Cari iCrewers, in attesa della nuova classifica del mese di settembre, oggi facciamo il punto circa i libri più venduti del mese di agosto 2017.

A padroneggiare nella classifica* dei libri più venduti di Agosto 2017, secondo iBuk, c’è “Le otto montagnedi Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega 2017, che lascia il secondo gradino del podio alla “La rete di protezione” di Andrea Camilleri, seguito dal thriller “Dentro l’acqua” di Paula Hawkins. Ciò che emerge è l’interesse dei lettori italiani verso i gialli e thriller nella scelta delle proprie letture sotto l’ombrellone.

Vediamo la classifica nel dettaglio…

1 Le otto montagne Paolo Cognetti Einaudi
2 La rete di protezione Andrea Camilleri Sellerio Ed. Palermo
3 Dentro l’acqua Paula Hawkins Piemme
4 La ragazza del treno Paula Hawkins Piemme
5 Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie. Francesca Cavallo; Elena Favilli Mondadori
6 E allora baciami Roberto Emanuelli Rizzoli
7 La vita in due Nicholas Sparks Sperling & Kupfer
8 L’ordine del tempo Carlo Rovelli Adelphi
9 L’amica geniale Elena Ferranti E/O
10 Rondini d’inverno. Sipario per il commissario Ricciardi Maurizio De Giovanni Einaudi

 

*Le classifiche dei libri più venduti vengono elaborate dal Servizio Classifiche di Arianna. Il panel di riferimento è di oltre 1600 librerie, aderenti al circuito Arianna, diffuse su tutto il territorio nazionale. La classifica viene pubblicata una settimana dopo la fine del mese di rilevazione.

E ora approfondiamo il podio della classifica Agosto 2017:

1. Le otto montagne, Paolo Cognetti. Einaudi.

Se il punto in cui ti immergi in un fiume è il presente, pensai, allora il passato è l’acqua che ti ha superato, quella che va verso il basso e dove non c’è più niente per te, mentre il futuro è l’acqua che scende dall’alto, portando pericoli e sorprese. Il passato è a valle, il futuro è a monte.

[amazon_link asins=’880622672X’ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’63a2929b-79f0-11e7-9ac4-e5b610727c08′]

2. La rete di protezione, Andrea Camilleri. Sellerio.

S’alluntanò con ‘na domanna ‘n testa. Com’era possibili che l’era della comunicazione globale, che l’era indove tutte le frontiere culturali, linguistiche, geografiche ed economiche erano state scancillate dalla facci della terra, che questo spazio immenso avissi provocato ‘na moltitudini di solitudini, ‘n’infinità di solitudini ‘n comunicazioni tra di loro, sì, ma sempre in assoluta solitudini? 

[amazon_link asins=’B06XDM8DCQ’ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’848b40d5-79f0-11e7-9ce7-65ef1025dda5′]

3. Dentro l’acqua, Paula Hawkins. Piemme.

Oggi mentre guidavo, più mi avvicinavo a Beckford, più il passato mi si ripresentava in ogni direzione come i passeri quando volano fuori da una siepe, improvviso e inevitabile.

[amazon_link asins=’885666061X’ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’2fd9f306-a49e-11e7-97d2-05955d562a12′]
Che ne pensate? Quale fra questi vi ispira come prossima vostra lettura?

 

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami