1+

0

Leggilo anche tu: Quasi per caso di Giancarlo De Cataldo

Si tratti di interesse o desiderio, insomma, è sempre un affare di esseri umani e non di algoritmi.

quasi per caso

iCrewPlay consiglia

A breve in pubblicazione

  • Tradimento e fedeltà nei tempi moderni sarà pubblicato alle 13:00 del 14.08
  • Letture estive alternative: Fuori di testa! di Louise Vercors e Pierre d'Onneau, luglio 2020 sarà pubblicato alle 14:00 del 14.08

Torino, 1849. Reduce dalla disfatta di Novara, dove gli austriaci di Radetzky hanno stroncato il sogno di Carlo Alberto, il maggiore Emiliano Mercalli di Saint-Just torna a Torino per sposare la fidanzata Naide, una delle prime donne-medico d’Italia. Naide, però, è una patriota convinta, e mentre lui era sul campo di battaglia è corsa a Roma, dove Mazzini sta cambiando la Storia con il miracolo progressista della Repubblica Romana. Emiliano vorrebbe raggiungerla, e l’occasione gliela offre nientemeno che Cavour: bisogna trovare il giovane Aymone, compagno di bagordi di Vittorio Emanuele II, e riportarlo a Torino, dove lo aspetta un matrimonio di facciata voluto proprio dal neo-re. Purtroppo, Emiliano non fa in tempo ad arrivare che la situazione precipita. E mentre i francesi si preparano ad assaltare Roma, i reazionari pretendono a gran voce una condanna esemplare per il giovane venuto dal Piemonte a spargere sangue.
Leggi la sinossi
Torino, 1849. Reduce dalla disfatta di Novara, dove gli austriaci di Radetzky hanno stroncato il sogno di Carlo Alberto, il maggiore Emiliano Mercalli di Saint-Just torna a Torino per sposare la fidanzata Naide, una delle prime donne-medico d’Italia. Naide, però, è una patriota convinta, e mentre lui era sul campo di battaglia è corsa a Roma, dove Mazzini sta cambiando la Storia con il miracolo progressista della Repubblica Romana. Emiliano vorrebbe raggiungerla, e l’occasione gliela offre nientemeno che Cavour: bisogna trovare il giovane Aymone, compagno di bagordi di Vittorio Emanuele II, e riportarlo a Torino, dove lo aspetta un matrimonio di facciata voluto proprio dal neo-re. Purtroppo, Emiliano non fa in tempo ad arrivare che la situazione precipita. E mentre i francesi si preparano ad assaltare Roma, i reazionari pretendono a gran voce una condanna esemplare per il giovane venuto dal Piemonte a spargere sangue.
Leggi la sinossi

Giancarlo De Cataldo è tornato con un nuovo giallo: Quasi per caso.
Dopo le ambientazioni contemporanee, per il nuovo libro,  l’autore ha scelto una delle cornici più affascinanti e inedite della storia italiana: i giorni della Repubblica Romana, lo Stato repubblicano sorto nel 1849 in seguito ai grandi moti di ribellione del 1848 e governato dal triumvirato Armellini – Mazzini – Saffi.

Emiliano dovette fare appello a ogni sua energia per non saltargli addosso. Cavour. Maledetto. Quella serpe non faceva mai niente a caso. Aveva forse bisogno di qualcosa da lui? E di che cosa? All’improvviso, dall’esterno filtrò una voce tonante.”

Mentre impazzano assalti e rovesci di alleanze, i protagonisti del libro definiscono se stessi, le proprie aspirazioni, scelgono le battaglie per cui combattere.
È una storia che si intreccia perfettamente con le vicende di un periodo storico, il Risorgimento, che ha definito la nostra nazione, indicando ai posteri la via per ricominciare.

E su tutto, il meccanismo del giallo che l’autore padroneggia in modo impeccabile mescolando le tessere di una battaglia storico-politica che somiglia a un gioco delle parti.

Così, il delitto e l’investigazione, collocati in un tempo che fu, si possono finalmente raccontare ancora una volta per ciò che, in fondo, sono sempre stati: una sfida fra il bene e il male che si sviluppa nel regno delle passioni distorte.

Giancarlo De Cataldo

Taranto, 1956, è magistrato, drammaturgo, sceneggiatore. Ha scritto il bestseller Romanzo criminale del 2002, che gli è valso il prestigioso Premio Scerbanenco e numerosi altri romanzi, tra cui Suburra – 2013 – insieme a Carlo Bonini. Il suo ultimo romanzo è Alba nera – Rizzoli 2019 -. È uno dei pochissimi italiani ad aver vinto il Prix du Polar Européen.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Leggere un giallo ambientato in un’epoca storica particolare come quello del Risorgimento italiano mi alletta tantissimo. Che ne pensi caro iCrewer? Sei d’accordo?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x