A un passo dalla follia Book Cover A un passo dalla follia
Gianluca Arrighi
Thriller
CentoAutori
maggio 2019
ebook, cartaceo
334

Elia Preziosi, ex procuratore capace di penetrare nella mente degli assassini fino a prevederne mosse e comportamenti, si è trasferito a Kumasi, in Ghana, dopo le atroci uccisioni commesse da Orco, il più feroce serial killer della storia criminale italiana. Il mostro, prima di morire, era riuscito a compiere l'ultima mossa del suo piano terrificante: uccidere Silvia, l'unica donna che Elia avesse mai amato. Adesso, in Africa, Preziosi si occupa di diritti umani e fornisce supporto legale a chi ne ha bisogno. Un lavoro impegnativo, che lo gratifica, ma non lo rasserena: Preziosi è ormai contagiato dall'odio che lo ha ferito e devastato, spingendolo al limite della follia. Quando riceve la visita di un agente dei servizi segreti che lo invita a rientrare in Italia per fermare un serial killer che uccide poliziotti e giudici, Preziosi decide di accettare l'incarico ritrovandosi coinvolto in una indagine che presto rivelerà retroscena sconcertanti, collegati a un macabro disegno che evoca i dogmi e gli insegnamenti della religione cattolica.

I Dieci Comandamenti e molti più assassinii

Caro iCrewer oggi ti presento un thriller di Gianluca Arrighi edito da CentoAutori e ti dico anche… corri ad acquistarlo. Ne vale la pena.

A un passo dalla follia è un thriller che ti tiene attaccato alle pagine fino all’ultimo anche se il filo conduttore principale lo hai subito ben presente, ma perchè l’autore vuole che tu e Elia Preziosi lo capiate fin dall’inizio, è proprio questo filo che ti terrà in sospeso a sperare che qualcosa cambi.

Il protagonista principale è appunto Elia Preziosi (già incontrato nei precedenti romanzi Inganno della memoria e al Confine dell’ombra), ex procuratore romano, che di ritorno dall’Africa si trova fianco a fianco con Jacopo Draghi alla ricerca di un assassino, ma non solo di una persona, entrambi cercano qualcosa che faccia loro chiudere i conti con un passato che li ha segnati in fondo all’anima. Arrighi ci descrive il suo protagonista senza troppe congetture, non riusciamo a immaginarcelo benissimo fisicamente mentre lo abbiamo ben presente sotto il profilo psicologico e per quanto riguarda l’acutezza nel suo lavoro. Conoscitore del diritto penale pronto a combattere sia contro i criminali che contro i suoi demoni.

Antagonista, in un vero thriller ci vuole, è certo l’assassino con tutto il suo bagaglio di sofferenze ed errori; un uomo che, a differenza di Preziosi, riusciamo invece ad inquadrare meglio, forse anche queste descrizioni così diverse servono a far risaltare bene le discordanze tra i due. In questo caso un passato burrascoso e sofferto sta alla base delle azioni sbagliate.

La vicenda si muove in varie zone d’Italia e questo, secondo me, è uno dei motivi per cui i luoghi non sono descritti accuratamente anche perchè non è fondamentale avere molti particolari, gli ambienti che troviamo sono importanti per quello che hanno rappresentato per i coprotagonisti e per le azioni che vi si svolgono più che per come sono.

Un ritmo sostenuto dato dai capitoli molto brevi, un linguaggio semplice e diretto fanno si questo libro un bel thriller. Un plauso a Gianluca Arrighi che mi ha tenuto col fiato sospeso fino al decimo… leggete e saprete.

 

A un passo dalla folliaIl primo libro di Gianluca Arrighi è del 2009 Crimina Romana (Gaffi editore), seguono Vincolo di sangue, L‘inganno della memoria, pubblica con CentoAutori Il confine dell’ombra e Oltre ogni verità

 

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami