Oggi ospitiamo… Chi ci ospita ogni giorno  Massimo Segante

icrewplayCosa ti ha spinto un giorno ad intraprendere la strada che ha portato a iCrewplay?

Avere un sito web è sempre stata una mia passione, da quando ho messo le mani su Internet. maXss.it è stata una pietra miliare nel mondo della grafica per anni, il forum aveva quasi 10 mila utenti ed avevo uno staff di venti persone che mi aiutavano a gestirlo. Un’attività davvero frenetica che adoravo, purtroppo per diversi problemi ad un certo punto ho dovuto rallentare e piano piano il sito è morto. Era anche un momento diverso della mia vita, non avevo ancora 30 anni e vivevo tutte queste cose con molta leggerezza. Poi ho aperto altri siti, i primi che trattavano videogame, e alla fine mi sono dedicato per due anni all’altra mia grande passione, che è il canto, creando iCrewSing. Una volta che anche iCrewSing era avviato, con il suo team in grado di portarlo avanti senza la mia presenza costante, ho dato vita a questo tarlo che mi girava in testa da parecchio, quello di creare un sito che parlasse di videogiochi. Ed ecco nascere iCrewPlay.

Parliamo sempre di iCrewPlay: lavorare con tanti redattori giovanissimi e in una realtà dinamica è più stressante o stimolante?

Sai una cosa? L’età è solo un numero, e in una realtà come la nostra che lavora online questo è ancora più vero. Quando parli con un redattore non pensi a quanti anni ha e non c’è nulla che te lo faccia capire, tanto che tratto tutti allo stesso modo. Mi è capitato di vedere atteggiamenti infantili da persone adulte e maturi da ragazzini. Per cui è una realtà stressante e stimolante allo stesso tempo come qualsiasi luogo di lavoro, perché hai a che fare con tante persone diverse.

Qual è il segreto che fa rimanere in iCrewplay ragazzi di una fascia d’età che si appassionano a fatica di qualunque cosa?

Forse non è vero che fanno fatica ad appassionarsi, il segreto sta nel dargli fiducia e responsabilità allo stesso tempo, rendere questi ragazzi partecipi di una realtà che creano loro stessi con i loro articoli e le loro recensioni. È un mondo che seguono perché è il loro, ma in questo modo ne fanno parte integrante.

Sul piatto della bilancia pesano di più le soddisfazioni o le porte chiuse?

Sono io che scelgo di far pesare più le soddisfazioni. Di porte chiuse ed eventi negativi ce ne sono stati molti in questi anni, ma ne siamo sempre usciti in qualche modo rinforzati, sia come sito che come gruppo di persone. E abbiamo potuto godere a pieno delle soddisfazioni che arrivano sempre più numerose, sia in termini di visite al sito che di contatti con software house e sponsor.

Grande soddisfazione sicuramente la pubblicazione, iniziata da pochi mesi, di un magazine.

Passiamo a parlare degli altri settori. Come hai scelto che altri “mondi” andare a scoprire?

Libri collaborava già con alcuni articoli su iCrewSing, e non appena ho visto la possibilità di dargli più visibilità l’ho colta al volo, portandolo su iCrewPlay. Una delle mie prime collaboratrici aveva lavorato per un sito di Anime e Manga, quindi mi ha dato l’input per partire con anime.icrewplay.com gestendolo per i primi mesi. Cinema era la passione di un’altra delle mie redattrici, l’ho creato e gliel’ho affidato. Tech l’ho sempre fortemente voluto ed ho solo aspettato il momento giusto per partire.

Ogni settore ha una propria redazione autonoma con un responsabile. Come hai scelto i responsabili?

Mi sono sempre basato sul mio istinto, difficilmente sbaglio. In Play ho chiesto dei volontari tra una schiera di candidati che avevo selezionato, e si sono offerti quelli che avevo in mente io. Uno di loro poi ha lasciato, ed ho scelto il sostituto sempre basandomi sull’istinto. Ora abbiamo un team affiatato in grado di gestire le tre redazioni, tanto che se mi assento per mezza giornata non sono per nulla preoccupato, nonostante prima dirigessi tutto io. In Anime ho preso il responsabile, Michele, direttamente dalla formazione, senza neanche farlo passare per il ruolo di redattore, ed è stata una scelta felicissima. In Cinema è stato facile, Irene era indubbiamente la persona più adatta a gestire il settore, nonostante da redattore non si facesse mai notare ne avevo subito capito il potenziale. Devo parlare anche di libri?

Che rapporti hai con i tuoi responsabili e PR: amicizia o lavoro? (Bruttina questa 😂😂😂😅)

Esistono solo i rapporti di lavoro, non ne esistono altri all’interno di iCrewPlay. Alcune persone le conosco personalmente, ma sono in grado di cazziare pesantemente in chat davanti a tutti e la sera uscire a bere qualcosa in tutta tranquillità. Sono in grado di separare nettamente le due cose.

Dai una definizione o un aggettivo per ogni settore.

Play: impegnativo, mi farà diventare vecchio prima del tempo
Libri: una macchina da guerra, sforna articoli come se piovesse e programma per mesi interi
Anime: la fenice, dalle ceneri di tutti i problemi che ha avuto il settore sta venendo fuori una piccola perla
Cinema: la tartaruga e la lepre: piano piano e quasi senza farsi notare ha raggiunto e quasi superato Play!
Tech: il piccolo di casa, troppo presto per un aggettivo

I settori sono guidati da persone che arrivano da realtà molto differenti, questo ha influenzato l’organizzazione del lavoro. Libri, cinema, anime e manga, tech sono realtà differenti anche per la tipologia dei redattori. Secondo te entrambi questi elementi sono importanti per la riuscita di questo progetto?

Assolutamente molto importanti. Quando affido un settore a qualcuno, lascio la decisione di come gestire il settore completamente nelle mani del responsabile. Io guardo dall’alto e intervengo solo se viene fatto qualcosa di palesemente controproducente, cosa che finora non è mai successa, per questo motivo il background di chi ci sta dentro è fondamentale nel plasmare il settore stesso. Questo fa sì che ogni persona all’interno di iCrewPlay si senta parte del progetto e dia il meglio, solo così si arriva al successo.

Tra i settori extra scegli quello che senti più vicino a te e quello che ti ha dato soddisfazioni che non ti aspettavi (nessuno si offenderà 😳)

Chiederesti mai a un padre quale figlio preferisce? Tutti i settori extra mi hanno fatto disperare con i loro problemi (siti oscurati, errori 503, calo di autority) e tutti mi hanno dato grosse soddisfazioni riprendendosi e arrivando più alti di prima.
Fatta questa premessa, in fondo devo ammettere che sono particolarmente affezionato a Libri, perché oltre ad essere il primo dei settori extra è anche quello i cui redattori hanno subito il minor turnover in assoluto, per cui sono qui da tempo e innegabilmente un po’ ci si affeziona. Mi ha dato soddisfazioni ma me le aspettavo, c’erano tutti i numeri per arrivare dove sono ora i ragazzi di libri.

icrewplayMi permetto di ricordare ai nostri lettori che i redattori del settore libri hanno anche scritto un libro dal titolo Quando il fine non giustifica i mezzi. Esperienza che sicuramente ha influito nel tenere il gruppo ancor più coeso.

Cosa c’è nel futuro di Max e iCrewplay,… E nel futuro di Massimo?

Nel futuro di iCrewPlay vedo solo crescita, magari fra qualche anno un paio di settori extra in più! Hahaha scherzo… forse. Ho in mente tanti progetti, non sono capace di stare fermo e mentre faccio una cosa già sto pensando a quella successiva. Voglio un sito veloce, scattante, in grado di dare la migliore esperienza possibile all’utente, e sto lavorando per questo. I redattori devono portare contenuti di qualità, il mio compito è far sì che gli utenti rimangano, si spostino tra gli articoli, abbiano il piacere di tornare su iCrewPlay. E poi vedo sponsor, vedo le principali fiere internazionali a cui andranno i redattori. Sono realista, vedo anche le difficoltà che ci aspettano, ma se le abbiamo superate fino ad ora non mi spaventano.
Nel futuro di Massimo lo sai benissimo che c’è tanta riservatezza, sono pochissime le persone che conoscono chi sono al di fuori di iCrewPlay, per cui nessuno spoiler. Come penso un po’ tutti nel mio futuro spero di creare una famiglia, anche se ancora non ho trovato la persona adatta con cui condividere questo progetto. E poi conto di tornare a vivere a Roma, dove sono nato; sono ormai quasi 15 anni che ho lasciato la mia città e sto cercando di trasferire lì il mio lavoro.

Da  parte mia grazie a Max per aver condiviso con me un po’ di ricordi e grazie a Massimo per aver aperto il suo cuore.

Voto (4.83 / 12)

13
Lascia un commento!

avatar
13 Comment threads
0 Thread replies
13 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
13 Comment authors
FrancescoLisa ZillioDebby85Donatella De FilippoPina Sutera Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Sandra
Ospite
Sandra
Voto :
     

Massimo Segante? Dopo aver guardato la foto ah! È Max! Piacere di averti conosciuto!

Natalia
Ospite
Natalia
Voto :
     

Ti auguro di intraprendere questo cammino te l’ho meriti 😍

Jessica
Ospite
Jessica
Voto :
     

Intervista stupenda, finalmente ho avuto il piacere di conoscerti. Complimenti per tutto. In bocca a lupo per tutti i tuoi sogni.

Erika Zappoli
Member
Voto :
     

Bellissima intervista. È emozionante far parte di questo sogno.

Cristiana Meneghin
Member
Voto :
     

In bocca al lupo per tutto capo! E grazie per quello che hai creato.

Ornella Feletti
Ospite
Ornella
Voto :
     

E’ proprio cio’ che mi aspettavo da questa intervista. Le tue risposte hanno confermato ciò che mi hai comunicato al mio ingresso in libri: credere in noi stessi, insieme si è una forza, se ci credi continua. Il tuo sogno sta diventando il nostro. Grazie

Ambrosini Moira
Ospite
Ambrosini Moira
Voto :
     

Bellissima intervista! Complimenti! Per quanto riguarda Massimo (capoxo) sei il numero 1!❤️

Anna Francesca Perrone
Ospite
Anna Francesca
Voto :
     

Da questa intervista traspare la passione e la determinazione che metti nel tuo lavoro e che ti permette di portare avanti il tuo ambizioso progetto. Tra le righe si legge anche che sei una persona di cuore. Ti auguro di realizzare tutto ciò che desideri e sono certa che ci riuscirai. Intanto grazie per aver creato tutto questo perché per me entrare in libri è stato il primo passo verso me. Grazie a Te, Maura e al gruppo della redazione ho trovato il coraggio di espormi e credere in me stessa coltivando la mia passione più grande: i libri e… Leggi il resto »

Pina Sutera
Member
Voto :
     

Felice di esserci…. Capo ‘si u miegghiu’…. Come dicono a Bolzano.
Da un paese sperduto della Sicilia, ho avuto la bella possibilità di poter realizzare un piccolo sogno: quello di scrivere le mie impressioni sui libri che leggo e condividerlo con altri. Grazie di ♥️ a te e a tutta questa meravigliosa ‘famiglia’

Donatella De Filippo
Member

Che bella intervista al capo….😊😊😊😊 brava anche la nostra capa…concisa e diretta, come sempre! orgogliosa di essere in Icrewplay.!

Debby85
Ospite
Debby85
Voto :
     

Complimenti per questa intervista, davvero bella e con domande interessanti! Io nutro profonda stima per Massimo… un uomo dalle mille risorse e dalle idee geniali… sempre disponibile e rispettoso nei confronti di tutti! Non posso fare altro che ringraziarlo per tutto quello che fa per noi giorno dopo giorno…e restare in attesa…di tutte le novitá che ci sfornerá…😝 te vojooo bene asssaaaajjjee MaXxxxxx!!🤩

Lisa Zillio
Member
Voto :
     

Grazie a entrambi per aver condiviso con noi una parte del vostro (e nostro ;P ) mondo.

Francesco
Ospite
Francesco
Voto :
     

Complimenti per l’impegno, non per l’originalità. Dagli argomenti allo stile grafico pressoché identico a quello di everyeye. In bocca al lupo!