Niente è come sembra Book Cover Niente è come sembra
Monica Peccolo
Rosa contemporaneo
Autopubblicato
Novembre 2017
eBook/cartaceo
107

Maria Stella ha trent’anni e un problema con gli uomini. Dopo troppe storie disastrose e un quasi matrimonio finito prima di arrivare all’altare, l’amore è diventato un’incognita, qualcosa d’imprevedibile che scombussola la sua esistenza perfetta e ordinata.
Le delusioni sentimentali l’hanno resa diffidente e non particolarmente propensa a impegnarsi di nuovo. Poi, però, un affascinante vicino di casa comincia a corteggiarla e la sua convinzione vacilla. Giorgio è più grande, attraente, un po’ serio, forse, ma con interessi simili ai suoi. Dovrebbe dargli una possibilità e uscire con lui? E cosa pensare dello straniero che si presenta alla sua porta e che incarna, insieme, il suo ideale d’uomo ma anche ciò di cui ha più paura?
Sullo sfondo di una romantica Venezia avvolta nella nebbia, Stella scoprirà che ogni incontro nasconde un lato misterioso. E insospettabile, anche per le ragazze più prudenti.

Monica Peccolo e “Niente è come sembra” 

Monica Peccolo

Caro iCrewer dopo aver letto “Niente è come sembra” di Monica Peccolo sono qui a raccontarti il mio giudizio su questo testo.

Purtroppo inizio dicendo che il romanzo non mi è piaciuto per una serie di motivi che vado a spiegarti.

Sinceramente sono un pochino dispiaciuta per questa recensione che sto scrivendo. Ho incontrato personalmente Monica Peccolo al Festival Romance e per una concatenazione di fortunate coincidenze ho vinto una copia del suo “Niente è come sembra”. Per questi motivi ho potuto leggere il cartaceo da lei autografatomi e, nonostante il mio grande piacere nel ricevere questo dono, mi trovo a dover essere sincera con te, mio caro lettore.

Inizio con il fare un piccolo disappunto sull’impaginazione del testo, infatti ogni capitolo inizia con il numero del capitolo seguito da un ampio spazio bianco che personalmente non ho gradito. Ho invece apprezzato i racconti che si trovano in conclusione al testo e che consentono di conoscere maggiormente la scrittura dell’autrice.

Quello che più mi spiace è che questo romanzo breve, la storia si racchiude in un centinaio di pagine, avrebbe potuto guadagnarsi tranquillamente almeno 4 stelle; il testo è ben scritto, i personaggi delineati egregiamente, la scrittura scorrevole, la situazione è realistica e l’ambientazione, l’elegante Venezia, azzeccata, tuttavia contiene un elemento che a mio parere è descritto in maniera troppo cruenta per un romanzo rosa.

Non posso spiegare qui nei dettagli questo particolare, ma si tratta di un colpo di scena da brivido, per motivi di spoiler lo lascio in sospeso, Monica Peccolo capirà. Io credo che se un lettore decide di leggere un rosa non può  trovarsi di fronte a una scena che meriterebbe di essere inclusa nei peggiori thriller, mi spiace, ma quelle cinque frasi hanno rovinato la mia lettura a tal punto da non voler arrivare nemmeno alla fine della storia, ho letto il resto del testo solo per rispetto verso l’autrice e questo sito.
Sinceramente tutto mi aspettavo tranne che un elemento così orrendamente orrendo.

Ho un’altra nota dolente: la vera storia d’amore quella da vissero felici e contenti è solamente accennata, credo che questo elemento, trattandosi di un romanzo rosa, doveva essere ampliato. Il livello di sensualità è piuttosto basso ci sono dei cenni, degli sguardi, ma il lettore si aspetta di più.

Concludo dicendo che nonostante il fatto che a me il romanzo di Monica Peccolo non mi sia piaciuto e lo inscriverei nei romantic suspense più che nel genere romanzo rosa mi sento in dovere di dargli almeno tre stelle.

Questa valutazione è dovuta alla scrittura dell’autrice che non presenta errori o inesattezze e per le meravigliose descrizioni di Venezia che riescono ad affascinare, mi è piaciuta anche la crescita che compie  la protagonista dal punto di vista relazionale.

Monica Peccolo

Monica Peccolo - Festival Romance

Di formazione informatica, la vita l’ha portata a percorrere strade diverse fino a farla tornare a quel mondo popolato di libri che fin da piccola le tiene compagnia. Ma stavolta, dall’altra parte della barricata. Monica Peccolo vive a Livorno e desidera viaggiare con lentezza e fare numerose fermate nel mezzo. Ha esordito nel 2012 con la “Mandala series”, pubblicata da Linee Infinite Edizioni.

VOTO FINALE
Niente è come sembra di Monica Peccolo
Articolo precedenteAddio Toni Morrison, Premio Nobel nel 1993
Articolo successivoClassifica dei libri più venduti: Luglio 2019
Cristiana Meneghin
Cristiana Meneghin ha esordito nel mondo editoriale nel 2016 ha passato tutta la sua vita con la testa tra le nuvole per i sogni molto ambiziosi che da sempre custodiva celati nel suo cuore, poi d'un tratto ha realizzato che finalmente aveva ottenuto ciò che realmente voleva: una bella famiglia, dei libri da scrivere e dei giovani ragazzi a cui insegnare e ora è semplicemente felice.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami