ALLA SCOPERTA DEI GENERI LETTERARI… #8. Cos’è il self-help

Cos’è il self-help, self-improvement e libri per la crescita personale

I libri self-help erano molto in voga negli anni ’90. Erano il simbolo dell’America rivolta soprattutto al successo in ogni campo. Da qualche tempo in Italia sono tornati di gran moda e,  di conseguenza, sugli scaffali delle librerie ci sono zone dedicate a questo genere.

È un genere in cui vengono ripresi dei rami della psicologia per aiutare a gestire stati d’animo negativi o momenti complessi o ancora situazioni che sembrano insormontabili.

Esistono libri, magari che molti ritengono un po’ datati, che tuttavia custodiscono consigli preziosi per la crescita personale; consigli che da tempo motivano particolarmente milioni di persone.

Sono testi che forniscono degli spunti per riflettere e quindi consigli per migliorarsi. Naturalmente leggere un libro di questo genere non basta a cambiare stile di vita ma dovrebbe servire per riuscire a sfruttare dei suggerimenti.

Sono stati pubblicati migliaia di libri sulla crescita personale ma bisogna stare molto attenti nella scelta. Infatti è difficile nella quantità dell’offerta trovare un libro che possa aiutare veramente e non è detto che lo si trovi subito. Bisogna comunque tenere ben presente che non si sta leggendo un romanzo, bisogna mettersi nella prospettiva giusta, cioè: leggi se vuoi cambiare!

Vogliamo concludere infine con due esempi di cui più avanti troverete le recensioni:

Eat that frog di Brian Tracy (Hodder & Stoughton General Division): una metafora su come fronteggiare giornalmente tutti gli impegni, come organizzarsi e portare a termine ogni progetto. Edito dal 2013 è diventato inevitabilmente un bestseller.

La calma in tasca. Un metodo rivoluzionario per ritrovare la serenità e imparare a essere felici di Srinivasan S. Pillay per Newton Compton Editori. Il dottor Srinivasan S. Pillay, terapeuta e docente di psichiatria alla Harvard Medical School qui ci spiega, con concetti semplici ed esempi pratici, come sciogliere quei nodi che ci tengono ancorati alla nostra vecchia vita e agli errori del passato. Infatti è come riuscire finalmente a controllare i meccanismi che sono alla base delle nostre reazioni e decisioni: paura del fallimento, delle relazioni sbagliate, dei problemi economici e persino del successo.

[amazon_link asins=’1444765426,8854167355′ template=’ProductCarousel’ store=’game0ec3-21′ marketplace=’IT’ link_id=’24876c50-f089-11e7-a21a-9543738bc67d’]

0 0 voti
Voto iCrewers

Maura Radice
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
leggi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI