rosa come il Natale

Recensione: Rosa come il Natale di Priscilla Potter

Una novella natalizia molto romantica

Tabella dei Contenuti

Caro iCrewer, oggi sono qui per parlarti del libro della esordiente Priscilla Potter, Rosa come il Natale. È la prima volta che la giovane scrittrice si espone pubblicando il suo primo libro.

È una romantica novella natalizia, ambientata in una piccola cittadina del Maine, che verrà stravolta dall’economia e dalle richieste della Grande Mela. Ma non sarà solo la vita tranquilla e spensierata della cittadina ad essere sconvolta, ma anche la vita di Samantha Logan subirà un notevole cambiamento.

Rosa come il Natale: una novella da leggere sotto l’albero di Natale

rosa come il nataleIn Rosa come il Natale, Priscilla Potter descrive le romantiche e divertenti vicende di Samantha Logan, comproprietaria di un negozio di antiquariato, ha 28 anni e una sorella, Celia, a cui dover fare da mamma e da padre. Samantha, non solo si è ritrovata senza genitori, ma respinge l’amore a causa dell’abbandono dell’ex fidanzato, James.

Priscilla Potter pone la narrazione nel Natale 2023, dove immagina un periodo post Covid, dove ci si potrà abbracciare e baciare senza il timore di contrarre il temuto virus.

Ma i preparativi per Natale portano tante novità, anche per le sorelle Logan. Per Celia un talent che l’aiuterà a realizzare il suo sogno di entrare nel mondo dello spettacolo; per Sam un affasciante uomo, Brad Connors.

Priscilla riesce a scrivere e descrivere in maniera dettagliata e attenta. Rosa come il Natale è ricco di dialoghi veloci e frizzanti, che rendono la lettura molto scorrevole e veloce.

I personaggi principali hanno caratteri e caratteristiche ben distinte. A mio avviso, il libro potrebbe essere una buona base per una sceneggiatura cinematografica, adatta a film da vedere in una fredda sera invernale.

Ho molto apprezzato l’attenzione posta anche nell’abbigliamento e nell’armocromia, una disciplina che permette, attraverso l’analisi del mix pelle – occhi – capelli di una persona, di individuare una palette di tonalità in grado di valorizzarti e di esaltare i colori naturali del viso, facendoti apparire immediatamente più bella, in forma e giovane.

Le conoscenze armocromiche sono racchiuse in un personaggio, Mark, l’amico di sempre di Sam.

Mark ha sfruttato le sue predisposizioni naturali, trasformandole in professione: è diventato parrucchiere e visagista, con negozio a pochi passi dal Sampat shop.

E non solo, è un vero e proprio curatore d’immagine.

Ha studiato l’armocromia e ha iniziato a consigliare alle clienti i colori giusti, “in palette”, per capelli, trucco e abiti. La sua clientela è in crescita, tanto che ha dovuto assumere tre persone. Sfruttando i social è diventato un influencer con migliaia di follower. Fa corsi di armocromia a pagamento su Instagram e su Tik Tok.

Rosa come il Natale è la classica novella di Natale ricca di amore e colpi di scena. Mi piace moltissimo l’utilizzo del punto di vista unico, quello di Sam, che racconta la sua storia e le sue avventure, nonché disavventure e corse in ospedale.

Una delle mie scene preferite è stata questa:

Mentre Brad mi aiuta a indossare il blazer, guardo fuori dalla finestra.
«Guarda! Nevica!»
Felice come una bambina, corro fuori. Lascio che la neve mi cada addosso. Brad condivide il mio entusiasmo.
«E la birra artigianale?»
«Andiamo!»
Saltello come una dodicenne, lui mi segue a razzo, provando a prendermi le mani. Entriamo alla Allagash. C’è una band che suona dal vivo e tanti ragazzi che bevono e fumano. Alcuni si baciano. Si sta bene qui.

Una scena semplice e vera. Descritta con poche parole, ma molto suggestiva, e forse è proprio questo che mi ha colpito: la semplicità.

Nevica ancora. La coltre bianca si sta stendendo sulle barche, sulle strade, sugli alberi. Anche su noi due. Non tolgo la neve dai vestiti.
E’ tutto così…romantico! E lui è così speciale!
Lascio che la neve mi cada sui capelli e sui vestiti, senza ripararmi, ma il mio abbigliamento è troppo, troppo leggero per quella temperatura. Giochiamo a inseguirci, come ragazzini. Ridiamo. La poca gente in giro ci guarda. Poi Brad si nasconde.
«Vieni a cercarmi!»
Corro verso di lui, dimenticandomi del ghiaccio e dei miei tacchi alti. Perdo l’equilibrio. Batto violentemente il ginocchio destro a terra. Sento un inequivocabile crac accompagnato dal dolore.

0 0 voti
Voto iCrewers

La novella Rosa come il Natale di Priscilla Potter mi è piaciuta molto. Spero vivamente che ci sia un secondo capitolo, perché l’autrice ha concluso il libro con un inaspettato colpo di scena. Un finale a sorpresa che ha alimentato la mia curiosità non solo verso un ipotetico secondo volume, ma anche sulle doti e sulla fantasia dell’autrice.

Direi che Priscilla Potter ha inaugurato la professione di autrice in modo davvero notevole, spero di poter leggere altri suoi libri e altre novelle.

Hai letto Rosa come il Natale di Priscilla Potter? Appena lo farai, lascia un commento descrivendo le tue impressioni

Ileana Picariello
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI