Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Novità in libreria: ultime uscite di Oltre Edizioni per giugno 2021

Scopriamo insieme le novità in casa Oltre Edizioni per giugno 2021!

Buongiorno iCrewer! Oggi vengo a presentarti una carrellata di nuove uscite firmate Oltre Edizioni! Ce n’è davvero per tutti i gusti, dalla suspance alla pubblicazione di opere storiche prima d’ora inedite nel nostro Paese.

Pronto a iniziare?

Iniziamo a esplorare le uscite di Oltre Edizioni: Martinus Scriblerus. Vita straordinaria, opere e scoperte Memorie e altri testi scribleriani di Alexander Pope, John Arbuthnot e Altri

Agli inizi del Settecento un gruppo di begli ingegni soliti riunirsi la sera intorno a una bottiglia di chiaretto ebbero un’idea geniale: scrivere a più mani una serie di opere che fossero la parodia di quanto la cultura moderna sfornava e la nascente industria editoriale smerciava al pubblico. Opere – poetiche, teatrali, narrative, scientifiche, critiche etc. – che sarebbero state attribuite a un autore fittizio dal nome di Martinus Scriblerus, vale a dire Martino Scribacchino, figura di misconosciuto genio universale che ci si proponeva di rivelare al mondo scrivendone la biografia e pubblicandone poi i numerosi manoscritti «a beneficio dell’umanità».

Per quanto realizzato solo in parte, il progetto – che seppure a fasi alterne durò una trentina d’anni e vide la partecipazione, fra gli altri, di Swift e Pope – rappresenta una delle più singolari imprese satiriche settecentesche ed esercitò un’influenza notevole sugli autori successivi, da Fielding a Sterne e oltre.

Il volume che qui si presenta include, oltre a una nuova traduzione delle Memorie della vita straordinaria, delle opere e delle scoperte di Martinus Scriblerus, alcuni dei più significativi testi usciti dalla fucina scribleriana e mai prima d’ora editi in Italia.

Io che ho visto i delfini rosa di Biagio Proietti

Biagio Proietti, Oltre Edizioni, Io che ho visto i delfini rosa

Il secondo lavoro di cui ti voglio parlare è Io che ho visto i delfini rosa, di Biagio Proietti, che con Oltre Edizioni ha pubblicato anche Il Dio del Male.

Un romanzo di gente di passaggio, gente triste come i vagoni di un treno che finiscono in un deposito. Ci sono vite spezzate di vecchi e di giovani, di persone che non riescono a far quadrare i conti con la vita, che a volte si diverte troppo e non si fa addomesticare.

C’è un racconto che sta in equilibrio sulla corda sottile della finzione, un racconto che ha l’enorme merito di apparire inconsapevole di quel che succede, soccombendo alle storie e alle false verità degli interpreti del romanzo. Un racconto dove lo scrittore stesso si lascia guidare dalla storia, dove l’autore è tanto grande da lasciarsi sopravanzare dagli eventi che prendono consistenza, dai personaggi che rivendicano la loro autonomia e vivono da soli, senza farsi guidare.

Con splendide descrizioni di una Roma crepuscolare, spogliata per una volta di tutte le stelle più brillarelle. Per una volta priva di mille e un étoile. E scene d’azione, di lotta e dei colpi di karate che sono da manuale descritte e che rendono questo romanzo un piccolo capolavoro.

Gianclaudio de Angelini con Gli occhi di Lavinia

Anche Gianclaudio de Angelis ha scelto Oltre Edizioni per pubblicare la sua raccolta di componimenti poetici Gli occhi di Lavinia.

Gianclaudio de Angelini ha cominciato a pubblicare su Facebook le sue poesie in italiano e in istrioto (il dialetto istroveneto parlato soprattutto a Rovigno e Dignano) e i suoi haiku. L’istrioto è un dialetto che l’esodo ha parecchio svuotato, con la sua gente che se n’è andata dai luoghi dove si parlava, e che con l’arrivo in quegli stessi luoghi di gente proveniente da varie parte della ex Jugoslavia (croati dell’interno, serbi, kosovari) nulla hanno a che fare con il passato e le tradizioni non solo linguistiche di queste zone.

Il valore della poesia di Gianclaudio de Angelini in istrioto sta anche, oltre che nella sua bellezza e musicalità, nell’essere una delle ultime testimonianze della sua esistenza.

Diego Zandel e il suo Operazione Venere

E infine, Oltre Edizioni ci presenta Operazione Venere, di Diego Zandel, un romanzo che si preannuncia ricco di suspance!

Turisti in viaggio sulla nave da crociera Esperia si godono il sole e le bellezze di Cipro. Non sanno di essere sotto il tiro di alcuni indipendentisti ciprioti disposti a tutto per ottenere la liberazione del loro compagni. Non sanno che tra loro c’è un turista davvero speciale, i cui segreti interessano molto i servizi di spionaggio iracheni.

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Principe di cuori

I romanzi della Verona Legacy di L. A. Cotton arrivano su Kindle unlimited

Speciale

Prenditi tempo… consiglia Pablo Neruda

Gestire se stessi. Le chiavi del successo

Novità in libreria: Gestire se stessi. Le chiavi del successo di Peter F. Drucker

Mr Wrong lezioni d'amore

Novità in libreria: le letture Mondadori di luglio 2021

Case sugli alberi. Edizione italiana e inglese

Libri da… I quattro Hotel e il villaggio sugli alberi in Piemonte

Profumi

Recensione: Profumi, libro di Paola Bottai

Quale di queste opere di Oltre Edizioni ti andrebbe di leggere?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0