Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Scrittura espressiva

Caffè letterario motivazionale: la scrittura espressiva

La scrittura espressiva potente strumento di auto aiuto.

Caro Lettore, questa volta nel nostro caffè del lunedì non ti parlo di un personaggio ispiratore ma di qualcosa che potrebbe aiutarti a migliorare, affrontando meglio le situazioni che ti causato stress, o eventi avvenuti anche nel passato che in qualche modo ti creano ancora disagio.

La scrittura espressiva, ne hai mai sentito parlare?

Questa tecnica è stata studiata da James Pennebaker alla fine degli anni ottanta e prevede di dedicare dai 15 ai 20 minuti al giorno a scrivere di un’esperienza traumatica, per tre o quattro giorni.

Attraverso la scrittura possiamo mettere ordine nei nostri pensieri, esplicitare e quindi riconoscere le emozioni che abbiamo vissuto; ed elaborando l’esperienza possiamo trovare le cause profonde del nostro malessere, insieme ad eventuali possibili strategie per farvi fronte. 

Inizialmente sembrerà un esercizio faticoso e difficile, che potrebbe anche farci stare peggio nell’immediato, ma nel lungo periodo gli effetti sull’umore e sulla salute saranno evidenti.

Pennebaker ha realizzato degli studi sperimentali per verificare gli effetti della scrittura espressiva dai quali è emerso che sono diversi i benefici per la salute in termini di miglioramento dell’equilibrio psico-fisico della persona che utilizza questa tecnica.

Come funziona questa tecnica?

Ciò che rende utile tale tecnica, non è solo lo scrivere delle proprie emozioni, ma il fatto di raccontare ciò che si è vissuto. Il racconto presuppone la riorganizzazione degli eventi, il ripercorrere tutti i momenti  anche quelli chiusi da sempre nella nostra mente e che abbiamo evitato di raccontare, ricreando un nuovo percorso che riempie di significati, anche nuovi, quelle situazioni, generando una percezione più piena di ciò che è avvenuto.

La narrazione dei fatti vissuti e la formulazione di un pensiero più consapevole, che nasce dal nesso logico che si va a ricreare, attraverso la definizione delle emozioni provate, rende più comprensibile l’evento e per questo genera effetti positivi su chi scrive, che ha più strumenti per affrontare il problema e superarlo.

Io utilizzo moltissimo la scrittura come strumento di auto aiuto. Non conoscevo questa tecnica ma mi sembra molto interessante e utile, un esercizio da provare a fare magari, per chi vuole, anche romanzando un pò il racconto. In questo modo può essere più semplice affrontare alcuni argomenti.

Per approfondire questa tecnica ti consiglio: Il potere della scrittura di James W. Pennebaker e Joshua M. Smyth.

James W. Pennebaker  è professore emerito di psicologia alla University of Texas di Austin. Ha condotto attività di ricerca e ha pubblicato diversi libri sui legami tra scrittura espressiva e la salute fisica e mentale.

Joshua M. Smyth è professore di Salute e comportamento presso la Facoltà di Medicina della Pennsylvania State University, che ha realizzato diverse ricerche su metodi innovativi per la promozione della salute e del benessere e per affrontare lo stress, tra cui la scrittura espressiva.

Il libro II potere della scrittura è rivolto a coloro che sì trovano ad affrontare una situazione personale difficile e cercano diversi modi per superare il brutto periodo e ai lettori incuriositi dalla scrittura espressiva.

Scrittura espressivaEsprimere emozioni dolorose è difficile, ma ciò può migliorare notevolmente l’equilibrio individuale. La scrittura espressiva è una tecnica che prevede di dedicare parte del tempo a scrivere sulle esperienze traumatiche personali; ciò significa comprendere e gestire i disordini emotivi della vita.

“Il potere della scrittura”, testo lucido e appassionato, svela il percorso per avvicinarsi a questo esercizio di auto-aiuto semplicissimo ma potente e dimostra come migliori la salute fisica e mentale.

I due autori, docenti universitari e luminari del settore, spiegano come dedicare alcuni minuti al giorno alla scrittura delle proprie esperienze porti all’alleggerimento delle tensioni emotive, alla guarigione di vecchie ferite, al benessere psico-fisico, alla diminuzione dello stress, al miglioramento delle relazioni e al rafforzamento del sistema immunitario.

Spero che questo articolo ti sia d’ispirazione. Come sempre buona lettura!

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Mythos

Libri dalla Storia: la mitologia greca vista con occhi moderni

Tornanti e altri incantesimi

Sport in book: Tornanti e altri incantesimi di Giacomo Pellizzari

Guida pratica per genitori. Come aiutare i bambini a crescere sereni.

Novità in libreria: Guida pratica per genitori. Come aiutare i bambini a crescere sereni.

Dryamen

Cover reveal: Dryadem di Marie Albes

L'alemanno

L’alemanno, La vita delle persone tenui, Il mondo in una biglia… nuove uscite per Elison Publishing

Harry Potter e la pietra filosofale

Il Maialino di Natale è il titolo del nuovo libro di J.K Rowling

Utilizzi la scrittura come strumento di auto aiuto? In cosa ti aiuta? Qual è la forma che prediligi? (Diario, terza persona, appunti sparsi…)
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

7 ore fa

Guida pratica per genitori. Come aiutare i bambini a crescere sereni.

Segnalazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0