Kaijin L'Ombra di cenere

Una sera d’estate con Linda Lercari

L'uomo che cambia il solco del fato, l'uomo che ignora il dio della morte, il dio sorte, l'uomo che veste di panni strappati da lame stridenti e sassi lanciati, l'uomo nascosto senza riposo, eroso dal dubbio, dall'amore corroso.

Caro iCrewer, prendi una calda sera d’estate sull’appenino bolognese, un piccolo fiume che scorre tranquillo, un vecchio mulino ristrutturato (Mulino Cati) e una talentosa scrittrice e come per incanto ti troverai nel Giappone del 1300

Kaijin l’Ombra di cenere di Linda Lercari

Questo è quello che mi è capitato l’altra sera, quando sono andata alla presentazione del libro di Linda Lercari edito da Idrovolante edizioni. Serata organizzata dall’Associazione Gruppo Studi Cesare Mattei che si propone di promuovere e tutelare a livello nazionale e internazionale le ricchezze ambientali, monumentali e culturali del territorio dell’Appenino Emiliano.

Una serata particolare ed emozionante, grazie all’autrice che ha trasmesso al pubblico presente oltre all’amore e la passione per questo paese lontano con una tradizione storica molto differente dalla nostra, quella per questo libro. Quattro anni di ricerche per scrivere di un Giappone poco conosciuto, quello del 1300, di un mistero da svelare e che racchiude tra le proprie pagine messaggi profondi tra cui quello di avere il coraggio di seguire la propria strada, il proprio sogno.

Kaijini L'Ombra di cenere

La passione per il Giappone è stata trasmessa a Linda Lercari dal marito Furio Detti, poeta, che l’ha anche avvicinata alla pratica del Kendo. Sono rimasta incantata a guardarli quando hanno fatto una piccola dimostrazione di questa bellissima arte marziale. La fluidità e la sincronicità dei movimenti hanno riportato gesta antiche e dai profondi significati a noi sconosciuti.

Kaijin L'Ombra di cenereTra letture di piccoli estratti e dimostrazioni di arti marziali la serata è stata molto piacevole e la curiosità di leggere questo romanzo storico ha continuato ad aumentare. Diversi gli aneddoti, le battute e le spiegazioni date dall’autrice che hanno contribuito ad ammantare ancor più di fascino un romanzo che aveva già acceso la mia curiosità.

Questa serata mi ha permesso di conoscere un’autrice poliedrica, appassionata, con il sorriso sulle labbra e lo sguardo luminoso. La profonda conoscenza del Giappone e della sua cultura, traspare dalle sue parole. Ascoltare lei e suo marito è stato affascinante e mi ha permesso di aprire una piccola finestra in un mondo per me nuovo.

Scopriamo insieme la trama avvincente di

Kaijin L’Ombra di cenere di Linda Lercari

Kaijin L'ombra di cenereGiappone – periodo Kamakura, anno 1330. Le parole che il fedelissimo samurai Haka mormora sul letto di morte sono un enigma e diventano un tarlo che rode la mente del suo signore. Alla ricerca di indizi che possano far luce sul mistero, Momokushi ripercorre la storia dell’amicizia con l’amico e guerriero, scavando nel passato e visitando i luoghi che sono stati testimoni delle loro imprese di gioventù. Ma ciò che Haka ha mantenuto celato per oltre cinquant’anni non è solo un segreto in grado di sconvolgere una vita, ma anche la più struggente dichiarazione d’amore che un essere umano possa lasciare in dono.

Kaijin L’Ombra di cenere è un romanzo sull’onore, l’amicizia, il perseguimento dei propri sogni che racchiude un messaggio profondo; uno te l’ho svelato, questo però dovrai scoprirlo da solo.

Ho un piccolo regalo per te. A fine serata ho incontrato l’autrice Linda Lercari, persona molto gentile e solare. Ha lasciato un messaggio:

Kaijin l’ombra di cenere Linda Lercari.

Non perdere il prossimo appuntamento con la recensione del libro.

0 0 voti
Voto iCrewers

Kaijin L'Ombra di cenere di Linda Lercari, ci trasporta nel Giappone del 1300. Mistero, amicizia, coraggio sono alcuni degli ingredienti di questo appassionate romanzo storico. Tu caro iCrewer conosci questo particolare periodo storico?

Erika Zappoli
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI