Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Firenze al tempo del lockdown

Firenze al tempo del lockdown in 145 immagini

Firenze al tempo del lockdown in 145 immagini

Firenze durante il lockdown è un pugno di nostalgia, è bellezza struggente e solitaria, è tristezza e angoscia e necessità di cambiamento, di rivoluzione, di introspezione. Firenze durante il lockdown è il freddo delle strade e l’odore dell’acqua pulita dell’Arno, è l’eco della voce in Piazza Signoria, che rimbalza sulla loggia dell’Orcagna e si infila nella galleria degli Uffizi. Vuota. Firenze durante il lockdown è riassunta nei bandoni serrati delle gioiellerie sul Ponte Vecchio.

Firenze durante il lockdown è una spremuta di lacrime e sangue, magnifico e misterioso deserto gelido. Firenze durante il lockdown mi fa male ancora più di quando la vedevo sovraffollata di giapponesi inconsapevoli e impermeabili alla magia dell’aria di Firenze.

Firenze al tempo del lockdown in 145 immagini

firenze al tempo del lockdown

E nonostante tutto, Firenze vive, e rivive ancora in 145 immagini scattate da venti fotografi tra cui Michele Borzoni e Simone Donati.  Le foto, che raccontano una città dalla solitudine suggestiva, vuota come Firenze non ricordava di essere mai stata, sono raccolte in un volume presentato il 14 dicembre e realizzato dalla  redazione di ‘Firenze Urban lifestyle. L’iniziativa ha anche un valore sociale: parte del ricavato sarà donata all’Azienda ospedaliera fiorentina Careggi, Chianti Banca ne è sponsor, i partner sono Fondazione Il Cuore si scioglie e Croce Rossa.

Il cuore di Firenze pulsa ancora, non cede, non molla anche se i fiorentini sono stremati, disperati e affamati. Spero, caro iCrewer, che vedere nelle foto l’anima sola della città, ci aiuti a riflettere su cosa la Toscana possa fare per se stessa, che queste foto siano spunti per riabilitare le strade cittadine, per riconvertirle alla vivacità dell’economia minuta anzichè costringerle a un sonno comatoso per il sollazzo degli avventori.

La storia di Firenze è fatta da personaggi matti e contro corrente, geni esaltati e scorretti. Spero che il politicamente corretto dei salotti buoni della città non sia un freno a mano tirato per la rivoluzione che è necessaria. Firenze durante il lockdown non è bella, ma queste foto sono testimonianza di immenso, eterno splendore.

0 0 voto
Voto iCrewers

Potrebbe interessarti...

Speciale

Le novità di Baldini e Castoldi Edizioni per settembre 2021

Break me down

Novità in libreria: Break me down di Alice Marcotti

Speciale

Lifestyle Volevo una mamma bionda di Susanna Petruni

Speciale

Pär Fabian Lagerkvist, Premio Nobel 1951. Autori in tasca

REBEL AMETHYST #1 ROYAL STONE SERIES

La novità di Pubme: la saga di Royal Stone esce con il primo libro

Per l'amore e per la libertà (Scritti sulla filosofia e sull'educazione)

Novità in libreria: le uscite di ottobre di Marietti 1820

Quali città italiane vupoi visitare appena potremo di nuovo spostarci, caro iCrewer? Firenze sarà tra queste?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti

Scelti dalla redazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0