0

Tre libri per Te: per curare, ispirare e viaggiare

Libri per curare ispirare e viaggiare
0

0

Caro/a iCrewer il messaggio che accomuna i libri di “Tre libri per Te” che ho scelto questa settimana è questo:

Mantenere sempre la mente e il cuore aperti alle nuove possibilità che la vita offre ogni giorno.

Iniziamo con il primo libro per curare: “Quasi a casa” di Elena Moretti, vincitore della prima edizione del Premio Letterario RTL 102.5 – Mursia/Romanzo Italiano.

“Una famiglia adesso ce l’ho anch’io. Scalcinata. Senza legami di parentela. Però fichissima”.

Il protagonista è un ragazzo di città, Adrian, senza famiglia, affidato dai servizi sociali ad una montanara, in una malga sui monti. Un po’ incattivito dalla vita, ma molto tenero infondo. Nel suo diario racconta di questo cambiamento che, tra alti e bassi,  segna la svolta decisiva nella sua vita. Il linguaggio utilizzato è proprio quello di un ragazzo che scrive ciò che gli passa per la testa, senza alcun filtro.

In questa storia si intrecciano e si spezzano legami di fiducia, di amicizia, d’amore, di sostegno, di ostilità fra persone ferite e disagiate, che trovano una cura ai loro dolori semplicemente stando insieme.

Nonostante si tratti di una storia dura, questo romanzo apre alla speranza e quando arrivi alla fine riprendi finalmente a respirare.

Quasi a casa

Perché leggerlo: per ricordarsi di quanto sia importante l’aiuto reciproco anche nei casi in cui sembra quasi impossibile possa esserci un lieto fine.

Il libro per ispirare è “Il piccolo libro geniale” di Harold W. Finch.

“Una raccolta di pensieri filosofici di tutti i tempi per risvegliare il genio che è in te”

Si tratta di 365 pensieri filosofici da leggere quando hai bisogno di ispirarti e incoraggiarti nella tua crescita personale.

Il piccolo libro geniale

Perché leggerlo: un pensiero positivo, una frase illuminante, un’idea a cui non avevi pensato letti al momento giusto possono aiutare a migliorare la giornata.

Il libro per viaggiare è “New York è una finestra senza tende” di Paolo Cognetti.

Una guida letteraria e turistica per le strade di New York. L’autore attraverso i suoi appunti di viaggio, i libri letti e gli aneddoti raccolti, delinea una città unica e personale, fatta di strade, palazzi, ponti, grattacieli, i suoi personaggi e le pagine dei libri. Si tratta di una guida molto particolare: è il viaggio di un lettore a New York, con un’itinerario tutto da scoprire, diverso per chi c’è già stato e sicuramente d’ispirazione per chi ha in programma di andarci.

Insieme al libro c’è anche un documentario intitolato “Il lato sbagliato del ponte”: un viaggio attraverso Brooklyn al seguito di quattro scrittori: Jonathan Lethem, Rick Moody, Colson Whitehead e Shelley Jackson che parla dell’anima segreta di New York.

New York una finestra senza tende

Perché leggerlo: è un libro che apre a nuove letture e nuovi itinerari.

Ti aspetto la prossima settimana con una nuova selezione!

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp