Dal Kenya a Parigi in due sogni. Le avventure di Bess Book Cover Dal Kenya a Parigi in due sogni. Le avventure di Bess
Barbara Del Sordo
Libro per bambini
Buendia Books
Gennaio 2019
Cartaceo
48

Il protagonista è Bes, acronimo di Bei Sogni, il simpatico elfo che conosce ogni pensiero ed ogni desiderio dei bambini, che li accompagna nei sogni e li aiuta a conoscere meglio il loro cuore e i loro desideri. Insieme a Bes, conosciamo Azzizi, un bambino che vive in un villaggio del Kenya. Il suo unico futuro possibile, se restasse in Africa, sarebbe quello di diventare pescatore: ma Azzizi ha in sogno grande, vuole studiare e diventare chirurgo per aiutare la sua gente. Perché il suo sogno si realizzi, la mamma vuole mandarlo in Francia, a Parigi, da alcuni parenti. Azzizi è felice, ma è allo stesso tempo spaventato all'idea di lasciare i suoi affetti, il suo villaggio e soprattutto la sua sorellina. Bes arriva a lui in una notte in cui è particolarmente pensieroso e lo porta in un sogno fantastico, dove gli fa  vedere  Parigi e gli fa immaginare la vita futura. Così Azzizi affronterà la nuova realtà con meno paura.

I sogni sono molto importanti dice Bes, aiutano a migliorare noi stessi e il mondo che ci circonda. Senza sogni non c'è futuro.

 

Il piccolo elfo dei sogni che vive nel Mondo di Dentro.

Si tratta di un delizioso racconto per bambini, scritto con un linguaggio semplice e scorrevole per facilitarne la lettura. Bes è un elfo, alto quanto un soldo di cacio, che conosce bene i pensieri e i sentimenti degli umani. Lui vive nei sogni, ed è consapevole che sono spesso la proiezioni di desideri inconsci. Non ci sono paure, né ansie, nel mondo onirico, per questo tutto è possibile. Bes fa parte di una famiglia di emozioni: il padre Fato, la zia Paura, la sorella Volontà, la nonna Nostalgia. Grazie all’idea simpatica dell’autrice gli stati d’animo sono personificati, diventano esseri umani, parlano, discutono, entrano spesso in conflitto tra di loro. Tutti fanno la loro parte.

Oltre al racconto dei sogni di Azzizi, il libro comprende anche una piccola lezione di geografia, per far conoscere meglio i luoghi dove è ambientato, cioè il Kenya e Parigi, e delle illustrazioni per presentare i personaggi. C’è anche una pagina bianca, per permettere al piccolo lettore di dare sfogo alla fantasia.

Una lettura gradevole, da fare per e con i bambini. Per insegnare ai piccoli e per ricordare, a chi piccolo non è più, quanto sia importante credere ai propri sogni.

 

Articolo precedenteAnteprima: Eros, terzo capitolo de Le gemme dell’Eubale di Cristiana Meneghin
Articolo successivoLeggilo anche tu: “Lati scaleni” di Mirca Ferri
Tina Maucci
Mi chiamo Tina, sono nata a Benevento il 5.1.1966. La mia è una città piccola, provinciale, fino a qualche anno fa sconosciuta a molti. Bella, però. Mi sono diplomata in ragioneria e ho sempre lavorato a contatto con il pubblico e nel settore commercio. Da un paio di anni, ho scelto una tipologia di lavoro diverso, sto di più a casa e cerco di dedicarmi a quella che è la mia passione. La scrittura. Le parole sono sempre state con me. Quando non sapevo scrivere, erano filastrocche nella mia mente, poi, da quando ho imparato ad usare le penna, sono diventate storie. Nonostante abbia potuto dedicare alla mia passione meno tempo di quello che avrei voluto, sono riuscita a pubblicare due romanzi. E non ho intenzione di smettere….

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami