Una complicata favola moderna

Chi di noi non ha desiderato che il primo amore, quello della giovinezza e degli anni spensierati, fosse anche quello dell’età adulta e della vecchiaia? Ci sono storie che non sono fatte per nascere. Altre non sono fatte per durare. Non potremmo riconoscere il bene, se non ci fosse il male. Per capire cosa è la generosità, dobbiamo conoscere l’egoismo. Poi ci sono quelle che hanno più dossi di una strada di campagna, che ti sporcano le ruote mentre le percorri e alzano un tale polverone da annebbiarti la vista e ti fa lacrimare gli occhi. Queste sono le storie vere, quelle che ci piace conoscere, quelle che ci piace ascoltare. Perché sono le storie che possiamo sentire nostre. Quelle che sono le nostre storie. Quelle storie che mi piace raccontare, come questa, per scoprire cosa succede di un amore vero dopo diciotto anni di lontananza.

Tutto su Una complicata favola moderna