stesso, spingendosi oltre i propri limiti, nella solitudine delle cime, pur in mezzo ai compagni di cordata. Questo libro è un mosaico di storie di eroi che si sono distinti sulle vette più alte del mondo, realizzando imprese eroiche, salvataggi rischiosi, portando un po’ delle proprie vite sulle montagne che hanno scalato. Uomini e donne che sono rimasti nella storia dell’alpinismo mondiale, di differenti nazionalità ed età, con vissuti e sostrati culturali e sociali anche molto diversi tra loro. Un viaggio indimenticabile alla scoperta di ogni eroe, eccezionale, forte, e capace al tempo stesso di guardare alle proprie fragilità, per superarle con consapevolezza e coraggio.

Tra gli eroi:

Karl Reinhard

Reinhard Karl. L’alpinista scrittore
Tarcisio Fazzini. Classico, neo-romantico
Erard Loretan. La traversata dell’Annapurna
Charlie Porter. Viaggiatore negli spazi
Jim Bridwell. Il gigante hippie
Walter Bonatti. Il re delle Alpi
George Mallory. «Perché vuole scalare l’Everest?» – «Perché è lì.»
Reinhold Messner. La placca al Sass dla Crusc
Daniele Nardi. Il ragazzo di pianura

Tra le eroine:

Yunko TabeiLucy Walker. Sul Cervino in sottoveste
Mary Varale. Contro il maschilismo d’alta quota
Beverly Johnson. La scalatrice con la videocamera
Ninì Pietrasanta. La gentil fanciulla e le audaci imprese
Junko Tabei. La prima donna sulla vetta dell’Everest
Ginette Harrison. La dottoressa delle altezze
 Chantal Mauduit. La prima femminile del Lhotse
 Julie Tullis. Documentarista d’alta quota

Se ami la montagna, o se magari hai il desiderio di avvicinarti a questo mondo magico,  ti consiglio vivamente di leggerlo, è’ un libro particolare, l’occasione  per scoprire e conoscere  aspetti meno conosciuti di personaggi passati alla storia per le loro imprese e il loro amore per la natura.

Buona lettura 

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Orgoglio e pregiudizio

Spazio ai classici: quanto costa un Grande Classico?

Il Risveglio dei Templari

Novità in libreria: Il Risveglio dei Templari di Roberto Lodovici (Capponi Editore)

LuCake

Novità in libreria: Mondadori, le uscite di novembre 2021

Speciale

Più libri Più liberi: Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria

Fandango per due

Fandango per due di Scarlet Douglas Scott. Novità in libreria

Speciale

Novità in libreria 2 ragazze 1 viaggio Elisa Ditta e Martina Tognon

Ti piacciono i libri dedicati alla montagna e ai suoi personaggi? Pensi che questo libro possa interessarti?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1