Araba Fenice Book Cover Araba Fenice
Autoconclusivo
Michele Sbriscia
Thriller
Lettere animate
Gennaio 2015
Cartaceo/ebook
219

Un’incredibile avventura porterà Andrea a vivere il suo sogno, ma continui balzi spazio-temporali lo tramuteranno in terrificanti incubi. Presenze malefiche cercheranno di strappare il protagonista alla realtà, rivelando orrori consumati nel corso dei secoli. La recente storia d’amore con Kari e il suo nuovo lavoro verranno messi alla dura prova anche dall’arrivo di uno spietato killer giunto dall’Africa per rintracciare un antico tesoro berbero. Segui la piuma della Fenice e tutti gli enigmi saranno svelati da un foglietto bruciacchiato recante antiche iscrizioni, scritto col sangue dal famoso alchimista Cagliostro.

Mi sento un po’ come la mistica “Araba Fenice”, l’uccello sacro dal favoloso piumaggio color oro, rosso e azzurro: risorto dalle ceneri di una vuota esistenza, ora brillo di una nuova luce.
Michele Sbriscia

Araba fenice

Cari iCrewers vi è mai capitato di imbattervi in un romanzo con la convinzione di trovarci una determinata storia e venire catapultati in qualcosa che proprio non ti aspettavi?

Ecco in “Araba Fenice” a me è capitato proprio questo.

Si tratta di un romanzo che seppur è stato collocato nella tipologia giallo/trhiller supera ogni genere e travalica ogni confine.
Ho adorato la protagonista Kari che viene descritta attraverso gli occhi di un innamorato Andrea. A me questi due protagonisti hanno ricordato molto un’altra altrettanto affascinante coppia Jean e Nadia de “Il mistero della pietra azzurra”, perché?

È presto detto!

Il nostro protagonista Andrea è una persona positiva, solare, un po’ insucura, ma molto ironica che conduce una vita pacifica; lavora per un’agenzia di viaggi e ama andare in biblioteca, il tutto viene sconvolto dopo l’incontro con la bellissima e affascinante Kari.
Kari ha un passato che non conosce del tutto e origini tunisine che le donano una bellezza a cui Andrea proprio non sa resistere.
Ma se questa è la storia d’amore in “Araba Fenice” vivono mille altre sfumature; c’è un lato legato al giallo con una serie di terribili omicidi, un’altro legato all’avventura che ci conduce in una vera e propria caccia al tesoro, un altro legato al mondo onirico.
Lo stile è pulito, veloce e invoglia la lettura, molto belle le descrizioni che ti portano a immaginare i paesaggi.
Ho trovato ambiguo, ma anche originale il titolo che non ha quasi nessuna correlazione con la storia se non che per l’estratto che vi ho sopra citato e con la cover che riporta come potete notare la piuma di una Fenice. Mi chiedo cosa possa rappresentare questo titolo per l’autore di questa interessante opera.

Porgeremo questa domanda direttamente a Michele Sbriscia. Chissà cosa ci risponderà?
Seguiteci e lo scoprirete!

Michele Sbriscia

Nato a Fano, nelle Marche nell’1970. Ama il suo lavoro, trascorrere il tempo con la sua famiglia e curare il suo giardino. È una persona semplice e profonda, adora la pioggia e la libertà che trasmette al corpo e all’anima.

“L’Araba Fenice” è il suo romanzo d’esordio edito da Lettere Animate nel 2015. “Segui la piuma della fenice” è il motto con cui pubblicizza l’opera, ovviamente per la piuma di fenice presente sulla cover del romanzo.

[amazon_link asins=’B00YWH19KW’ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6d359e70-2fb0-11e8-a5e4-8768bdc9ffed’]

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami