Alan Ford. Libro sette Book Cover Alan Ford. Libro sette
Oscar Ink
Max Bunker
Fumetto
Oscar Mondadori
14 maggio 2019
Cartaceo
744

Alan Ford, giovane grafico pubblicitario squattrinato, si reca fiducioso al suo primo appuntamento di lavoro. Purtroppo però ha sbagliato a trascrivere l’indirizzo per cui invece di trovare il suo primo cliente finisce in un fatiscente negozio di fiori, sede del più terribile gruppo di agenti segreti in attività, cioè il Gruppo TNT. Da quel giorno, quasi suo malgrado, Alan Ford inizia la sua carriera come agente segreto e contemporaneamente inizia anche una delle più originali e insolite (oltre che di successo) serie mai apparse nel campo del fumetto italiano.

A cinquant’anni della pubblicazione originale della serie Alan Ford, l’opera di Max Bunker, l’editoriale Oscar Mondadori presenta il settimo volume della edizione definitiva.

Creata nel 1969 da Max Bunker e disegnata da Magnus, la serie Alan Ford è uno dei fumetti italiani più riconosciuti per il suo umorismo dissacrante e la sua satira tagliente. L’editoriale Oscar Mondadori pubblica in questo volume di lusso le storie apparse tra luglio e dicembre 1972.

Nel sito web del autore si legge:

“Alan Ford, giovane grafico pubblicitario squattrinato, si reca fiducioso al suo primo appuntamento di lavoro. Purtroppo però ha sbagliato a trascrivere l’indirizzo per cui invece di trovare il suo primo cliente finisce in un fatiscente negozio di fiori, sede del più terribile gruppo di agenti segreti in attività, cioè il Gruppo TNT. Da quel giorno, quasi suo malgrado, Alan Ford inizia la sua carriera come agente segreto e contemporaneamente inizia anche una delle più originali e insolite (oltre che di successo) serie mai apparse nel campo del fumetto italiano. […] Le avventure di Alan Ford e il Gruppo TNT si muovono tra umorismo, avventura e una tagliente satira della società attuale, permettendo così la possibilità di più livelli di lettura, in cui non mancano, oltre al divertimento, elementi di riflessione. L’originalità della serie è anche testimoniata dalla difficoltà che inizialmente ebbe per imporsi presso il grande pubblico”.

Alan Ford - Max Bunker
Copertina originale del primo numero di Alan Ford

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami