Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Il suo ultimo segreto

Il suo ultimo segreto di Barbara Copperthwaite, la recensione

Le azioni hanno delle conseguenze

Caro iCrewer oggi vorrei parlarti di un thriller che mi ha colpito molto

Il suo ultimo segreto di Barbara Copperthwaite

Il romanzo disponibile dal 3 settembre 2020 e pubblicato dalla Newton Compton è pazzesco. L’autrice ha una scrittura fluida ed estremamente insidiosa, nel senso che insidia nel lettore, dubbi, domande a cui non riuscirà a rispondere se non alla fine.

La cover l’ho veramente compresa solo a romanzo finito, ma già a uno primo sguardo dona un senso di inquietudine.

Barbara Copperthwaite è stata molto brava a creare questa storia in cui ogni personaggio ha voce e può raccontare i suoi pensieri, i suoi desideri, le sue ansie e le sue paure.

Il lettore viene così catapultato nella mente e nel cuore della famiglia Thomas, agli occhi di tutti una famiglia benestante e perfetta.

Il thriller comincia con la polizia a casa Thomas il giorno di Natale, e già dalle prime pagine sai che è successo qualcosa di terribile e più leggi più ti rendi conto di quanto lo sia, in un crescendo di tensione.

L’autrice intervalla i capitoli tra il presente e quanto accaduto negli otto giorni precedenti alla tragedia, permettendo al lettore di conoscere meglio i vari personaggi e cercare di capire cosa sia successo la Vigilia di Natale.

Tra ansie, paure e cose non dette, si scoprono i segreti dei Thomas e di quanto sia vero e quanto sia solo una facciata. In ogni pagina Barbara Copperthwaite svela le fragilità di ogni componente della famiglia, e tutti hanno un movente che potrebbe averli portati ad un gesto estremo.

Devo dire che il finale mi ha spiazzato, non me lo sarei mai aspettato, per quanto abbia ragionato per tutto il romanzo non avrei mai immaginato questo epilogo. L’autrice è stata geniale, il thriller è accattivante e l’ansia di scoprire cosa accade aumenta ad ogni pagina.

In tutto questo l’autrice ha affrontato un tema molto attuale e delicato, il cyberbullismo. La primogenita di casa Thomas, Ruby, dall’età di 11 anni subisce atti di bullismo dalle sue compagne di scuola.

Questo mi ha portato a riflettere, a pensare a quanto i nostri figli, grazie ai social e ai cellulari, possano essere facilmente soggetti a questo tipo di attenzioni non piacevoli. Ho una figlia della stessa età di Ruby che fortunatamente mi dice tutto, per questo leggendo la sua storia mi si è spezzato il cuore.

La paura di Ruby di non venire capita dai suoi genitori e ritrovare nei loro occhi e nelle loro parole la conferma di quanto le viene detto e scritto dalle compagne. L’iniziare a pensare che sia vero, che lei è esattamente come la descrivono cadendo in baratro sempre più profondo di paura. Barbara Copperthwaite riesce con le sue parole a rendere vive e forti queste emozioni, sembra di provarle sulla propria pelle.

4,5 stelle per Il suo ultimo segreto che parla di bullismo e ha un finale tutto da scoprire. Complimenti a Barbara Copperthwhite per la scrittura fluida che cattura il lettore e non lo lascia fino all’ultima pagina.

Chi è Barbara Cooperthwaite autrice de Il suo ultimo segreto

Il suo ultimo segretoBarbara Copperthwaite è nata e cresciuta nel Lincolnshire, vanta una collaborazione ventennale con numerose testate tra cui The Guardian e Daily Mail. Prendendo ispirazione dai fatti di cronaca ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Tra i suoi hobby la fotografia, il suo soggetto preferito è la natura selvaggia. Con la Newton Compton ha pubblicato Un’amica quasi perfettaIl suo ultimo segreto.

0 0 voto
Voto iCrewers

Un thriller ad alta tensione che non lascia il lettore fino all’ultima pagina. Importante come l’autrice tratta l’argomento del bullismo dando la percezione delle emozioni di chi ne è vittima.

4,5 stelle per Il suo ultimo segreto di Barbara Copperthwaite.

Altre recensioni

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0