Lo zaino è pronto, io no Book Cover Lo zaino è pronto, io no
Marco Lovisolo
Avventura
Youcanprint
15 Dicembre 2016
Ebook/Cartaceo
282
Buonasera divoratori di libri, oggi per la nostra rubrica vogliamo presentarvi un romanzo autobiografico che parla di viaggi. Incontri, situazioni inverosimili e piccole tragedie che coinvolgeranno i protagonisti di questo romanzo.

Il suo autore è uno dei personaggi presenti nell’opera, [amazon_textlink asin=’889263688X’ text=’Lo zaino è pronto, io no’ template=’ProductLink’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’887ce5f2-0c25-11e8-97eb-73446d0dc579′] è una sorta di diario di viaggio nel quale Marco Lovisolo, racconta le sue indimenticabili esperienze in giro per il mondo. Ma andiamo a scoprirne di più con la trama…

 

Personaggi strampalati, incontri originali, situazioni bizzarre e piccoli disastri prendono vita nel corso di questo piacevole diario che ci accompagna in giro per il mondo, dall’Africa Orientale all’America Centrale, dall’India al Perù, dal Sud-est asiatico alla Patagonia. L’autore interpreta il viaggio come esperienza esistenziale e ricostruisce, con ironia e disincanto, gli aneddoti che hanno segnato indelebilmente i suoi straordinari vagabondaggi. Marco vive intensamente l’esperienza del viaggio in solitaria, abbandona le rigide convenzioni che regolano la sua esistenza quotidiana e segue un percorso di crescita interiore che lo porta ad affermare: “Ho capito che il viaggio è un’autentica forma d’arte perché rappresenta la vita nelle sue mutevoli sfumature, permette di conferire una nuova dimensione alle cose, ti inebria con il senso di libertà che sa regalarti. I viaggiatori, in realtà, sono artisti”.”

Un viaggio ricco di emozioni, profumi, colori e nuovi incontri quello del nostro autore, ma andiamo a conoscerlo meglio.

Tecnico informatico di professione, Marco Lovisolo e in realtà un viaggiatore dipendente. Sin da quando era bambino i genitori lo hanno iniziato ai viaggi all’avventura trascinandolo su e giù per lo stivale italico. A soli vent’anni decide, insieme ad amico, di attraversare la West Coast americana. Negli anni 2000, decide di buttarsi nella strepitosa esperienza dei viaggi in solitaria. Il libro è il risultato di alcuni di questi viaggi ed è costituito da esperienze, incontri e riflessioni personali.

Noi siamo curiosissimi di leggere questo diario di bordo quindi… continuate a seguirci per sapere cosa ne pensiamo!!!

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami