Una famiglia quasi perfetta Book Cover Una famiglia quasi perfetta
Jane Shemilt
Thriller
Newton Compton Editori
giugno 2017
ebook, cartaceo
318

Jenny è un medico, sposata con un famoso neurochirurgo e madre di tre adolescenti. Ma quando la figlia quindicenne, Naomi, non fa ritorno a casa dopo scuola, la vita perfetta che Jenny credeva di essersi costruita va in pezzi. Le autorità lanciano l’allarme e parte una campagna nazionale per cercare la ragazza, ma senza successo: Naomi è scomparsa nel nulla e la famiglia è distrutta. I mesi passano e le ipotesi peggiori – rapimento, omicidio – diventano sempre più plausibili, ma in mancanza di indizi significativi l’attenzione sul caso si affievolisce. Jenny però non si arrende. A un anno dalla sparizione della figlia, sta ancora cercando la verità, anche se ogni rivelazione, ogni tassello sembra allontanarla dalle certezze che aveva. Presto capisce che le persone di cui si fidava nascondono terribili segreti, Naomi per prima. Seguendo le flebili tracce che la ragazza ha lasciato dietro di sé, Jenny si accorgerà che sua figlia è molto diversa dalla ragazza che pensava di aver cresciuto…

Sospetti, colpi di scena e un finale mozzafiato per un thriller di grande intensità.

Un thriller accattivante e ben descritto quello di Jane Shemilt. La protagonista del suo nuovo libro questa volta, ha una bella casa, un famoso neurochirurgo come marito e tre figli adolescenti, insomma una bella famigliola felice dove tutto sembra perfetto, fino alla scomparsa improvvisa di Noemi, la sua prima figlia di appena 15 anni. Da qui parte il viaggio di Jenny, un  percorso  lungo, ricco di spunti drammatici ma anche introspettivi che la scrittrice inglese meticolosamente descrive senza lasciare nulla al caso. La vita di Jenny si divide tra il suo lavoro di medico, dove tutto scorre troppo in fretta, lo sguardo sfuggente e misterioso di sua figlia Noemi, i giovani gemelli estremamente diversi nelle loro identità,  ed il suo matrimonio, esteriormente impeccabile ma che in realtà non è quello che sembra. Fin dai primi dialoghi, molto scorrevoli, a colpire è la grande capacità della scrittrice di affrontare  le dinamiche emozionali  tra i  personaggi, le loro sensazioni di precarietà e di smarrimento, le  false verità e le contraddizioni in una continua ricerca della verità. Il libro è  ben scritto  e la   trama  è  indubbiamente molto coinvolgente, Jane Shemilt  porta per mano il lettore, ad un finale per nulla scontato che  rende senza dubbio la storia più reale e umana di quanto si possa pensare.

AUTORE

Jane Shemilt è un medico. Ha conseguito una laurea in Scrittura creativa alla Bristol University e una specializzazione nella stessa materia all’università di Bath. Il suo romanzo d’esordio, Una famiglia quasi perfetta, è stato in lizza per il Janklow and Nesbit Award e il Lucy Cavendish Fiction Prize. Vive con il marito, professore di neurochirurgia, e i loro cinque figli a Bristol.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami