0

Leggilo anche tu: I due imperatori. La saga della legione occulta di Roberto Genovesi

I due imperatori. La saga della legione occulta di Roberto Genovesi edito da Newton Compton

I due imperatori. La saga della legione occulta
Gallia Aquitania, 52 a.C. Giulio Cesare, alla testa delle sue più fedeli legioni, è di ritorno da Gergovia, dove ha avuto modo di saggiare la tenacia degli alleati di Vercingetorige. Dovrebbe raggiungere in fretta il quartier generale per riordinare le truppe in vista dell’imminente scontro, si lascia invece attrarre da un richiamo che arriva dal bosco. Un urlo di terrore? Un grido di paura? Oppure è solo la voce del vento? Azio, 31 a.C. Gli eserciti di Ottaviano e Marco Antonio stanno per affrontarsi sul mare per l’ultima, decisiva battaglia che stabilirà chi sarà il primo imperatore di Roma. Ma non saranno solo la loro astuzia e l’abilità di condottieri a determinare le sorti del fatidico scontro. Ci sono forze occulte, infatti, pronte a scatenarsi. Entrambi i fronti possono contare su auguri, negromanti, veggenti, manipolatori di metalli e di clessidre, guide dell’aria e del fuoco, sciamani e aruspici un tempo amici fraterni, ora divisi in due fazioni. Pronti a combattere la più sanguinosa guerra civile della storia. Accompagnati ancora una volta da quella antica e lontana voce nel vento.
Leggi la sinossi

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Gallia Aquitania, 52 a.C. Giulio Cesare, alla testa delle sue più fedeli legioni, è di ritorno da Gergovia, dove ha avuto modo di saggiare la tenacia degli alleati di Vercingetorige. Dovrebbe raggiungere in fretta il quartier generale per riordinare le truppe in vista dell’imminente scontro, si lascia invece attrarre da un richiamo che arriva dal bosco. Un urlo di terrore? Un grido di paura? Oppure è solo la voce del vento? Azio, 31 a.C. Gli eserciti di Ottaviano e Marco Antonio stanno per affrontarsi sul mare per l’ultima, decisiva battaglia che stabilirà chi sarà il primo imperatore di Roma. Ma non saranno solo la loro astuzia e l’abilità di condottieri a determinare le sorti del fatidico scontro. Ci sono forze occulte, infatti, pronte a scatenarsi. Entrambi i fronti possono contare su auguri, negromanti, veggenti, manipolatori di metalli e di clessidre, guide dell’aria e del fuoco, sciamani e aruspici un tempo amici fraterni, ora divisi in due fazioni. Pronti a combattere la più sanguinosa guerra civile della storia. Accompagnati ancora una volta da quella antica e lontana voce nel vento.
Leggi la sinossi

Un nuovo capitolo di Fantasy Storico, edito da Newton Compton, disponibile per tutti gli appassionati del genere ti aspetta con: I due imperatori. La saga della legione occulta, scritto dal professionista del genere Roberto Genovesi.

Cosa aspettarci da questo nuovo romanzo, bene già dal titolo sembra intrigante e accattivante, poi la trama è di per sé macchinosa, come tutta la storia dei Cesari e dell’Impero Romano. Ma in primis quando ti imbatti in un nome, il nome Vercingetorice, ti chiedi chi è costui? Farai quindi delle ricerche approfondite se ti mancano le reminiscenze!

Vercingetorige, è il re dei Galli che sfidò Giulio Cesare.

Non potevo assolutamente astenermi dal citare:

Similmente Vercingetorige, figlio di Celtillo, arverno, giovane influentissimo, il cui padre era stato l’uomo più autorevole della Gallia e, aspirando al regno, era stato giustiziato con pubblico decreto, convoca i suoi clienti e facilmente li imfiamma. Conosciuto il suo disegno, si corre alle armi.

Cesare -De Bello Gallico- VII

Il nemico più pericoloso che Giulio Cesare dovette affrontare in Gallia fu sicuramente il re degli Arverni Vercingetorige. Secondo l’archeologo francese Venceslas Kruta, il nome che ci è stato tramandato non è altri che un nome onorifico. Esso starebbe infatti l’unione di diversi termini: ver sarebbe un superlativo, cingeto significherebbe guerriero, mentre rix ha la stessa origine di rex, ovvero re in latino. Il nome del grande nemico di Cesare significherebbe dunque: Il grandissimo re dei guerrieri.

Dopo questo excursus ti lascio leggere l’argomento trattato nel romanzo:

Gallia Aquitania, 52 a.C. Giulio Cesare, alla testa delle sue più fedeli legioni, è di ritorno da Gergovia, dove ha avuto modo di saggiare la tenacia degli alleati di Vercingetorige. Dovrebbe raggiungere in fretta il quartier generale per riordinare le truppe in vista dell’imminente scontro, si lascia invece attrarre da un richiamo che arriva dal bosco. Un urlo di terrore? Un grido di paura? Oppure è solo la voce del vento? 

Azio, 31 a.C. Gli eserciti di Ottaviano e Marco Antonio stanno per affrontarsi sul mare per l’ultima, decisiva battaglia che stabilirà chi sarà il primo imperatore di Roma. Ma non saranno solo la loro astuzia e l’abilità di condottieri a determinare le sorti del fatidico scontro. Ci sono forze occulte, infatti, pronte a scatenarsi. Entrambi i fronti possono contare su auguri, negromanti, veggenti, manipolatori di metalli e di clessidre, guide dell’aria e del fuoco, sciamani e aruspici un tempo amici fraterni, ora divisi in due fazioni. Pronti a combattere la più sanguinosa guerra civile della storia. Accompagnati ancora una volta da quella antica e lontana voce nel vento. 

Alla vigilia della battaglia di Azio, forze occulte si scatenano per influenzare le sorti del conflitto che cambierà la storia

Dicono di Roberto Genovesi e del suo romanzo, I due imperatori. La saga della legione occulta:

«Roberto Genovesi è il maestro italiano del fantasy storico.»
Andrea Frediani

«Genovesi ha tutte le carte in regola per soddisfare chi ha bisogno della dose quotidiana di adrenalina.»
Panorama

Hanno scritto dei suoi libri:
«Un avvincente romanzo storico con spruzzate di fantasy.»
Il Sole 24 ore

«Un romanzo assai originale, ad ampio respiro, pieno di personaggi, ricco di descrizioni e di invenzioni narrative.»
Il Giornale

«Un crescendo di colpi di scena costruito con una sapienza davvero rara nel panorama della narrativa italiana… il suo linguaggio veloce e aggressivo inchioda il lettore.»
Liberal

Uno sguardo sull’autore, Roberto Genovesi:

 

È giornalista professionista, scrittore, sceneggiatore e autore televisivo. Ha collaborato con i più importanti periodici e quotidiani italiani tra cui «L’Espresso», «Panorama», «tv Sorrisi e Canzoni», «la Repubblica». Considerato tra i maggiori esperti italiani di videogiochi, insegna Teoria e Tecnica dei linguaggi interattivi e cross-mediali in diverse università. Con la Newton Compton, oltre ai primi tre volumi della saga della Legione occulta (La legione occulta dell’impero romanoIl comandante della legione occultaIl ritorno della Legione occulta. Il re dei Giudei), ha pubblicato La mano sinistra di Satana, Il Templare nero e la trilogia La legione maledetta (Il generale dei dannatiLa fortezza dei dannati e L’invasione dei dannati). I suoi romanzi sono pubblicati anche in Spagna e Portogallo.

 

Bookmarked By

Un nuovo capitolo di Fantasy Storico, edito da Newton Compton, disponibile per tutti gli appassionati del genere ti aspetta con: I due imperatori. La saga della legione occulta, scritto dal professionista del genere Roberto Genovesi. Facci sapere cosa ne pensi nei commenti, è gradito un like. Stay tuned!

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Un nuovo capitolo di Fantasy Storico, edito da Newton Compton, disponibile per tutti gli appassionati del genere ti aspetta con: I due imperatori. La saga della legione occulta, scritto dal professionista del genere Roberto Genovesi. Facci sapere cosa ne pensi nei commenti, è gradito un like. Stay tuned!
0