Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Lo zingaro di SoBro

Lo zingaro del SoBro – JD Hurt – Recensione

Lo zingaro di SoBro. Darko, Eva, Rodrigo. Quando l’amore abbatte le regole della guerra e della mafia.

Caro iCrewer inizio da… Non è finita finché non è finita!

Ti ricorda qualcosa? È la frase con cui ho concluso la recensione del primo libro di JD Hurt, Il conte di Long Island. 

Anche se ciascun libro della serie Honorable Men Series è autoconclusivo, ti consiglio di leggere il primo perchè alcuni personaggi di secondo piano diventano protagonisti ne:

Lo zingaro del SoBro – JD Hurt

Continua a complicarsi la storia intrecciando la vita di tre persone, tanti personaggi, ciascuno che nasconde dietro al muro di freddezza un bisogno d’amore o felicità, di lealtà o desiderio di pace, o come uno dei personaggi principali l’essenza dell’altruismo.

Ciascuno è disposto a tutto pur di raggiungere l’obiettivo, anche se circondati da violenza e sangue; oscurità e perdizione, forza e purezza, luce e tenacia.

Come già evidenziato nella precedente recensione la narrazione si sviluppa intorno a tre tematiche forti, le lotte di mafia e potere, le relazioni di amore e sesso e la guerra nella ex Jugoslavia con tutte le sue conseguenze.

Questo secondo libro contiene e mette in evidenza la crudeltà che la guerra Jugoslavia ha commesso in nome di un ideale servito solo come specchietto per le allodole per convincere i riottosi ad adeguarsi e consentire ai pochi il raggiungimento dei propri scopi; atrocità messe in atto per avere più potere, soldi ed usando tutti i mezzi possibili anche i figli.

Si parla di un ménage… il commercio di vite umane, la riduzione in schiavitù, il rapimento ed infine il torbido triangolo amoroso che lega i tre personaggi Darko, ragazzino serbo addestrato dalla tenerissima età alla mafia, alla guerriglia e all’indottrinamento razzista

Mi chiamano lo zingaro del SoBro, perché vengo dai Balcani. Ma sono solo un uomo a metà senza i miei schiavi. Devo riaverli; per farlo non guarderò in faccia nessuno. Neppure la Serbia.

Eva vittima ignara di un odio che affonda le sue radici nella sanguinaria guerra Bosniaca usata e trattata come merce di scambio

Sono nata per essere una donna bosniaca libera. A mia insaputa hanno fatto di me la schiava di un serbo; e la mia vita è crollata portando con sé la fede religiosa. Sono divenuta l’amante di due uomini. Ora che sono riuscita a scappare, devo ritrovare me stessa, la mia moralità. Ma riuscirci è impossibile. Non si sfugge al destino. Il mio destino sono loro: Darko e Rodrigo.

e Rodrigo che insieme a Eva fa parte di un piano diabolico e si ritrova imbrigliato in questo triangolo solo per l’amore che lo lega alla ragazza.

Sono nato per amare una donna. Avevo tutto: la ragazza perfetta, la mia gang di Toros Locos, una vita in Colombia che mi faceva sentire un re. Eppure mancava qualcosa. Mancava lui. L’uomo che ci ha rapito. Ora non posso più farne a meno. Devo avere la perfezione: la mia donna, lui. Il nostro schiavista: Darko Ilievic.

Se il tuo cuore non è forte, la tua mente potrà vacillare nel leggere le scene passionali che sono forti, vive e descritte con dettagli che rendono la lettura precisa e profonda; ti lasceranno scombussolato e corrotto dall’ossessione e dalla passione, dal tormento e dalla paura di perdere ciò che c’è di più caro al mondo.

Anche qui ci sono refusi, ma si può sorvolare per l’intensità della trama e poi… la storia non è finita, rimangono in sospeso altri due personaggio Claudio e Carlos; li ritroveremo nel nuovo romanzo?

“Io li amo. Li amo a dispetto della guerra. Li amo come un cecchino il suo fucile, li amo come la lametta sulla pelle di un masochista. Li amo a dispetto dell’orgoglio, della patria, del passato, dei tuoi stupidi magheggi per rendermi un vero uomo.

Li amo così tanto che sono persino disposto a svendere me stesso. Prenditi il SoBro, le piazze di spaccio, i terreni dell’Eur.

Prenditi tutto; gioca a fare il terrorista, ma dammi mia figlia, i miei amanti e ti giuro che rinuncerò persino a vendicare mia madre.”

 

0 0 voto
Voto iCrewers

Anche se si tratta di un testo autoconclusivo devi per forza leggere il primo volume per la sequenzialità degli eventi e dei personaggi.

Altre recensioni

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0