0

Leggilo anche tu: L’elisir di Mantova di Francesca Cani e Mariachiara Cabrini

Francesca Cani e Mariachiara Cabrini
0

0

Leggi la sinossi

Ogni promessa di felicità sembra svanire fra complotti, delitti e il nascente fervore indipendentista

Caro iCrewer, siamo arrivati a venerdì, tra poco comincia il fine settimana è ho pensato di consigliarti il nuovo libro di Francesca Cani e Mariachiara Cabrini edito Leggereditore e disponibile dal 26 settembre 2019.

Vorresti sapere la trama di L’Elisir di Mantova? Eccola per te:

1815, autunno. Il maggiore austriaco William Roschmann viene trasferito a Mantova. Ferito durante la battaglia di Austerlitz, incontra una creatura all’apparenza fragile, ma con un cuore coraggioso. Lei è Matilde Vicolini, testimone di un orribile delitto. Durante i festeggiamenti in onore dell’imperatore d’Austria, Matilde incontra William e fra loro è subito passione. Ma una serie di attentati minacciano la vita di Matilde e ogni promessa di felicità sembra svanire fra complotti, omicidi e il nascente fervore indipendentista.

1846, primavera. Adam Roschmann, figlio di William e Matilde, viene espulso con disonore dall’accademia militare. Coinvolto in vicende torbide legate al gioco d’azzardo, si dedica a imprese che non dovrebbero riguardare un uomo del suo ceto. Ritornato nei luoghi natali si imbatte in Elena, un’amica d’infanzia. Elena Harting sta seguendo le orme del padre, lavora in ospedale e cura i malati proprio come fosse un vero medico. Testarda e intelligente, è troppo per un buono a nulla come Adam. Fra Verona e Mantova colpite da un morbo insidioso e la città di Vienna custode di molti segreti, il loro rapporto si trasforma in una pericolosa altalena di emozioni.”

Sono molto curiosa di leggerlo. Soprattutto dopo aver letto i commenti sulle autrici che intrecciano magistralmente elementi storici a quelli di pura fantasia e il cui stile è stato detto ricorda grandi artiste del passato, che con le loro opere hanno lasciato il segno. Scrittici del calibro di K.E. Woodiwiss, Jhoanna Lindseym e Jennifer Wilde.

AUTRICI

FRANCESCA CANI E MARICHIARA CABRINIFRANCESCA CANI, nata a Mantova è sposata e da poco  è diventata mamma. Laureata in Storia dell’arte, è appassionata di ricerca storica. Scrive sin da quando è una ragazzina, ma ha cercato di mettere da parte la sua aspirazione perché sicura che non l’avrebbe portata da nessuna parte. E’ una lettrice appassionata e spesso rilegge i libri che lo meritano, per scoprirne una nuova chiave di lettura. Adora viaggiare, soprattutto in Scozia, Inghilterra e Irlanda in cerca di ispirazione. E’ molto sportiva, le piace nuotare e correre, ha anche un passato da pattinatrice sul ghiaccio, sport che adesso le piace praticare con gli amici. Ha scritto per Harlequin Mondadori e Rizzoli YouFeel. Ha pubblicato per Leggereditore i libri della fortunata serie Gli Eredi di Holstein: Tristan e Doralice – Un amore ribelle (2015), Jonas e Viridiana – Il cuore d’inverno (2017), Andreas e Zoya – Il fiore di pietra (2018).

francesca cani e mariachiara cabriniMariachiara Cabrini classe 1982 è nata a Mantova. E’ fin da piccolissima una lettrice compulsiva. L’amore per i libri l’ha portata negli anni del liceo a dedicarsi alla scrittura per dar sfogo alla sua  prorompente fantasia. Laureata in Storia dell’arte, il suo romanzo d’esordio è Imprinting love la cui stesura risale a quando aveva diciott’anni. Da cinque anni gestisce il blog “L’arte dello scrivere… forse” ed è molto conosciuta in rete con il nick name di Weirde, grazie alle sue recensioni dei libri che legge rigorosamente in lingua originale a che non sono ancora stati pubblicati in italiano. Famose anche le sue campagne per cercare di portare in Italia gli autori che ama. La sua autrice preferita è Jane Austen, ma i suoi gusti letterari spaziano dal fantasy all’urban fantasy, dal giallo storico al romance storico, dal paranormal allo steampunk e lo sci-fi. Tra le scrittrici contemporanee i suoi miti sono Mary Balogh e Lois McMaster Bujold. Adora le trame anticonvenzionali, i vampiri ma non gli zombie, e i romanzi con eroine non bellissime ma molto in gamba. Ha pubblicato inoltre due romanzi per Harlequin Mondadori. Per la Dri editore ha pubblicato Una star all’improvviso scritto a quattro mani con Manuela Pigna. L’Elisir di Mantova è il suo libro d’esordio con Leggereditore.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp