Tema della kermesse: la rivoluzione

Prenderà il via alle 21 del 23 giugno la VIII edizione del Taormina International Book Festival. La manifestazione si svolge sotto la direzione artistica di Antonella Ferrara ed è promossa dall’Assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo. Anche quest’anno la letteratura, la musica, il cinema e l’alta moda daranno vita ad una grande spettacolo nella cornice magica del Teatro Antico di Taormina.

Il filo conduttore della manifestazione, quest’anno è Rivoluzioni, un tema caro alla Sicilia, come ha sottolineato l’assessore allo Spettacolo Sandro Pappalardo, una regione da sempre terra di continui cambiamenti. La cultura ha sempre avuto un ruolo essenziale nei cambiamenti che sono alla base della storia dell’umanità, ed in questo festival si vuole appunto sottolineare il legame tra civiltà e cambiamento.

Il 2018 è un anno particolare, da questo punto di vista: ricorre, infatti, il cinquantesimo anniversario dei moti del Sessantotto e degli attentati a Martin Luther King e Bob Kennedy: il settantesimo anniversario della creazione della Carta dei Diritti dell’Uomo e della Costituzione Italiana e della scomparsa del Mahatma Gandhi. Ricorre, infine, il centenario della nascita di Nelson Mandela.

Il Festival sarà inaugurato sabato 23, alle ore 21, con una serata di gala ad ingresso libero proprio al Teatro Antico, nel corso della quale verranno assegnati anche i Taobuk Award, riconoscimenti di eccellenza nel campo della letteratura e delle arti. I Taobuk Awards for Literary Excellence saranno assegnati ad Amos Oz, scrittore e saggista israeliano, e a Elizabeth Strout, già vincitrice di un Pulitzer. Entrambi saranno premiati per come hanno saputo intrecciare le vite private e le rivoluzioni nella loro scrittura.

Un Taobuk Award alla carriera sarà assegnato al maestro Stefano Bollani, che accompagnato dall’Orchestra  del Bellini si esibirà in un suo concerto travolgente. E’ previsto anche l’intervento del soprano Donata D’Annunzio Lombardi, che si esibirà in due brani di Bernstein, tratti dal  musical West Side Story. 

Altri Taobuk Awards saranno assegnati alla cantantessa Carmen Consoli, per l’alto valore delle sua canzoni, nella musica come nel testo, all’attore e regista Sergio Castellitto, che non ha bisogno di presentazioni e che ha una carriera ultratrentennale ancora piena di successo, e a due coppie artistiche, unite anche nella vita privata: Paola Cortellesi e il regista Riccardo Milani , Anna Valle  e il regista Ulisse Lendaro. 

Alla serata parteciperà anche la stilista Marella Ferrera, che sarà premiata con il Taobuk Award per la sua opera di mediatrice culturale e per aver trasformato in forma d’arte il design di alta moda.

La serata inaugurale sarà presentata dal giornalista del Tg1 Alessio Zucchini e dalla stessa Antonella Ferrara  e sarà trasmessa il 3 luglio alle 23,00 su RAI 2.

Nelle serate successive, il Festival vedrà l’intervento di altri ospiti illustri, come Catherine Dunne, Fernando Savater, Giancarlo De Cataldo, Paolo Giordano e il regista turco Ferzan Ozpetek.

La manifestazione si concluderà il 27 giugno.

Articolo precedenteRecensione: Delitto di Capodano di Arianna Raimondi
Articolo successivoRECENSIONE “Un fiore per te” di Maurizio Avvenente
Tina Maucci
Mi chiamo Tina, sono nata a Benevento il 5.1.1966. La mia è una città piccola, provinciale, fino a qualche anno fa sconosciuta a molti. Bella, però. Mi sono diplomata in ragioneria e ho sempre lavorato a contatto con il pubblico e nel settore commercio. Da un paio di anni, ho scelto una tipologia di lavoro diverso, sto di più a casa e cerco di dedicarmi a quella che è la mia passione. La scrittura. Le parole sono sempre state con me. Quando non sapevo scrivere, erano filastrocche nella mia mente, poi, da quando ho imparato ad usare le penna, sono diventate storie. Nonostante abbia potuto dedicare alla mia passione meno tempo di quello che avrei voluto, sono riuscita a pubblicare due romanzi. E non ho intenzione di smettere….

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami